Inaugurato a Rivodutri il presepe subacqueo

In un sabato pomeriggio assolato a ridosso del Natale, nelle acque limpide della sorgente di Santa Susanna di Rivodutri in cui nuotano eleganti cigni bianchi, è stato inaugurato per il ventiduesimo anno consecutivo il presepe subacqueo.

In un sabato pomeriggio assolato a ridosso del Natale, nelle acque limpide della sorgente di Santa Susanna di Rivodutri in cui nuotano eleganti cigni bianchi, è stato inaugurato per il ventiduesimo anno consecutivo il presepe subacqueo. Nata da un’idea del Club Sommozzatori di Rieti, che da sempre ne cura l’allestimento, quest’anno la manifestazione ha assunto un significato particolare, cadendo proprio nel centro della prima edizione del progetto della Valle del Primo Presepe, che ha come primo obiettivo quello di risvegliare la consapevolezza della peculiarità storica e spirituale del primo presepe francescano, interpretato poi nel tempo nelle più varie trasposizioni.

E la scena della Natività di Rivodutri, in quanto ad originalità, non è seconda a nessuno. Immerse all’interno del bacino acquifero, in una meravigliosa scenografia naturale rappresentata da una delle sorgive più grandi d’Europa per portata, patrimonio naturale regionale e sito attrattivo della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile, le statue in vetroresina alte circa un metro e mezzo saranno visibili anche in notturna grazie a una sapiente illuminazione subacquea.

All’inaugurazione della manifestazione, realizzata dalla Pro Loco di Rivodutri, dal Centro Rurale Europeo e dal SummerSportVillage, con il patrocinio del Comune di Rivodutri, è intervenuto il vescovo Domenico, i sacerdoti delle parrocchie limitrofe ed il sindaco Barbara Pelagotti.

«Siamo stellieri», creatori di stelle, si sono auto definiti nel canto i bambini della scuola primaria di Piedicolle, ballando e recitando davanti agli intervenuti, con una forte sottolineatura verso l’uguaglianza delle razze particolarmente apprezzata dal vescovo. Il pomeriggio è proseguito con lo scambio di piccoli doni e l’inaugurazione degli stand a ridosso della sorgente, allestiti con i lavoretti artigianali dei bambini e con tante prelibatezze culinarie del territorio.

A conclusione, la benedizione del presepe subacqueo con la suggestiva fiaccolata di accensione dei sommozzatori, tutto a suon di musica grazie al concerto di musiche natalizie offerto dalla Banda Musicale Giuseppe Verdi di Rivodutri. Il presepe rimarrà visitabile gratuitamente fino al 6 gennaio 2018.

 

Rispondi