Scuola

L’Istituto Comprensivo Alda Merini alla rassegna nazionale “La Musica unisce la scuola”

«Ci avviciniamo al termine di un anno scolastico diverso dagli altri, in un modo che non avremmo mai immaginato, e lo vogliamo comunque salutare con la nostra musica», scrivono gli alunni dell'istituto reatino Alda Merini

Ci avviciniamo al termine di un anno scolastico diverso dagli altri, in un modo che non avremmo mai immaginato.

«Lo vogliamo comunque salutare con la nostra musica. Ci mancano le esibizioni, i canti e le feste finali, gli applausi e qualche lacrima: così abbiamo pensato di realizzare un video musicale che parteciperà alla XXXI Rassegna Musicale Nazionale “La musica unisce la scuola”, che ci vedrà impegnati via web nella settimana dal 25 al 30 maggio», scrivono dall’istituto reatino Alda Merini.

L’evento è organizzato dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire), ente di ricerca del Ministero dell’Istruzione, ed è visibile dal 25 maggio collegandosi al sito http://lamusicaunisce.indire.it/rassegnamusica/ .

«Nonostante tutto quello che ci accade a causa dell’isolamento, la musica esiste, rappresenta il nostro Istituto, ma soprattutto i nostri alunni che sono motivo di speranza, coraggio e orgoglio. La musica argina e riduce le distanze per permettere di essere oggi e domani ancora più vicini. Vogliamo ringraziare tutti quelli che hanno condiviso questo impegno. A cominciare dagli alunni che si sono esibiti: Chiara Di Bartolomeo (classe II B, pianoforte, Fanfara Minuetto di William Duncombe), Maria Valeriani (classe II A, chitarra, Studio Opera 111 parte 1 n° 2 di Mauro Giuliani), Cecilia Petroni (classe I A, violino, Andante di Joseph Haydn), Beatrice Dell’Uomo D’Arme (classe III C, flauto, Andante della sonata in Fa Maggiore di Antonio Vivaldi); i docenti di strumento: Monica Bonanno, Chiara Bianchetti, Marco Bruni e Gianmario Troiani; il personale di segreteria che ci ha aiutato nella partecipazione alla rassegna e la dirigente Paola Testa che ci supporta e sopporta nelle difficoltà quotidiane».

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *