Scuola

L’Alberghiero Costaggini al Maker Faire di Roma

Il menù del primo giorno presentato al Make Faire di Roma dall'istituto alberghiero Costaggini unisce territorio, nelle materie prime, e innovazione nei procedimenti di cottura.

Il menù del primo giorno presentato al Make Faire di Roma dall’istituto alberghiero Costaggini unisce territorio, nelle materie prime, e innovazione nei procedimenti di cottura: zuppa ceci e castagne con olio al rosmarino, guancia di suino nero al cesanese, crostata di ricotta e visciole.

Questo è l’impegno di questi giorni per l’Alberghiero Costaggini di Rieti alla Fiera di Roma che ospita l’evento nazionale Maker Faire organizzato dalla Camera di commercio di Roma insieme alla Regione Lazio.

Tre giorni dedicati all’innovazione tecnologica, un’esposizione delle invenzioni degli “artigiani digitali” che ci invitano a pensare il nostro quotidiano facilitato dalle tecnologie.

Gli alunni del Costaggini, impegnati in prima persona nell’evento, dimostreranno come cotture innovative non tolgano il gusto del cibo ma consentano invece quel mangiar sano al quale tutti dovremmo guardare. Il menu è volutamente in linea con la tradizione enogastronomica del nostro territorio, per l’occasione esteso ad alcune materie prime laziali, come lo sgombro che troveremo nel menu del secondo giorno, per rafforzare il concetto che l’innovazione può e deve migliorare la tradizione. Il Costaggini propone l’educazione al mangiar sano senza perdere il gusto del cibo, anzi aiutando a riconoscere le materie prime e scoprire più abbinamenti: a tavola si impara, ci si diverte, si entra in relazione.

Nell’edizione 2017 il Maker Faire di Roma ha avuto 1000.000 visitatori, il Costaggini non potrà ospitarli tutti, quindi invitiamo quanti vogliano fare l’esperienza del Ristorante del Futuro a prenotarsi in tempo.

Rispondi