Monti della Laga

Edilizia: leggera ripresa in seguito al terremoto. Dall’assemblea Filca di Amatrice proposte per un settore in trasformazione

Si è svolta ad Amatrice, nella tensostruttura presso il centro Don Minozzi messa a disposizione dalla Caritas, l’assemblea provinciale degli edili della Filca. Il Segretario della Filca Lazio nord Francesco Agostini e il responsabile territoriale Giuseppe Zapparella hanno informato i lavoratori sul rinnovo contrattuale e sulle proposte della Cisl da inserire sulla legge di bilancio.

«L’ottimismo generato dai dati Istat – fanno sapere – purtroppo non riguarda il settore delle costruzioni che, a livello nazionale, registra rispetto allo stesso periodo del 2016, un ulteriore diminuzione degli addetti di circa 5,5% con un numero raccapricciante, quanto a perdita di posti di lavoro, che si avvicina agli 800mila dall’inizio della crisi».

In Cassa Edile a Rieti la perdita di posti di lavoro, che durava inesorabilmente dal 2008, si è però attenuata, soprattutto per via delle lavorazioni che sono attualmente in corso nei Comuni colpiti dal sisma. Una situazione che fa presentare a livello locale dati in controtendenza rispetto agli indicatori nazionali, «anche se – precisano dalla Filca – gli addetti della nostra Provincia attendono ormai da un anno una risposta salariale, dal rinnovo del contratto collettivo Nazionale, che continua a non arrivare».

Non a caso la Segreteria di Rieti della Cisl Costruzioni ha deciso di convocare assemblee provinciali, la prima delle quali è stata proprio quella  ad Amatrice di giovedì 9 novembre, per illustrare le proposte presentate sulla piattaforma Nazionale. Si punta alla creazione di un sistema sanitario integrativo e al rafforzamento del sistema di previdenza complementare, oltre che a un incremento salariale.

Secondo il sindacato, si tratta di «creare condizioni che possano accompagnare le grandi trasformazioni attraversate dal settore delle costruzioni, arginando il disastroso fenomeno del dumping contrattuale, del quale si è ampiamente parlato anche nei vari incontri avuti con l’ufficio per la ricostruzione della Regione Lazio». Per le aree interessate alla ricostruzione sono stati firmati dei protocolli ad hoc per arginare il fenomeno dell’elusione contrattuale, ma grandi sfide «vanno a rafforzare la grande campagna di sensibilizzazione che sta facendo la CISL Nazionale su proposte di inserimento nella legge di bilancio, per cambiare le pensioni, dare lavoro ai giovani, difendere l’occupazione e garantire una sanità efficiente».

Previous ArticleNext Article

Rispondi