Europa

Concluso l’incontro dei giovani cattolici a Lednica. L’incoraggiamento del Papa

Youth Meeting a Lednica in Polonia. Un incontro annuale di preghiera, danza e canto giunto alla sua 23esima edizione

«L’amore di Cristo è dove tutto comincia. Il suo amore sostiene e nutre ogni altra forma di amore», ha detto l’arcivescovo Stanislaw Gadecki, Presidente della Conferenza Episcopale Polacca presente tra i giovani riuniti sui Campi di Lednica. Quest’anno, i partecipanti al Meeting hanno ricordato il 40° anniversario del primo pellegrinaggio di Giovanni Paolo II nella sua patria, celebrato in tutta la Polonia. Hanno iniziato ricordando le parole che il Santo Padre ha usato per salutare i polacchi quattro decenni prima, sbarcando a Gniezno: «Saluto la Polonia, il paese battezzato proprio in questo luogo un millennio fa».

«A quel tempo» ha detto all’incontro mons. Wojciech Polak, Primate di Polonia «Giovanni Paolo II si unì a noi per condividere il messaggio della potenza dello Spirito Santo. In linea con il tema principale del suo pellegrinaggio, aggiunse ‘Rallegratevi, Madre della Polonia’. Con questo spirito, mi rallegro anche della presenza di ciascuno di voi, che siete venuti sul luogo del battesimo originale della Polonia per attingere forza dall’Amore di Gesù e credere in quell’Amore, che è più potente del peccato» .

L’evento è culminato con l’Eucaristia. Prima di dare la sua benedizione, il Primate di Polonia ha posto le corone di Lednica sull’immagine della Madonna di Lednica e ha chiesto la sua protezione su tutti i sacerdoti. Ai giovani, che hanno partecipato all’Ora di Giovanni Paolo II con la recita delle Litanie e poi hanno ascoltato il prof. Joseph Weiler, un ebreo ortodosso, che ha testimoniato l’importanza di aver incontrato personalmente Giovanni Paolo II, è giunto anche il messaggio di Papa Francesco.

Francesco, ha incoraggiato i giovani ad ascoltare attentamente la voce di Gesù. «Che la vostra esperienza nella Panama polacca, come si presenta Lednica in questi giorni, sia riempita dall’entusiasmo della vostra fede, dalle preghiere, dalla gioia e dalla celebrazione condivisa […..] Che l’entusiasmo di un cuore convertito vi guidi, e che Dio vi benedica. Vi abbraccio nelle mie preghiere».

Per tutta la notte, i campi di Lednica sono stati il luogo delle preghiere, del canto, della danza e della silenziosa adorazione del Santissimo Sacramento, conclusa con una dichiarazione congiunta per scegliere Cristo, scritta dal defunto padre Jan Gora OP, iniziatore del movimento Lednica. Come ogni anno, l’incontro si è concluso con tutti i partecipanti che hanno attraversato la Porta del Terzo Millennio. Come ricordo dell’incontro, i giovani hanno portato a casa sigilli che simboleggiano lo Spirito Santo e uno speciale esame di coscienza basato sul capolavoro “La Chiamata di San Matteo” di Caravaggio.

L’Incontro Nazionale della Gioventù LEDNICA 2000 è il più grande incontro annuale della gioventù cattolica polacca e straniera. L’incontro si svolge sui campi di Lednica, al lago di Lednica. Questo luogo è stato scelto perché, secondo la documentazione storica, il battesimo della Polonia ha avuto luogo sull’isola di Ostrów Lednicki. L’iniziatore dell’incontro è stato P. Jan Góra OP, morto nel 2015. Sui Campi di Lednica ci sono: L’Arco del Pesce, chiamato Porta del Terzo Millennio, e la Casa di San Giovanni Paolo II, dove si raccolgono i ricordi del Papa Santo. L’anno prossimo l’incontro della gioventù di Lednica si terrà il 6 giugno.

da Vaticannews.va

Rispondi