Notizie e comunicati

Il Liceo musicale di Rieti onora la figura di Domenico Petrini

L’Associazione culturale reatina Domenico Petrini compie quest’anno 34 anni di vita e ha deciso di festeggiare l’evento nella mattina del 18 marzo, presso l’Auditorium Varrone, con un concerto degli allievi del Liceo Musicale di Rieti tramite un percorso storico-musicale contemporaneo all’epoca dell’insigne reatino.

La prima parte dell’esibizione ha riguardato le melodie di Richard Strauss, eseguite dal M° Elena Trippitelli al pianoforte e Renzo Perazzi al basso tuba. Successivamente tutti hanno apprezzato l‘esecuzione di brani del grande Giuseppe Verdi, curati dal M° Lucia Casagrande e dalle voci del coro “La Fenice” dell’Istituto magistrale. Infine le melodie di Giacomo Puccini, C. Saint-Saens , Manuel De Falla, Armando Gill,H. Carmichael e V. Russo, hanno animato la lieta mattinata.

Tra la prima e la seconda parte sono intervenuti il dott. Simone Petrangeli, Sindaco di Rieti, mons. Lorenzo Chiarinelli, già vescovo della diocesi di Viterbo. Quest’ultimo, citando il famoso e popolare romanzo “Don Chisciotte” di Miguel de Cervantes Saavedra, ha fatto comprendere l’importanza della musica nella vita di ciascuno e nel mondo. Sono anche intervenuti il dott. Roberto Marinelli che parlato della storia della famiglia Petrini, dal Risorgimento al Fascismo, e il prof. Gianfranco Formichetti che ha invece delineato la figura di Domenico Petrini.

Nella seconda parte del concerto sono state suonate opere di Sergeij Prokofiev, J. Seitz, S.Barber. Il Liceo Musicale e il coro dell’Istituto Magistrale hanno chiuso l’evento con una performance applauditissima eseguendo un’opera di Gabriel Faurè con la direzione del M° Francesco Corrias. I ragazzi hanno conquistato il pubblico e ricevuto i complimenti della dott. ssa Dimitra Thanou, Presidente dell’associazione la quale si è detta entusiasta degli allievi del Liceo Musicale e delle loro doti artistiche. Per tutti è stata un’occasione non solo per sentire della buona musica ma anche per conoscere e apprezzare la vita e l’opera di una grande uomo.
A cura del gruppo Reporter a Scuola
testo di: Marcolina Mostarda
foto: Erika Cosenza

Previous ArticleNext Article

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: