Montepiano reatino

Percorsi di fede e di integrazione: richiedenti asilo sistemano il Cammino di Francesco

Venerdì 20 ottobre alle ore 10:30 sarà inaugurato a Cantalice il tratto del Cammino di San Francesco ripristinato da venti richiedenti asilo ospiti del Progetto d’Accoglienza Straordinaria gestita a Rieti dalla Cooperativa Sociale il Volo.

«Un’opera di volontariato – spiegano dalla cooperativa – realizzata dai rifugiati per e con il territorio, su quel cammino che è parte dell’identità reatina e su cui si sta velocemente sviluppando un’economia sostenibile collegata al turismo religioso e naturalistico. Un altro percorso di integrazione inedito e d’eccellenza, occasione anche per ricordarci di come la buona accoglienza generi ricchezza ed opportunità per il territorio e la comunità ospitante».

L’attività è stata avviata a marzo con la firma del protocollo di collaborazione tra Il Volo, la Prefettura di Rieti, la Comunità Montana Montepiano Reatino e la Fondazione Amici del Cammino di Francesco.

Il programma della giornata prevede il taglio del nastro del tratto di Cammino di Francesco in località Serafino e il discorso inaugurale da parte delle autorità e una passeggiata lungo il cammino guidati dai richiedenti asilo. La mattinata continuerà in piazza della Repubblica con la performance degli studenti della scuola di italiano per stranieri del progetto d’accoglienza de Il Volo, che reciteranno i versi del Cantico delle Creature. La giornata si chiuderà con un buffet di piatti tipici africani e la visita da parte delle scuole di Cantalice ad una mostra fotografica appositamente allestita.

Parteciperanno all’evento: Valter Crudo, Prefetto di Rieti, Antonio Mannoni, Questore di Rieti, don Fabrizio Borrello, Direttore Caritas di Rieti, Gastone Curini, Presidente della Comunità Montana V Montepiano Reatino, Simona Scacchi, Presidente Il Volo Cooperativa Sociale.

L’appuntamento è per venerdì 20 ottobre ore 10:30, in piazza della Repubblica a Cantalice.

 

Previous ArticleNext Article

Rispondi