Parrocchie

A Piedicolle riprende l’anno catechistico

Si è riaperta con la consueta liturgia di inizio l’anno catechistico per il Centro Pastorale Diocesano di Piedicolle, il cui coordinamento è affidato da diversi anni a don Piotr Janik

Si è riaperta con la consueta liturgia di inizio l’anno catechistico per il Centro Pastorale Diocesano di Piedicolle, il cui coordinamento è affidato da diversi anni a don Piotr Janik, parroco di San Pietro in Poggio Bustone e di Rivodutri. Una liturgia pensata dai catechisti e dallo stesso sacerdote al fine di far misurare i giovani con la Parola ed i bambini, che iniziano quest’anno, con l’incontro – scontro con l’altro.

Quest’anno, seguendo la proposta fatta dal vescovo Domenico all’Incontro pastorale, si è scelto come filo conduttore il tema dell’Eucaristia: gioiosa e fresca fonte sorgiva di un’acqua che disseta e di un cibo che sazia lo spirito, ed anche momento di sprizzante festa da condividere, necessariamente, con l’altro.

Dopo essersi ritrovati presso la chiesa di Maria Immacolata in Piedicolle, i genitori e i ragazzi del catechismo si sono subito sentiti immersi in un clima contemplativo della Parola, appositamente selezionata, affinché comprendessero il valore universale dell’amore divino, per poi meditare sull’istituzione dell’Eucaristia sacramentale.

Ha fatto quindi seguito il mandato ai catechisti e la promessa dei genitori nel condividere con loro l’impegno nella formazione spirituale dei loro figli. Non sono mancati momenti di gioia e di condivisione, alla fine della liturgia.

A guidare la celebrazione è stato il parroco di Borgo San Pietro di Petrella Salto, don Tomasz Chlebowski, invitato per indicare come la Comunione ecclesiale può essere di stimolo ad un Chiesa che sembra essere ogni giorno sempre più divisa.

Rispondi