Cittaducale scopre il Cosplay grazie alla mostra fotografica di Paolo Monaco e Nicole Ampola

Si chiude oggi a Cittaducale la mostra “Cosplay dal fumetto alla realtà”, inaugurata lo scorso 16 agosto a Palazzo Maoli. In esposizione il lavoro del fotografo civitese Paolo Monaco con Nicole Ampola, giovane studentessa del liceo artistico appassionata del disegno e, per l’appunto, del Cosplay.

Cosplay è una “parola macedonia”, formata dalla fusione delle parole inglesi “costume” (costume) e “play” (nel senso di gioco o interpretazione). Il termine indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire. Il fenomeno è particolarmente diffuso in Giappone. Oltre a travestirsi in occasione di manifestazioni pubbliche, come i convegni sugli anime, non è inusuale per gli adolescenti nipponici radunarsi assieme ad amici con la stessa passione.

I costumi alla base del lavoro di Monaco e Ampolla sono stati disegnati e realizzati da loro per una indagine artistica che vede Nicole anche in veste di indossatrice.

Foto di Daniel Rusnac e Daniela Anghel

Rispondi