Giugno antoniano, il programma è questo!

La manifestazione, ospitata nella storica chiesa di S. Francesco in Rieti, inizierà mercoledì 12 giugno alle ore 18 con l’esposizione della Statua del Taumaturgo e la Solenne celebrazione, presieduta dal Vicario Generale della Diocesi di Rieti, Ercole La Pietra, e proseguirà fino a lunedì 24 giugno.

Culmine dei festeggiamenti sarà la Solenne Processione dei Ceri che si snoderà lungo le vie cittadine domenica 23 giugno a partire dalle ore 18,30, con lo spettacolo pirotecnico della ore 23,45, curato dalla Ditta reatina di Adriano Fenici a chiudere la giornata dedicata a Sant’Antonio di Padova.

Tra i momenti liturgici, intendiamo evidenziare le presenze del Cardinale Velasio De Paolis, già Presidente della Prefettura Affari Economici della Santa Sede, di Padre Vincenzo Marcoli, segretario generale dei Frati Minori Conventuali, di Mons. Giuseppe Molinari, arcivescovo de L’Aquila, oltre a quella del Vescovo di Rieti, Delio Lucarelli, in occasione del Solenne Pontificale del 23 giugno.

Due, poi, le serate dedicate all’Anno della Fede: quella di Domenica 16 giugno, con la presenza di Padre Gianfranco Grieco del Pontificio Consiglio per la Famiglia e quella di martedì 18 giugno, che vedrà ospite mons.Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito di Viterbo.

Nell’ambito del Programma civile, la serata clou sarà quella di sabato 22 giugno ore 22 in Piazza S. Francesco, con il nuovo concerto di Michele Zarrillo ma non mancheranno appuntamenti con il teatro dialettale (Sipario Rosso), il latin jazz, il ballo liscio (Tonino Serva e I Balla Balla), mentre il pomeriggio di giovedì 20 sarà dedicato ai più piccoli con la Benedizione dei Bambini, impartita dal Vescovo diocesano, Delio Lucarelli, cui farà seguito uno spettacolo per la regia di Ivan Tanteri.

Tra le novità, anche una Cena sotto le stelle riservata a tutti i Portatori della ‘Macchina’ del Santo (giovedì 20) e la Mostra Fotografica «Il mio S. Antonio» che verrà ospitata nel Chiostro di S.Francesco, all’interno del quale sarà anche servita la cioccolata calda nella mattinata del 23 giugno.

La Pia Unione S.Antonio di Padova, infine, comunica che a partire da lunedì 13 maggio, inizierà la tradizionale questua cittadina finalizzata al sostegno economico dell’impegnativo programma. Saranno i fratelli consiglieri del benemerito sodalizio, all’uopo autorizzati, a condividere questo tradizionale momento con famiglie e operatori commerciali della città, senza dimenticare il fondamentale contributo assicurato dagli Enti locali, dalla Fondazione Varrone e da altri enti e privati.

Rispondi