Mons. Lucarelli: il nuovo vescovo un dono e una grazia

In vista dell’ingresso in diocesi del nuovo Vescovo, monsignor Domenico Pompili, monsignor Delio Lucarelli, Amministratore Apostolico di Rieti, ha inviato una lettera a tutti i sacerdoti, i diaconi, le religiose, i religiosi e i laici

Carissimi,

si avvicina il 5 settembre.

Vogliamo vivere la preparazione e l’inizio del ministero pastorale del nuovo Vescovo Domenico e la sua ordinazione episcopale con speranza e con gioia, come si addice ad un evento spirituale. Per questo ci stiamo preparando con un percorso liturgico-pastorale che in ogni parrocchia valorizza il ritmo dell’Eucaristia domenicale.

Per una comunità ecclesiale l’arrivo del nuovo vescovo porta con sé non solo ciò che umanamente ci si può attendere, ma è soprattutto un momento di fede molto forte che impegna tutte le componenti e rappresenta un dono e una grazia.

È questo aspetto, spirituale e sacramentale, su cui invito a riflettere senza sosta.

Non manca, peraltro, un’attenzione all’aspetto organizzativo dell’evento che sta coinvolgendo già molte persone e di cui dobbiamo sentirci tutti partecipi e corresponsabili.

Per quanto riguarda tale ambito si allega un foglio con le note tecniche e il programma di massima, che potrebbero subire variazioni e aggiustamenti nel tempo, a seconda delle circostanze o delle esigenze che si dovessero presentare.

Il programma della giornata e i dettagli logistici verranno resi noti anche sul sito della diocesi (www.rieti.chiesacattolica.it) e diramati agli organi di informazione.

Mentre vi dico grazie per quanto farete per rendere questo inizio un momento autentico di Chiesa, vi attendo con fiducia.

Vi ricordo nella preghiera.

[download id=”686″]

Rispondi