La Legione Garibaldina del 1914-15 in un convegno di studi

L’associazione culturale Istituto di Studi Sabini porta il suo contributo alle commemorazioni del Centenario della I guerra mondiale con il progetto culturale poliennale (2014-2018) denominato progetto Santa Barbara, progetto che gode della concessione del logo ufficiale rilasciata Struttura di missione per la commemorazione del centenario della prima guerra mondiale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nell’ambito di questo progetto l’Istituto cura il convegno di studi del 27.9.2014 presso la Biblioteca comunale di Mentana.

Il convegno presenta l’impresa dei volontari garibaldini, quali eredi e continuatori delle vicende storiche del Risorgimento e del suo affiato ideale nella I guerra mondiale detta anche Grande Guerra o IV guerra d’indipendenza per la conquista e liberazione delle terre irredente Trento e Trieste.

La presidenza del convegno è affidata al prof. Antonello Biagini dell’Università La Sapienza di Roma e presidente del comitato di Roma dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano (Mibact).

Intervengono come relatori: il dr. Umberto Massimiani presidente dell’Istituto di Studi Sabini -Quadro storico della Grande Guerra e missione del Centenario; la prof.ssa Annita Jallet Garibaldi presidente dell’Associazione Nazionale Veterani Reduci Garibaldini – La Legione Garibaldina all’Argonne; il dr. Andrea Carteny dell’Università La Sapienza segretario del comitato di Roma dell’ISRI – La mobilitazione per le sorelle latine, la dr.ssa Lorena Battistoni consigliere dell’Istituto di Studi Sabini – Memorie italiane e il dr. Luciano Priori Friggi giornalista, economista, scrittore – La Grande Guerra e il tramonto dell’Europa.

Al termine dei lavori sarà presentato il Catalogo Culturale della I guerra mondiale curato da Umberto Massimiani e Antonio Oliverio dell’Istituto di Studi Sabini.

Il convegno non è soltanto di natura culturale ma anche formativo ed in questo senso si rivolge alle scuole quale pubblico privilegiato oltre ovviamente a tutti. L’associazione, tra l’altro, ha sempre rivolto un messaggio a quanti hanno memorie e testimonianze per partecipare alle iniziative previste e a creare reti con altre associazioni o siti web in merito al Centenario.

I combattenti garibaldini che lottarono affianco ai francesi contro i tedeschi, nel momento della neutralità italiana, costituirono, come è stato scritto storicamente, l’eroica avanguardia dell’Italia di Vittorio Veneto.

Rispondi