Chiesa Locale, Montepiano reatino, Zone Pastorali

«Perdono d’Assisi» in valle reatina: a Poggio Bustone marcia e messa con il vescovo

Nel giorno del “Perdono d’Assisi” anche i santuari francescani della Valle Santa reatina si preparano ad accogliere il solito flusso di fedeli che, in sintonia con la “Porziuncola” alle pendici di Assisi, si recano a celebrare la particolare indulgenza che san Francesco ottenne per festeggiare la dedicazione di quella chiesetta oggi custodita all’interno della maestosa Basilica di Santa Maria degli Angeli. Indulgenza che si può lucrare in realtà in tutte le chiese parrocchiali, oltre a quelle francescane. Ma il clima spirituale dei santuari che custodiscono, in terra reatina, la memoria dei momenti fondanti dell’esperienza del Serafico Padre rendono costituiscono una “location” particolarmente idonea a vivere questo appuntamento.

Fra i luoghi della Valle Santa, a risaltare, per il tema del perdono, è in particolare il santuario di Poggio Bustone, che nell’avventura spirituale del Poverello d’Assisi segna proprio il luogo in cui fu da lui vissuta l’esperienza del sentirsi perdonato da Dio dai propri peccati di gioventù, culmine del proprio cammino di conversione al vivere in pienezza il Vangelo come sposo di “madonna povertà”. Al convento di S. Giacomo, nel francescanesimo appunto il santuario del perdono e della rivelazione divina sulla propria missione, si svolgeranno le principali celebrazioni e gli avvenimenti di contorno, che vedono insieme, nell’organizzazione, la fraternità dei Frati Minori del santuario insieme alla Pro Loco e al Comune di Poggio Bustone, con la collaborazione del Cai.
In questi giorni, fino al primo agosto, in santuario la celebrazione eucaristica serale alle ore 21.

Per il giorno 2 agosto, che nel calendario serafico segna la festa del Perdono d’Assisi nella Dedicazione della Basilica di Santa Maria degli Angeli, si ripropone la ormai tradizionale “Marcia del Perdono”, percorrendo un tratto del Cammino di Francesco. Il programma prevede il ritrovo alle ore 16 presso il Faggio di san Francesco, in località Cepparo sopra Rivodutri; in contemporanea, altro raduno a Cantalice dinanzi la chiesa di S. Felice; altro punto di ritrovo, alle 16.30 nella frazione San Pietro sotto Poggio Bustone (dinanzi la chiesa parrocchiale). Qui, alle 17, un momento di preghiera e la partenza della marcia verso il Sacro Speco. Alle 18.30 la sosta al santuario con benedizione della reliquia. Alle 19 si raggiungerà il Sacro Speco sopra il santuario, dove si terrà la celebrazione della Messa, presieduta dal vescovo mons. Domenico Pompili.

Seguirà la cena organizzata dalla Pro Loco nel piazzale antistante il santuario, allietata da “Giobbe e la M’Ama non m’ama Band”. Per i poggiani diretti a San Pietro, e per i marciatori che dovranno poi ritornare a Cantalice e Rivodutri, predisposto un apposito servizio navetta.

Nella giornata del 2, Poggio Bustone ospita anche il secondo appuntamento degli “spaccati di vita medievale” organizzati dalla Confraternita di Misericordia di Rieti nell’ambito del cartellone estivo de “I Borghi di Francesco”.

Previous ArticleNext Article

Rispondi