“Giallo al Centro”: alla Libreria Rieti il “cold case” del tassista di Leonessa

Si è svolta l’11 maggio, presso la Libreria Mondadori Rieti, l’anteprima del festival “Giallo al Centro” che si svolge dal 12 al 14 maggio. Alla presenza dell’assessore alla cultura Annamaria Massimi e del questore, la dott.ssa Monica Pitoni (psicologa forense) ha raccontato la storia di un “cold case” degli anni 50-60. Un cadavere ritrovato in un prato a Leonessa e un taxi abbandonato a Rieti. Le indagini identificheranno il corpo come l’autista del taxi e seguiranno molte false piste rievocate dalla dottoressa Pitoni, nipote della vittima, attraverso immagini e articoli dell’epoca. Nonostante le molte analisi del caso nel corso dei decenni l’omicidio resta tuttora un mistero irrisolto. Al termine dell’incontro è stato servito un “aperitivo al sangue” offerto da Il Golosone Italiano Rieti Store.


Il programma del 12 maggio

Ore 10.00 – Istituto d’Arte “Antonino Calcagnadoro”

Comics Workshop: (Ri) “Tratti” di Giallo con Luca Ralli, illustratore e fumettista, Niccolò Pugliese, poeta e illustratore; coordinano Moreno Colasanti e Francesco Leonardi. Dopo l’incontro Luca Ralli e i ragazzi delle classi IV, attraverso immagini di repertorio, lavoreranno sulla storia dell’illustrazione di cronaca nera, dalle ambientazioni di Poe e dell’investigatore Daupin, a quelle di Sherlock Holmes e Watson di Conan Doyle, studieranno il rapporto fra il mondo dell’immagine e la cronaca nera attraverso l’evoluzione del disegno del crimine. I ragazzi, nel pomeriggio di approfondimento, blocco e matita alla mano, disegneranno una storia comune trasformandola in un evento criminoso, seguendo i caratteri principali del giallo e noir.

Ore 11.00 – Biblioteca Paroniana

“Città a mano armata – Le indagini segrete sui casi più scottanti della storia criminale italiana”: Con Massimo Lugli, scrittore e giornalista di Repubblica e Antonio Del Greco, Squadra Mobile Polizia di Stato di Roma per una lezione sul libro scritto a quattro mani da Massimo Lugli, noto scrittore e giornalista di “nera” e da Antonio Del Greco, esponente di spicco della sezione Omicidi della squadra mobile di Roma, per raccontare “dall’interno” inchieste più o meno note sui fenomeni criminali romani e non, dalle sanguinose scorribande di Giuseppe Mastini agli atroci delitti della Banda della Magliana, dalle tante truffe alle guerre tra gang per il controllo del territorio.

Vito Bruschini, Giornalista e scrittore presenta “La verità sul caso Orlandi”: uno dei misteri più oscuri della storia italiana, tra criminalità organizzata, servizi segreti e massoneria vaticana. Si parlerà del libro e del film “La verità sta in cielo” di Roberto Faenza con la partecipazione di docenti e studenti delle facoltà di Sociologia e Criminologia dell’Università degli studi “G. D’Annunzio” Chieti – Pescara e di Scienze delle investigazioni della Seconda Università degli studi di Napoli

Ore 15.00 – Biblioteca Paroniana

Simona Zecchi, giornalista d’inchiesta, fra i fondatori del sito indipendente d’inchiesta «Lettera35», presenta: “Pasolini, massacro di un poeta – Una nuova commissione d’inchiesta presentata attraverso prove fotografiche e documenti inediti”. Coordina Daniele David, Università degli studi di Perugia

Ore 18.00 – Biblioteca Paroniana

«Non esiste la verità, esistono storie…»: incontro con gli scrittori Gianluca Morozzi, Maria Silvia Avanzato, Francesca Bertuzzi, Luca Poldelmengo, Paolo Rotilio. Coordina Piergiorgio Pulixi. Al termine aperitivo e cena con gli autori.

Rispondi