Rieti

I dati personali in un microchip. A Rieti arriva la carta d’identità elettronica

Il Comune di Rieti dice addio al formato cartaceo della carta d’identità. Da lunedì 13 novembre, infatti, saranno operative le postazioni di lavoro informatiche per la nuova carta d’identità elettronica (CIA), che oltre ad essere uno strumento di identificazione del cittadino, è anche un documento di viaggio in tutti i Paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.

«Personal computer, stampante multifunzionale, scanner di impronta, lettore di codice a barre, lettore di smart card innovano l’Ufficio Anagrafe del Comune – ha spiegato Elisa Masotti, Assessore all’Innovazione Tecnologica e alla Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione – attraverso le postazioni di lavoro informatiche il Comune potrà collegarsi al Portale del Ministero dell’Interno, CIEOnline, per acquisire tutti i dati del cittadino e, tramite un canale sicuro, inviarli, per la certificazione, al Centro Nazionale dei Servizi Demografici che a sua volta li trasmetterà all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la produzione, personalizzazione e stampa del documento elettronico. I ripetuti test per accertare la funzionalità del nuovo sistema sono andati a buon fine. Il nuovo processo amministrativo era atteso da anni. Con la CIA andiamo ad incrementare ulteriormente il percorso innovativo avviato e al tempo stesso innalziamo i livelli di sicurezza del documento di identificazione. Mentre il documento cartaceo è facilmente falsificabile, con la Carta d’identità elettronica vengono utilizzati supporti dotati di dispositivi anticontraffazione e anticlonazione».

La CIE, che avrà la forma e le dimensioni di una carta di credito, sarà dotata di un microchip contenente tutte le informazioni necessarie all’identificazione del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale). Potranno inoltre essere memorizzate altre informazioni come le modalità di contatto (mail, pec, ecc.) oppure, per i maggiorenni, l’eventuale consenso alla donazione degli organi. La nuova Carta potrà essere utilizzata anche per richiedere l’identità digitale sul sistema Spid (Sistema pubblico di identità digitale), attraverso il quale accedere ai servizi erogati online dalle pubbliche amministrazioni. La validità della carta d’identità elettronica varierà a seconda dell’età del richiedente: 3 anni per i titolari di età inferiore ai tre anni; 5 anni per i titolari di età compresa fra tre e diciotto anni; 10 anni per i titolari maggiorenni. I costi della nuova CIE saranno di 16,79 euro. Per il rilascio sarà necessario prendere un appuntamento con il competente ufficio comunale telefonando allo 0746 – 287340 oppure scrivendo apposita alla casella specifica cie@comune.rieti.it.

Previous ArticleNext Article

Rispondi