Comune di Rieti

Ciechi e ipovedenti: arriva il progetto per percorsi di aiuto in città

La giunta del Comune di Rieti ha approvato il progetto di installazione di dispositivi da collocare in città con funzionalità di guida per soggetti non vedenti

Su proposta del vicesindaco Daniele Sinibaldi e dell’assessore ai servizi sociali Giovanna Palomba, la giunta del Comune di Rieti ha approvato il progetto di installazione di dispositivi da collocare in città con funzionalità di guida per soggetti non vedenti.

Nei mesi scorsi, infatti, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti Onlus-APS Sezione territoriale “G. Fucà di Rieti” ha presentato all’Amministrazione comunale di Rieti un progetto finalizzato all’istallazione, lungo percorsi definiti in città, di dispositivi per i soggetti non vedenti, impegnandosi a sostenere le spese grazie ad appositi finanziamenti messi a disposizione dall’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti.

I dispositivi prevedono l’utilizzo del sistema denominato SyWA (System for Walking Aid), una tecnologia innovativa che supporta i non vedenti che vivono o visitano la Città permettendo loro di muoversi in autonomia e di ricevere informazioni sul luogo o sull’esatta ubicazione di uffici, negozi, impianti semaforici, fermate di mezzi pubblici, segnaletica, luoghi di rilevanza turistica e altro, lungo un percorso, fornendo anche informazioni di carattere turistico e culturale e fungendo, pertanto, da guida per i non vedenti.

Il percorso approvato in Delibera si snoda su tre direttrici principali nel centro della Città:
• Piazza Cavour, Via Roma, Piazza V.Emanuele II
• Via Cintia, Cattedrale, Prefettura, Palazzo Comunale
• Stazione ferroviaria e degli autobus, Viale Canali, Via Pennina

«Siamo particolarmente soddisfatti e orgogliosi di aver condiviso la proposta dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti poiché è un fatto di civiltà aiutare le persone con deficit visivo ad avere una maggiore e migliore autonomia – dichiarano l’assessore Daniele Sinibaldi e l’assessore Giovanna Palomba – Oltretutto, avviare questo progetto significa anche lavorare ad una città più moderna e più accessibile, anche sotto l’aspetto turistico, costituendo un ulteriore tassello a quell’offerta di vivibilità alternativa alle metropoli e alle grandi città caotiche e poco accessibili».

A seguito dell’approvazione della delibera da parte della giunta, l’amministrazione comunale di Rieti acquisirà il progetto definitivo ed esecutivo, prevedendo poi la partecipazione del Comune alle annuali spese di assistenza e manutenzione del sistema.

Rispondi