Come sviluppare la medicina del territorio?

Sabato 23 maggio dalle ore 15,30 presso la Casa della Salute di Magliano Sabina si svolge il convegno organizzato dalla Camera del Lavoro CGIL Rieti Roma EVA dal titolo “Come sviluppare la medicina del territorio e rispondere ai bisogni di salute dei cittadini”.

L’iniziativa avviene nell’ambito della campagna “Salviamo la Salute” promossa dalla CGIL per richiamare l’attenzione sulla necessità di sviluppare il welfare della salute.

Nella Regione Lazio si sta riorganizzando la medicina territoriale e l’esperienza delle Case della Salute è di grande rilievo, perché prevede il coinvolgimento dei medici di famiglia.

Ciò evita ai cittadini di dover ricorrere ai Pronti Soccorsi, spesso intasati e non rispondenti alle necessità di intervento tempestivo nei casi meno gravi.

Il modello clinico della Casa della Salute di Magliano è un sistema integrato di servizi socio-sanitari che assicura assistenza primaria, specialistica e garanzia di accesso a percorsi di cura.

E’ il riferimento del distretto Mirtense, costituito da 20 comuni e 34.235 abitanti di cui 23.101 hanno più di 50 anni, la maggioranza dei quali sono donne anziane.

Il problema più importante è la medicina di urgenza, in quanto è da potenziare il servizio di soccorso mobile e l’ospedale di riferimento è quello di Rieti.

Per questo la CGIL propone una adeguata postazione del “118” e realizzare una convenzione con il vicino ospedale di Civita Castellana.

La CGIL chiede anche di migliorare la struttura con assistenze specialistiche per le malattie croniche e degenerative e la creazione di una Residenza Sanitaria Assistita.

All’iniziativa partecipa la Cabina di Regia della Regione Lazio, Dott. Alessio D’Amato, il Consigliere alla Regione Riccardo Agostini, la ASL e i sindaci del Territorio.

Rispondi