• Page Views 230
  • Una moratoria per tutti gli impianti a biomassa per la produzione di energia elettrica finché non saranno elaborati adeguati piani energetici provinciale e comunali, supportati da un piano forestale, da dati epidemiologici e sulla qualità dell’aria. E’ quanto richiesto oggi nel corso di una conferenza stampa presso la sede dei Beni civici di Vazia da Giorgia Brugnerotto del Movimento Civico Rieti Virtuosa, da Graziano Marcaccio per il Comitato La Rotonda di Vazia, dal presidente del Comitato di Cittaducale-Santa Rufina (Difesa del Territorio) Silvano Landi, dal professor Mario Santarelli, primario di Radioterapia all’Ospedale De Lellis, e dal dottor Valentini per il Movimento Salute e Ambiente, dal professor Attilio Sabetta per il Comitato La Valletta 2011 di Poggio Bustone insieme ai rappresentanti del Comitato di Casette e di numerose altre Associazioni attive nella provincia di Rieti.

    Si è discusso dei progetti già approvati e delle due nuove proposte di impianti, datate 31 ottobre 2011, localizzate nel Nucleo Industriale, a poche centinaia di metri da altre due centrali (una realizzata e una autorizzata) e dall’Ospedale provinciale, in una zona densamente abitata.

    Sono state esposte le preoccupazioni sui rischi connessi all’esercizio di tali impianti e fatte precise richieste affinché sia garantito che l’integrità dell’ambiente e la salute dei cittadini non vengano in alcun modo pregiudicate. In particolare, alla richiesta sulla moratoria è stata affiancata la richiesta di una variante delle norme tecniche di attuazione al Piano regolatore generale del Nucleo industriale che elimini qualsiasi riferimento alla possibilità di termodistruzione dei rifiuti e delle biomasse per la sola produzione di energia elettrica.

    L’obiettivo è raggiungere una collaborazione dinamica e trasparente tra i Comitati locali e la Pubblica Amministrazione, che tenga conto delle istanze dei cittadini e permetta una reale partecipazione alle scelte che li riguardano.

    Share

    Rispondi

    Ultime notizie More

    • 27 febbraio 2017
      20 ore ago No comment

      Ue, 2016 “hannus orribilis”. E il 2017?

      Lo scorso anno è stato caratterizzato dai tentativi di risposta dell'Unione a crisi economica, Brexit, minacce terroristiche e pressioni migratorie. Quali sorprese riserverà l'anno in corso? I test elettorali di Paesi Bassi, Francia e Germania costituiranno una cartina al tornasole dello stato di salute dell'Europa

    • 27 febbraio 2017
      20 ore ago No comment

      A quando le urne?

      La vera sfida, anche nel caso in cui si riesca ad arrivare alla fine naturale della legislatura, è che il tempo che ci separa da quella scadenza possa essere impiegato proficuamente, intervenendo almeno sulle questioni prioritarie

    • 27 febbraio 2017
      20 ore ago No comment

      Nona vittoria consecutiva per la Npic Rieti

      Diventano nove le vittorie consecutive della Npic Rieti che a Giulianova supera i padroni di casa della Pol. Amicacci B con un convincente 61 a 47.

    • 27 febbraio 2017
      20 ore ago No comment

      Venerdì in Comune un convegno sulla gestione associata dei servizi sociali

      Il Consorzio Sociale Rieti 1, ente pubblico, costituito per la gestione associata dei servizi ed interventi sociali tra i 25 Comuni del Distretto Rieti 1 invita la cittadinanza a partecipare al convegno “Gestione associata dei servizi sociali: dall’accordo di programma alla nascita del consorzio sociale RI/1” che si terrà ...

    • 27 febbraio 2017
      20 ore ago No comment

      Il regista Massimiliano Bruno al cinema Moderno

      Il regista Massimiliano Bruno incontra il pubblico reatino al "Moderno". Lo comunica l'attore reatino Paolo Fosso.



    In italia More

    • 27 febbraio 2017
      21 ore ago No comment

      Ripresa economica: la bottiglia è mezza piena e mezza vuota

      Non possiamo permetterci di perdere il treno della ripresa. La questione non è un decimale di Pil in più o in meno, c'è bisogno di uno scatto in avanti e di scelte non ordinarie. Persino l'Ocse raccomanda di potenziare gli investimenti pubblici (crollati del 30% dall'inizio della crisi) e ...


    In europa Sample Sub Title More

    • 24 febbraio 2017
      4 giorni ago No comment

      Identità forti e vocazione europea. I Balcani “credono” nell’Ue

      La storia ha profondamente segnato questa regione del Vecchio continente che, superate occupazioni straniere e regimi dittatoriali, oggi cerca di recuperare il tempo perduto. Democrazia e sviluppo faticano ad affermarsi, mentre i giovani emigrano. Eppure cresce la volontà di riscatto e il sostegno all'integrazione comunitaria è ampiamente diffuso. I ...


    Nel mondo More

    • 27 febbraio 2017
      21 ore ago No comment

      Africa: lo stereotipo del sottosviluppo è un retaggio del passato?

      L’Africa continua ad essere lacerata da crisi di vario genere che vanno da quelle ormai croniche come quella somala o congolese, a quelle risorgenti come nel caso del Mozambico, del Sud Sudan o della Costa d’Avorio, per non parlare del malessere che attanaglia gli oromo in Etiopia o il ...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: