A Rieti la prevendita dei biglietti della sfida con Latina

La NpcRieti e la Benacquista Assicurazioni Latina si sono accordate per effettuare a Rieti la prevendita dei biglietti per la sfida di venerdì 21 aprile alle 20,30.

Per l’ultima partita della regular season di questa stagione, anticipata di un giorno dalla Fip su indicazione del Ministero degli Interni per motivi di ordine pubblico, è previsto un discreto seguito di tifosi reatini.

200 sono i biglietti che verranno venduti in città, nella sala stampa del Palasojourner probabilmente già da mercoledì nel tardo pomeriggio (ma su questo la società si riserva di dare conferma nella giornate di oggi).

I biglietti costeranno 10 euro. I bambini fino a 100cm di altezza (circa 4-5 anni) entreranno gratuitamente, mentre i ragazzi fino a18 anni potranno ottenere il biglietto ridotto di 2euro prenotandolo via mail a ticket@latinabasket.it.

La Npc Rieti sconfitta in casa da Biella

Partita di capitale importanza quella tra Rieti e Biella, con i padroni di casa che vogliono restare agganciati al treno dei play-off, mentre Biella cerca i punti che gli permetterebbero di garantirsi il primo posto nella regular season. I quintetti iniziali vedono Rieti con Sims, Zanelli, Pepper, Benedusi e Chillo. Risponde Biella con Hall, Ferguson, Tessitori, De Vico e Venuto.

Il primo canestro è di marca ospite con Tessitore. Risponde capitan Benedusi con una bomba per i primi tre punti di Rieti, replicati poi dai tre di Chillo e dalla bomba di Zanelli per il momentaneo 9 a 2. Gara intensa coi padroni di casa impegnati a limitare le bocche da fuoco di Biella, specialmente Hall, ben contenuto ad inizio partita. Due punti di Sims che fruttano il 15 – 5 per Rieti costringono dopo 8 minuti al time-out coach Carrea. Esce bene dalla sospensione Biella che trova la sua prima tripla con Udom. Biella colpisce ancora con Ferguson, mentre i primi due punti di Hall arrivano dalla lunetta. Soffre al rimbalzo sul finale di quarto Rieti, ma una tripla di Gianluca Della Rosa a fil di sirena fa chiudere Rieti avanti 20 – 14 la prima frazione di gioco. Due triple di Biella in apertura di secondo quarto riportano con Pollone la gara in perfetto equilibrio sul 20 pari. Infortunio a Casini (caviglia) e time-out Rieti con coach Nunzi che prova a riordinare le idee ai suoi. Dopo quattro minuti è 26 a 20 per gli ospiti con Udom sugli scudi, mentre a rompere il digiuno per Rieti è una tripla di Zanelli, poi due punti di Benedusi e ancora Chillo, che fissano il punteggio sul 27 – 29. Un fallo tecnico comminato a coach Nunzi manda in lunetta Hall per il 34 a 27 per Biella. La tripla di Zanelli e poi Sims, con due punti sotto misura e altri due punti che arrivano dalla lunetta, ricuciono il punteggio, riportando Rieti in perfetta parità: 34-34.

Durante l’intervallo viene premiato ed omaggiato con una maglia da gioco della Npc l’attore Andrea Roncato, appassionato di basket e tifoso per l’occasione di Rieti, squadra che ammira da sempre. Altra premiazione poi, dopo le votazioni di tifosi e stampa, al Mvp della Stagione di Rieti che è la “pantera nera” Deshawn Sims. Intanto volano, per la gioia dei tifosi i portachiavi targati Angelucci Auto, lanciati dai ragazzi del settore giovanile in tribuna. Applausi a scena aperta anche per il bomber del Frosinone calcio, e Reatino d’origine, Federico Dionisi, in tribuna ad assistere alla partita.

Si torna a giocare e ad aprire le danze dopo due minuti è Hall con un canestro in allontanamento poi colpisce Ferguson da tre punti per due volte con Rieti che soffre. Coach Nunzi cerca di dare freschezza alla manovra dei suoi cercando di far ruotare gli uomini del roster, ma un canestro ancora di Ferguson (8 punti consecutivi) costringono Rieti al time- out. Biella stringe le maglie difensive e fa capire, semmai ce ne fosse bisogno perché è prima in classifica e prova a scappare. Rieti segna dopo 5 minuti e mezzo dalla lunetta con Pepper che poi si scatena e si carica sulle spalle il peso dell’attacco amarantoceleste con due triple che insieme alla bomba di Zanelli riportano Rieti sul meno tre: 45 – 48. Il time-out questa volta è obbligato per Biella. Il Palasojourner è una bolgia e cerca di spingere la rimonta dei padroni di casa. L’ennesima gran giocata di Pepper porta la gara sul momentaneo 47 – 48. Biella però ha un colpo di reni sul finale di quarto e chiude avanti 49 – 54.

L’ultima decisiva frazione di gioco si apre con il canestro di Sims, poi Pepper, ma Biella ha Hall che inventa una tripla da marcatissimo e gli ospiti vanno sul 61 – 53. Chillo risponde con canestro e fallo subito e dalla lunetta completa il gioco da tre che lo portano in doppia cifra. La schiacciata in contropiede di Sims (assist di Della Rosa) tiene viva Rieti, ma Biella colpisce ancora da tre con Venuto e vola sul più 10. Fallo tecnico fiscalissimo fischiato a Pepper e trasformazione di Hall. Schema da rimessa per la schiacciata di Pepper che vale il meno 8, ma poi Hall nella successiva azione inventa un assist spettacolare per Udom e gli ospiti tornano a più 10. Scorrono i titoli di coda col canestro finale di Zanelli che fissa il punteggio sul 68 – 75. Rieti esce comunque a testa alta e tra gli applausi dopo aver battagliato fino in fondo con la capolista che con i due punti conquistati oggi si assicura il primo posto nel Girone Ovest.

Parziali: 20 – 14; 14 – 20; 15 – 20¸19 – 21

NPC Rieti: Quintili n.e., Casini , Della Rosa 6 , Benedusi 5, Eliantonio , Zanelli 17, Chillo 12, Sims 12 , Pipitone , Finizii n.e., Di Prampero , Pepper16. Coach: Luciano Nunzi. Ass. Alessandro Rossi e Paolo Matteucci.

Pallacanestro Biella: Ferguson 17 , Hall 17, Massone n.e.,Venuto 7,  Pollone 6, De Vico , Udom17,  Wheatle 5,  Rattalino,  Tessitori 6, Pasqualini ne . Coach: Michele Carrea.  Ass. Francesco Viola.

La Npic Rieti espugna Bari (33-53) e ipoteca le final four di maggio

Non si ferma la marcia inarrestabile della Npic Rieti che vince anche sul campo dell’Inail HBari 2003 per 53 a 33, gara di andata del Cross Over del campionato di serie B. La formazione reatina, ancora imbattuta quest’anno, conquista così la 13° vittoria consecutiva e mette una seria ipoteca sull’accesso alle Final Four di maggio. Inizio gara equilibrato con gli ospiti che riescono a portarsi in vantaggio ma non allungano, chiudendo la prima frazione sopra 11 a 6.

Scagnoli e compagni continuano ad avere qualche problema di troppo proseguendo a giocare troppo individualmente. Bari ne approfitta rimanendo agganciata alla gara e Rieti va al riposo lungo sopra solo di 6 (25-19). Negli spogliatoi coach Di Giusto si fa sentire e nella ripresa torna in campo una Npic trasformata. Nel terzo periodo Rieti, infatti, guidata da un incontenibile Obino (Mvp con 16 punti) allunga definitivamente e va sul 40 a 25.

Nel quarto periodo i reatini giocano ormai sul velluto e chiudono con un tranquillo 53 a 33. «Siamo partiti in sordina – afferma il coach della Npic, Carlo Di Giusto – cercando troppo la soluzione personale. Nell’intervallo ho fatto capire ai ragazzi di essere superiori tecnicamente agli avversari ma di dover giocare più di squadra. Al ritorno in campo abbiamo iniziato a giocare coralmente ed i risultati si sono visti. Piazzato il primo break abbiamo poi controllato agevolmente la gara. Vittoria importante che ci consentirà di preparare nel miglior modo possibile la sfida di ritorno del 23 aprile».
BARI: Mesecorto, Porrella, Boonnacker 10, Caputo, E. Fasano 4, N’Goran 8, P. Fasano, Gramarossa, Romito 9, Vitale, Micenco 2, Lomagistro. All. Altieri
RIETI: Scagnoli 11, Spadoni 4, Trulli 2, Bifolchi, Boccacci 14, Obino 16, Cimarelli 6, Petrangeli. All. Di Giusto

Velodromo, pioggia e strada bianca, quante emozioni a Forano con la Granfondo

Entusiasmo alle stelle per la Granfondo del Velodromo di Forano all’insegna della ragguardevole partecipazione (750 iscritti), dell’emozione di pedalare dentro il velodromo, del passaggio sul tratto di strada bianca comune ai due percorsi e della pioggia battente senza rovinare la festa all’intera macchina organizzativa del sodalizio Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati che non ha fatto mancare nulla a coloro che hanno preso parte alla seconda prova del circuito Fantabici.

La granfondo di 126 chilometri e la mediofondo di 98 chilometri hanno avuto come scenario le strade lontane dal traffico tra i paesaggi incontaminati della Bassa Sabina e della Valle del Tevere, in un crescendo di impegno fisico e tecnico tra le salite di Monte Tancia, Fontecerro e Rocchette.

L’inserimento dello sterrato in località Foglia (nei dintorni di Magliano Sabina), a 14 chilometri dal traguardo, è stata la felice intuizione degli organizzatori ripagata dal gradimento dei partecipanti per questa novità dell’edizione 2017 in stile “eroico” (Strade Bianche) e delle Classiche Monumento del Nord Europa in aggiunta al traguardo posto dentro al velodromo (l’unica granfondo in Italia ad avere questo privilegio!) come la Parigi-Roubaix.

Degna di nota la partecipazione di Omar Di Felice (l’ultracycler romano prossimo a prendere parte al Race Across Italy “Adriatico-Tirreno-Adriatico”) e degli studenti universitari aderenti all’Asd Luiss, oltre alla sfilata dei rappresentanti del ciclismo over 70 uomini e over 50 donne che, capitanati dall’instancabile Franco Cacci, hanno anticipato il folto gruppo dei cicloamatori in pieno stile Fantabici che ha voluto premiare ancora l’esperienza.

Prima della partenza, il saluto a sorpresa da parte di Marco Bernardinetti (neo professionista dell’Amore&Vita-Selle Smp) in collegamento telefonico dalla Slovenia (dove era impegnato al Gran Premio Adria Mobil), sottolineando con grande orgoglio come cittadino foranese e come ciclista di essere il testimonial di questa manifestazione.

Ad animare la granfondo di 126 chilometri ci hanno pensato Cesare Pesciaroli (Di Gioia Cycling Team), Gianluca Paoloni (Cycling Team Terenzi), Angelo Mirtelli (Cycling Team Terenzi), Cristian Mariani (Cycling Team Terenzi), Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi), Simone Lanzillo (Asd Bicimania), Emanuele Ciarletti (Team Monarca Trevi), Manuel Ciaffone (Effetto Ciclismo Fiano Romano) e Bruno Sanetti (Vigili del Fuoco Viterbo). Il tratto in strada bianca di Foglia ha selezionato il drappello al comando con Giardini, Sanetti, Pesciaroli e Mirtelli che a loro volta si sono avvantaggiati sugli ex compagni di fuga. Le dure rampe di via dei Gradini prima dell’ingresso nel velodromo hanno favorito Giardini e Sanetti con una marcia in più per entrambi che hanno tagliato il traguardo in quest’ordine e lasciato la terza piazza a Pesciaroli.

In ambito femminile netto trionfo come nel 2016 per Costanza Martinelli (Tinky Ladies Pinarello) che è riuscita ad avere la meglio su Isabella Iacovissi (Falasca Zama Animabike Cycling), Elisa Rigon (AS Roma Ciclismo), Aurelia Ventura (GS Bertucci) e Deborah Vincenzetto (Ciclomillennio).

Oltre a Giardini (master 3), Sanetti (master 1), Ciaffone (master 2), Martinelli (master donna 2) e Ventura (master donna 1), primati di categoria nel lungo ad appannaggio di Umbro Giacinti (White Bull Team) tra i master 5, Paolo Buccitti (Team Bike Terracina), Angelo Calvano (Il Pirata Evolution IP Zannoni) tra i master 4, Marco Stagni (Piesse Cycling Team) tra i master 6, Angelo Curi (Asd Il Salice) tra i master 7.

Anche lo sterrato di Foglia è risultato decisivo per le sorti della mediofondo che ha proiettato al comando della corsa Fabio Giusti (Effetto Ciclismo Fiano Romano), Danilo Sensi (Time Bike Alto Lazio) e Claudio Astolfi (Melania Omm), poi lo scatto di Sensi per entrare da solo dentro il velodromo a braccia alzate davanti ad Astolfi con la resa di Giusti nella vivace lotta per il terzo posto che ha premiato un pimpante Alberto De Marco (Bicisporteam Cisterna).

Gara femminile che ha avuto l’interprete principale in Valentina Pezzano (GSC Tor Sapienza) precedendo Marcella Lombino (Bike Lab Scuola Ciclismo), Adriana Ratini (Ciclomillennio), Federica Figliola (Mkg Cycling Team) e Paola Petrini (Velo Audax Roma).

Oltre a Sensi (master 3), Astolfi (master 2), De Marco (master 1), Giusti (master 4) e Pezzano (master donna 2), obiettivo traguardo raggiunto nel medio per i migliori di categoria Simone Montanini (Asd Cicli Montanini) tra gli élite sport, Stefano Colagè (Team Bike Emotion) tra i master 6, Francesco Colantoni (Asd Bicimania) tra i master 5, Riccardo Balducci (Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati) tra i master junior, Giancarlo Delle Monache (Vigili del Fuoco Viterbo) tra master 7, Alvaro Colterari (Orte Bike Club) tra i master 8, Elena Serangeli (Asd Luiss) tra le élite master donna e Daniela Mortari (GS Bertucci) tra le master donna 1.

Gli organizzatori hanno riservato una premiazione speciale all’ultimo del percorso lungo (Luciano Cianfriglia del GS Bertucci) e quello corto (Giuseppe Garello del GS Bertucci), oltre alle cinque società con il maggior numero di partenti: AS Roma Ciclismo (35), GS Bertucci (28), Veloroma Asd (17), Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati (16) e Disoflex-Portalandia (14).

Alla presenza di Fabio Refrigeri (assessore alle infrastrutture e alle politiche abitative della Regione Lazio), Marco Cortella (sindaco di Forano), Maurizio Tetto (assessore allo sport di Forano), Daniele Rosini (presidente del comitato regionale CSI Lazio), Enzo Martino (responsabile della commissione ciclismo CSI Lazio) e Giuseppe Costantini (in rappresentanza dello staff di Fantabici), è calato il sipario su questa edizione nel segno del gradimento e dell’inappuntabile organizzazione che si è data un gran da fare per l’impegno ed anche per il coinvolgimento di alcune realtà sportive ed associative del territorio di Forano e dintorni (i Cacciatori di Forano, Ponzano Romano e San Polo di Tarano, l’Avis Forano, Sabina in Bici, la Proloco, il Fans Club Marco Bernardinetti, il service General Service-Beat Music, l’onorevole Oreste Pastorelli, Romano Magrini, Paolo Conti in rappresentanza della Coldiretti di Poggio Mirteto , Vittorio Malizia, la Nissan di Fiano Romano, il servizio di Radio Corsa a cura di Mgm Organizzazioni Ciclistiche, l’Agriturismo Stella e Il Grillo, Valerio De Santis massaggi sportivi, il Bar Trattoria Capocroce, Luciano Franci, Lorenzoni Srl, Stefano Scaffali, Eurocolor, Molini Popolari Riuniti, la Proloco di Magliano Sabina, Fanciulli Alberto allestimento transenne, Luciano Toni e Lamberto Orsini) per una granfondo che ha iniziato a fare il salto di qualità sotto tutti i punti di vista.

Sintesi della gara in onda mercoledì 5 aprile alle ore 20 su Canale Italia (84 digitale terrestre) all’interno della rubrica Scratch, anteprima video a cura di Atlantide Video Service al link https://www.youtube.com/watch?v=Ly07rfzhQy0

Classifiche complete su Kronoservice al link http://www.kronoservice.com/it/schedaclassifica.php?idgara=2091#bannercontainer1

Tutte le foto saranno disponibili sul sito www.ugovita.com

Diego Crescenzi porterà in gara i colori della A.S.D. Acido Lattico MTB Passo Corese

Si è concretizzato da pochi giorni l’accordo tra il giovane ciclista Diego Crescenzi e l’A.S.D. Acido Lattico MTB Passo Corese volto ad affrontare insieme la prossima stagione agonistica 2017. Infatti il reatino, già campione italiano di Trials categoria esordienti 2016, porterà in gara i colori della società sabinese, dopo aver indossato per ben tre anni la maglia della società Caravaggio Offroad di Bergamo.

Un “rientro in patria” quindi, accolto con grande soddisfazione dalla nuova società che alla presenza di tutto il direttivo e non solo, ha subito accolto il nuovo rider con una gran bella festa.

Queste le parole del Presidente Marco Barletta dell’ormai blasonata Associazione: «È con grande soddisfazione che accogliamo nel nostro Team un’eccellenza dello sport Italiano e non solo. Abbiamo scoperto un ragazzo tanto giovane quanto già maturo per continuare a raggiungere traguardi sempre più ambiziosi. Noi saremo al suo fianco, orgogliosi di vederlo continuare a crescere e a vincere indossando i nostri colori! In bocca al lupo Diego!»

«Sono anch’io molto contento – replica Diego Crescenzi – e ce la metterò tutta per portare in alto i colori della nuova società e ovviamente il nome della Federazione Ciclistica Italiana. L’anno scorso ho vinto il Campionato Italiano al primo anno nella categoria esordienti e quest’anno voglio replicare tale successo. Voglio anche tentare di portare a casa il titolo di Campione del Mondo. Lo so benissimo che sarà una cosa non facile affatto, però mi sto preparando al meglio e me lo sto ponendo come obiettivo. Ringrazio sin da ora l’Acido Lattico per il supporto che mi fornirà quest’anno e per la simpatica festa che hanno organizzato l’altro giorno dimostrandomi grande entusiasmo ed affetto».

Orgoglioso anche il delegato provinciale della Federazione Ciclistica Italiana avv. Carlo Frutti, che ha espressamente dichiarato di quanto sia importante avere nel territorio eccellenze come Diego, volte sempre a promuovere lo sport alla luce anche dei grandi successi ottenuti e di quelli che verranno.

La Npic Rieti conquista a Termoli la dodicesima vittoria

Si conclude nel miglior modo possibile la regular season della Npic Rieti (20 punti) che a Termoli conquista la dodicesima vittoria consecutiva, battendo il Fly Sport INAIL Molise (10) per 64 a 40, e chiude imbattuta la prima fase. Adesso Scagnoli e compagni sono attesi dalla doppia sfida (andata in trasferta l’8 aprile ed il ritorno in casa il 23 aprile) con Inail Hbari 2003 al quale contenderanno l’accesso alla final four finale in programma a Firenze il 6 e 7 maggio.

Gara equilibrata solo nei primi dieci minuti chiusi in perfetta parità (12-12). Nel secondo periodo, infatti, la Npic piazza un terrificante break di 20-7 e guidata da un incontenibile Obino (top scorer con 19 punti) va al riposo lungo sopra 32 a 19. Nella ripresa prosegue il dominio reatino che trova canestri pesanti anche da Trulli e Cimarelli fino al 47 a 32 del terzo periodo per poi chiudere con i punti di Bifolchi e Petrangeli che fissano il risultato sul 64-40 finale. «Chiusa in bellezza questa prima parte di stagione – dichiara il coach della Npic, Carlo Di Giusto – abbiamo giocato una buona partita nonostante le numerose assenze. Note positive da tutti i giocatori anche da chi come Petrangeli, per la prima volta dall’inizio del campionato, è rimasto in campo per 40 minuti. Adesso dobbiamo preparare al meglio la sfida di sabato, sicuramente, piu’ difficile ma non impossibile».

TERMOLI: Cassetti 2, Caicedo 17, Dell’Orco 2, Di Santo, Pasciullo, Torregiani, Loperfido 9, Ziccardi 6, Resce 4. All. Loperfido
RIETI: Scagnoli 9, Trulli 10, Bifolchi 10, Obino 19, Cimarelli 9, Petrangeli 7. All. Di Giusto

La NPC perde l’intenso derby con la Virtus Roma per 87-72

La sfida tra Virtus Roma ed NPC Rieti si gioca di fronte a circa 700 reatini giunti in trasferta al Palazzetto dello Sport di piazzale Apollodoro. La gara è, come nei pronostici, molto intensa, in stile play off, e ricca di colpi di scena più di quanto ci si possa aspettare.

E’ Sims il primo ad andare a segno, con una bomba che vale tre punti, seguito da Chillo che con altri due punti conduce Rieti sul 0-5. Roma reagisce con Raffa, ma Zanelli realizza un gioco da tre punti (canestro e fallo) e per Rieti è 2-8 a 6:40.

La Virtus segna ancora e così fa anche Rieti con Pepper (7-10 a 5-56), Zanelli serve Pepper ed a metà frazione il punteggio è 7-13, ma con una doppia di Brown Roma prima si riporta in equilibrio (11-13 a 4:26) poi impatta sulla gara finché Sandri firma il primo vantaggio 15-13.

E’ Sims a riportare Rieti in parità. I nostri giocano di squadra trovando soluzione belle con Zanelli che prima fa un assist a Sims e poi tira dalla lunga spingendo Rieti sul +4  (16-20 a 1:33)

Coach Corbani viene espulso per aver preso un secondo tecnico per proteste contro una decisione arbitrale. Passa alla guida Riccardo Esposito suo vice ed ex giocatore di Rieti.

Grazie alla tripla sul finale di Pepper, i nostri vanno a chiudere in vantaggio di 7 punti 19-26.

All’inizio della seconda frazione di gioco è Casini a realizzare da 3 punti. Rieti difende con intensità e riesce a gestire il piccolo tesoretto (25-31 a 7:24). Roma sbaglia in attacco, ma anche Rieti è un po’ grossolana in certi passaggi, però lotta al rimbalzo e non concede seconde opportunità. Le imprecisioni al tiro e le difese pressanti tengono abbastanza statico e basso il punteggio. Sims si tira fuori dalla mischia e piazza un tiro importantissimo dalla lunga distanza, spostando Rieti sul 27-34 quando mancano 4 minuti al termine della frazione.  Per Roma Baldasso segna da tre e Sandri riceve fallo sul tiro, va in lunetta e realizza entrambi i liberi riportando Roma in scia a 32-34. La potente schiacciata di Brown riporta la perfetta parità 34-34 a 2:11. Poi ancora Brown corregge un tiro del compagno, portando Roma in vantaggio 36-34. Il break di 9-0 viene interrotto dalla pantera nera della NPC Rieti: con due bombe consecutive Sims regala un nuovo vantaggio a Rieti che va al riposo lungo sul 36-40.

Negli spogliatoi Roma ha trovato nuova energia, Raffa già alla prima azione realizza da tre, mentre non è buono il canestro sulla sirena di Chillo (39-40). I due liberi ancora di Raffa portano Roma avanti 41-40. Un bel passaggio di Sandri per Brown fanno guadagnare a Roma 3 punti. Raffa realizza ed ora è +5 per Roma 45-40 a 6:47. La curva amarantoceleste canta e riempie con i suoi cori il Palatiziano. Quasi quattro minuti senza segnare degli amarantocelesti vengono finalmente interrotti da Zanelli (45-42), ma Roma è in fiducia, la due bombe di Chessa  valgono il 51-42 a 4:21 massimo vantaggio della gara fin qui. Sims trova la via del canestro, ma altrettanto fa Maresca. Sotto canestro Pipitone lotta duro, purtroppo i nostri non hanno fortuna con la retina, mentre i romani sono ora in trans agonistica e con Raffa arrivano al 58-45 (2:36), la bomba di Landi vale il +16 (61-46 a 1:58), poi Chessa 64-47. La potenza del miglio attacco del girone si fa sentire tutta in questa frazione in cui Rieti fatica ad arginarne le bocche da fuoco che consentono alla Virtus di chiudere 69-50.

La partita si è probabilmente decisa nella terza frazione, ma Rieti non vuole starci senza lottare e comincia l’ultimo periodo con un tiro da sotto di Pipitone che nell’azione seguente realizza un libero ed un altro un paio di azioni successive. 70-54 dice ora il punteggio ed è quasi metà frazione. Coach Luciano Nunzi viene espulso dalla gara dopo il secondo fallo tecnico per proteste. Anche capitan Benedusi viene espulso. L’atmosfera è decisamente calda. A metà gara il punteggio è 73-56. A guidare la NPC è ora coach Alessandro Rossi. Il gioco resta fermo per alcuni minuti, poi si riprende con il libro di Roma. Pepper realizza da tre punti. Replica Landi. Chillo parte in contropiede e segna da sotto. Gli ultimi minuti non bastano a Rieti per invertire l’inerzia della gara che termina 87-72.

Tabellini Rieti. Casini 11, Della Rosa, Benedusi, Eliantonio, Zanelli 18, Chillo 4, Sims 21, Pipitone 4, Di Prampero, Pepper 14. All Nunzi. Ass Rossi e Matteucci.

Roma. Brown 18, Raffa 22, Piccolo, Lentini, Maresca 6, Chessa 11, Sandri 12, Baldasso 6, Landi 12, Vedovato. All Corbani, Ass. Esposito

Npc Rieti: al via la prevendita dei biglietti per il derby del 2 aprile

In vista dell’importante derby che si giocherà la prossima domenica 2 aprile alle 18 al Palatiziano, la NPC Rieti e la Virtus Roma si sono accordate per effettuare a Rieti la prevendita dei biglietti di ingresso destinati alla tifoseria amarantoceleste, facilitandone così la trasferta.

La società romana ha messo a disposizione dei reatini 485 biglietti che verranno venduti presso la sala stampa del Palasojourner da mercoledì 29 fino a venerdì 31, con orario 17-20.

I biglietti per il settore riservato ai tifosi della NPC che comprendono galleria e curva costeranno 10 euro. I bambini fino a 5 anni di età entreranno gratuitamente, dai 6 anni pagheranno il biglietto intero.

La biglietteria romana sarà aperta sabato 1 aprile con orario 11-13 e domenica 2 aprile a partire dalle ore 15.00.

La Npc Rieti batte il Basket Agropoli

La sfida tra Rieti e Agropoli comincia in maniera molto equilibrata con le due squadre che sperimentano la perfetta parità sull’8-8, poi la pantera nera, Deshan Sims, realizza due bombe consecutive che fanno guadagnare a Rieti 6 punti di vantaggio. Agropoli non sta a guardare e con pazienza recupera il gap (14-12 a 40 sec). L’ultima azione del periodo è per Rieti che va a segno con Della Rosa dalla lunga distanza del primo quarto che termina sul 17-12.

All’inizio della seconda frazione la NPC inserisce il turbo con Casini e Pepper che in attacco si libera e va a schiacciare sull’avversario, Rieti vola sul 25-14. Tutti gli uomini di coach Nunzi trovano la via del canestro, a metà frazione Rieti è 30-14. La NPC comincia così a prendere il largo, grazie anche alle due triple di Eliantonio (35-20 a 2 dal termine). Il periodo termina sul 40-26.

Nella terza frazione la musica non cambia. Sims continua a bombardare con 5/5 da tre e 21 punti al suo attivo (da segnalare l’assist di Chillo) e Rieti va a +19 (52-31 a 3:05). Sul finire del quarto Agropoli trova tre canestri in contropiede che gli fanno recuperare qualche lunghezza, ma Eliantonio segna allo scadere ed il periodo termina 56-41.

All’inizio dell’ultima frazione Rieti torna in vantaggio di +21 punti (62-41). Casini realizza due bombe intramezzate da un gancio rovesciato di Pipitone. La bomba di della Rosa spinge Rieti sul +24 (70-44) a metà tempo. La NPC continua a gestire bene. Nell’ultimo minuto di gara entrano in campo Federico Quintili che realizza un libero ed Ivan Godoy. Rieti va a vincere per 76-56

Sono otto gli uomini a referto per la panchina amarantoceleste, con quattro di questi in doppia cifra. Un altro gradino è stato salito ed ora restano quattro battaglie da affrontare per realizzare il sogno di trovare un posticino tra le prime otto.

La prossima partita si giocherà il 2 aprile a Roma e lo sappiamo già: sarà ancora un nuovo esodo amarantoceleste!

NPC Rieti. Quintili 1, Casini 11, Della Rosa 6, Benedusi, Eliantonio 10, Zanelli 6, Chillo 2, Sims 21, Pipitone 2, Di Prampero, Pepper 17, Godoy. All. Nunzi. Ass. Rossi e Matteucci.

Basket Agropoli. Soloperto 3, Indiaye, Delas 12, Santolamazza, Romeo 8, Contento 9, Langford 18, Amanti 2, Carenza 2, Marra 2. All. Finelli.

La Npic Rieti batte Lecce e conquista il primo posto del girone

Capolavoro della Npic Rieti (18 punti) che fa suo il big match con il Lupia Team Salento (14) per 55 a 48 e conquista l’undicesima vittoria consecutiva. Ad una giornata dal termine della stagione regolare la Npic si aggiudica, quindi, matematicamente il primo posto in classifica e rimane ancora imbattuta. Primi due quarti praticamente perfetti per Rieti che difende con ottima intensità e trova canestri importanti da un incontenibile Scagnoli (top scorer dell’incontro con 22 punti all’attivo). Alla fine della prima frazione i reatini conducono 15 a 4 per poi andare al riposo lungo sul 28-16. Nella ripresa i padroni di casa calano d’intensità e gli ospiti ne approfittano portandosi addirittura sul meno 3. Boccacci e compagni reagiscono prontamente e riallungano nuovamente chiudendo il terzo periodo 41 a 30. Nell’ultimo quarto Rieti controlla agevolmente il risultato fino al 55 a 48 finale. “Primi due quarti davvero ben giocati – afferma il coach della Npic, Carlo Di Giusto – abbiamo difeso molto bene ed effettuato sempre scelte intelligenti in attacco. Nel terzo periodo siamo calati, soprattutto fisicamente, e, complice l’uscita per 5 falli di Obino, abbiamo sofferto un po’ troppo. Siamo stati, però, bravi a segnare subito due canestri importanti e a impadronirci nuovamente delle redini del gioco. Il primo posto, ovviamente, non è mai stato in discussione ma era molto importante riuscire a chiudere la prima fase imbattuti”.

Queste le altre gare della sesta giornata di ritorno del campionato di serie b – girone C. Pol. Amicacci B Giulianova (fuori classifica) – ASDD Don Orione Roma (8) 51-40; Pol. Foligno ASD Sportinsieme (0) – Fly Sport INAIL Molise Teramo (10) 35-47; riposa Crazy Ghosts Battipaglia (4).

RIETI. Scagnoli 22, Spadoni, Trulli 6, Bifolchi, Boccacci 13, Obino 10, Cimarelli 4, Petrangeli, Calvelli . All Di Giusto

LECCE. De Nuccio 4, De Giorgio , Longo, Stella 8, Calò 10, Ingrosso, Gioia, Spedicato 18, Bozzi Colonna, Guarascio 8. All. Bortone

La Granfondo “La Garibaldina” diventa tricolore con i campionati nazionali dei Vigili del Fuoco

Manca giusto un mese alla sesta edizione della Granfondo La Garibaldina-Cicli Castellaccio-Memorial Arnaldo e Maurizio Ciccolini che inizia ad entrare nella sua fase decisiva a livello organizzativo per una manifestazione di alto profilo affascinante da seguire e al tempo stesso esaltante da partecipare con l’appellativo di “festa del ciclismo di primavera”.

Domenica 23 aprile Mentana diventerà il fulcro di tanti ciclisti aderenti ai Vigili del Fuoco per la validità di campionato nazionale grazie all’Ufficio Attività Sportive dei Vigili del Fuoco che ha assegnato lo svolgimento al comando provinciale di Roma (comandante Marco Chimenti) e di concerto con lo staff della sezione ciclismo (Luca Pacifici e Luca Scardilli) e del responsabile nazionale delle attività sportive Fabrizio Santangelo.

Un riconoscimento che riempie d’orgoglio il Gruppo Ciclistico Ciccolini Mentana che sta lavorando affinchè il campionato nazionale dei Vigili del Fuoco e la Garibaldina possano conquistare il gradimento dei ciclisti e dei tanti sostenitori di questa manifestazione che rappresenta l’evento di punta del circuito Fantabici proponendo la mediofondo di 82 chilometri e la granfondo di 134 chilometri.

Nove le maglie tricolori che saranno assegnate per l’occasione ai ciclisti aderenti ai Vigili del Fuoco che metteranno in mostra al pubblico della Garibaldina anche i mezzi antichi dei pompieri e tante altre sorprese per la felicità dei bambini.

Nella homepage del sito www.gflagaribaldina.it si possono trovare le procedure di iscrizione sia per la gara singola che per il campionato italiano dei Vigili del Fuoco con il collegamento a Kronoservice.

Npic Rieti: oggi al Palacordoni contro la One Power Reggio Calabria

Torna in campo oggi la Npic Rieti che affronterà in amichevole alle ore 16 al Palacordoni la One Power Reggio Calabria BIC.

La formazione reatina non gioca, infatti, una gara ufficiale dal 5 marzo e per preparare al meglio il big match di domenica con Lecce, coach Di Giusto ha preferito organizzare questo scrimmage infrasettimanale. Di fronte si troverà, però, una delle squadre più’ forti di tutta la serie B che guida, anch’essa imbattuta, il girone D. La compagine calabrese si presenterà a Rieti con alcune defezioni ma potrà contare, comunque, sull’apporto di campioni come l’olimpionico Pellegrini e gli ex Santa Lucia Rossetti e Cherubini.

Eos Ritmica: Alice Cattani conquista due argenti al campionato interregionale di Ortona

Sabato 18 marzo si è svolto ad Ortona il Campionato Interregionale di Specialità Gold di ginnastica ritmica, zona tecnica Lazio, Toscana e Sardegna, una competizione di altissimo livello che ha visto impegnata in pedana l’atleta della Eos Ritmica Rieti Alice Cattani nelle specialità cerchio e clavette.

La capitana della squadra reatina si è confrontata con le atlete del raggruppamento interregionale centro-ovest ed ha conquistato due splendidi secondi posti con il punteggio di 14,300 in entrambi gli esercizi, ottenendo così la qualificazione al Campionato Nazionale che si svolgerà nel mese di maggio nelle Marche.

Alice ha condotto una gara esemplare sia dal punto di vista tecnico che emotivo, eseguendo due esercizi ricchi di passaggi originali e coinvolgenti, sapientemente preparati insieme alla sua tecnica Tatiana Sinoghiekina.

Con questo risultato di prestigio, l’atleta reatina entra per il terzo anno consecutivo tra le migliori venti ginnaste d’Italia.

Rieti perde a Casale, mantiene a proprio favore la differenza canestri

La Novipiù parte molte bene imponendosi subito su Rieti per 8-2, la squadra di coach Nunzi comincia a recuperare e a produrre qualche giocata molto interessante come l’alley oop servito da Pepper per Sims che permette di riaccorciare le distanze (10-6). Le due squadre si confrontano a viso aperto, Rieti rosicchia e e si porta in parità con Pepper servito da Casini 12-12 a 1:36. Un paio di azioni dopo la bomba di Zanelli regala alla NPC il primo vantaggio 14-15. Severini però riesce a ribaltare il punteggio con un canestro da sotto, è 16-15 su cui si chiude la frazione.

All’inizio del secondo periodo Casale piazza un parziale di 7-0 che gli consente di allungare la distanza. Eliantonio segna da due, ma i piemontesi riescono a raggiungere i 10 punti di vantaggio e coach Nunzi chiama time out. Sims trova due punti che sono ossigeno per i reatini, poi un canestro di Casini tiene aperta la partita (27-21 a 5:00 dal termine). Rieti fatica a tenere l’attacco dei Piemontesi che con Di Bella trovano una tripla, la partita diventa nervosa e Pepper prende un tecnico per proteste. Casale arriva al massimo vantaggio 33-21 a 1:43, ma Rieti costruisce bene l’azione e con la bomba di Pepper accorcia la distanza (33-25 a 38 secondi dalla fine). E’ coach Ramondino che cerca di spegnere la scintilla amaranto celeste chiamando time out. Due liberi di Zanelli tengono Rieti in scia. La NPC difende bene, ma Di bella tira da tre e le due squadre vanno negli spogliatoi sul 37-27.

Casale piazza un break all’inizio della terza frazione che porta i padroni di casa sul 44-33, nei minuti successivi si segna poco, Della Rosa realizza una tripla bella ed importante portando i suoi sul 46-39 e Casini taglia sulla linea di fondo per andare a schiacciare 46-41. Severini però tira da fuori 49-41. Realizza Sims. La terza frazione termina 51-45.

Il gancio di Sims viene risputato dalla retina, mentre il canestro di Tomassini va a segno e Casale si mantiene sul +6 (55-49 7:02). Le difese sono intense, il punteggio resta bloccato a lungo finché Zanelli non inventa un tiro dalla linea dei 6,25 che porta Rieti a -3 (55-52), ma la Novipiù replica segnando da due. Siamo oltre la metà del periodo, la gara è apertissima. Le due squadre si rispondono colpo su colpo, tiro su tiro e Rieti è sempre in scia 57-54 a 3:09, poi 60-57 a2:20. Negli ultimi due minuti gli episodi girano a favore di Casale. Rieti purtroppo perde 65-59, mantenendo però a proprio favore la differenza canestri.

Tabellini. Casale Tolbert 9, Martinoni 8, Tomassini 10, Natali 5, Di Bella 11, Blizzard 10, Nikolic 3, Severini 9. All Remondino.
Rieti Sims 15, Zanelli 14, Pepper 14, Benedusi 5, Chillo 2, Casini 4, Pipitone, Della Rosa 3, Eliantonio 2, Di Prampero. All. Nunzi, Ass Rossi e Matteucci

Foto concessa da Ufficio Stampa Novipiù casale Monferrato

La Npc torna a scuola per parlare di sport con gli studenti di Poggio Mirteto e Montopoli

La NPC è tornata a scuola. Sono, infatti, ricominciati oggi gli incontri con gli studenti delle scuole della provincia.

Questa mattina coach Luciano Nunzi, Alessandro Zanelli, Vincenzo Pipitone ed Ivan Godoy, giocatori della prima squadra della Npc Rieti, che milita in serie A2, si sono recati all’istituto Comprensivo Bassa Sabina di Poggio Mirteto per parlare di sport e sportività e di come molti valori alla base dello sport di squadra siano applicabili nella quotidianità, nei gruppi amicali e di classe.

La gestione delle relazioni e delle emozioni, lo stile di vita, la nascita della passione per lo sport, l’esperienza personale dei giocatori presenti sono stati oggetto di domanda da parte degli studenti di Poggio Mirteto e Montopoli, interessati ad esplorare vita ed esperienza di questi cestisti.

Uno di loro, Ivan Godoy, atleta della giovanile NPC Willie Basket Rieti, in rotazione anche in prima squadra con cui si allena costantemente, ha studiato in quella scuola, realizzando i primi canestri proprio nella sua palestra sotto la guida di Massimiliano Salustri, tra i promotori dell’incontro. Una testimonianza importante per gli studenti che riconoscono in Godoy non solo un modello positivo, ma anche un esempio replicabile che insegna loro come l’impegno e la volontà siano alla base della costruzione di un percorso di successo.

Al termine delle interviste, coach, giocatori e studenti sono andati in palestra per disputare una simpatica gara di tiro. E’ seguito, come sempre, il momento degli autografi e delle foto ricordo.

Prima di andare via coach Nunzi ha omaggiato il dirigente scolastico Renato Renzi con una maglia da gioco autografata che verrà presto incorniciata e appesa nella bacheca scolastica e il gagliardetto della NPC. Ai bambini, inoltre, sono stati donati dei coupon, destinati ai loro accompagnatori adulti, per l’ingresso a prezzo ridotto al Palasojourner nella prossima partita casalinga della NPC Rieti.

Per le prossime settimane la NPC Rieti ha in programma diversi incontri in scuole elementari e medie, in cui porterà testimonianze positive e modelli moderni di vita sana, in cui continuerà a parlare del valore della diversità, del rispetto delle regole e degli altri, dell’importanza di ognuno, di quanto in un gruppo sia decisivo collaborare per raggiungere gli obiettivi collettivi e di tutte le altre tematiche che possono mutuarsi da uno sport di squadra ed a cui gli studenti possono attingere per migliorare la loro esperienza del presente.

Torna il 2 aprile la Granfondo del Velodromo di Forano

In casa Nuova Ciclisti Forano-I Reccapezzati, proseguono febbrilmente i preparativi per la grande festa con la Granfondo del Velodromo di Forano pronta ad accogliere i ciclomaster ed il pubblico nella giornata di domenica 2 aprile per l’emozione di gustare la partenza e l’arrivo dentro un velodromo omologato per gare internazionali dal 1985.

I due percorsi (il medio di 98 chilometri e il lungo di 126 chilometri) sono stati definiti nel chilometraggio e migliorati per garantire la sicurezza e la godibilità nel territorio dell’Alta Sabina arrivando quasi alle porte del capoluogo reatino e sfiorando i confini con la provincia di Terni ma al netto di piccolissime modifiche relative all’inserimento di un nuovo tratto di percorso nella zona di Magliano Sabina (3200 metri in sterrato) prima di prendere la salita di Via dei Gradini per arrivare al traguardo.

Lo staff organizzativo sta lavorando soprattutto sul perfezionamento dei servizi, sul controllo del traffico in corsa e sui punti di ristoro che verranno potenziati rispetto alla passata edizione.

Un primo assaggio di percorso ci sarà sabato 18 marzo con un apposito giro di prova organizzato per conoscere da vicino lo sterrato di Magliano Sabina con appuntamento la mattina alle 10 presso il Bar Caffè Bernabucci in Via Sabina Nord a Forano dove poi si rientrerà per il pranzo a un prezzo convenzionato di 15 euro.

Per tutto il mese di marzo, le quote di iscrizione sono di 35 euro per gli uomini e 30 euro per le donne. Importanti sconti per i corridori provenienti da fuori regione: 25 euro per gli uomini e 20 euro le donne. Le iscrizioni si effettuano anche tramite il sito di Kronoservice al link http://www.kronoservice.com/itold/ksworld/schedaiscrizioni.php?idgara=2091

 

“Aspettando la Tirreno-Adriatico”, la cicloturistica prima della grande sfida sul Terminillo

Il sodalizio H4F Sport è pronto a vivere un sabato (11 marzo) ad alto impatto emotivo e sportivo con il ritorno della Tirreno-Adriatico in cima al Terminillo ai 1675 metri di Campoforogna.

La cicloturistica Aspettando la Tirreno-Adriatico si ripropone sulla scorta del successo riscosso nel 2015 con un indimenticabile arrivo in quota sotto la neve impreziosito dalla vittoria del colombiano Nairo Quintana che vinse quell’edizione della Corsa dei Due Mari.

L’organizzazione è a cura della H4F Sport che a sua volta è anche parte integrante del comitato di tappa a fianco dell’amministrazione comunale reatina e sul piano operativo a supporto degli organizzatori di RCS Sport.

La tappa con arrivo a Campoforogna partirà da Montalto di Castro per un totale di 187 chilometri e anticiperà quella successiva a Rieti, domenica 12, con traguardo nelle Marche a Fermo (209 chilometri con finale in circuito sui Muri Fermani) rendendo omaggio ai luoghi e alle popolazioni colpite duramente dal sisma del 24 agosto 2016.

Chiuse le iscrizioni da fine febbraio, i partecipanti potranno pedalare con l’assistenza fornita dall’organizzazione e dopo il pranzo potranno assistere alla tappa con il privilegio di andare in tribuna proprio sulla linea di arrivo a Campoforogna.

Il programma prevede il ritrovo alle ore 9 presso il centro commerciale L’Aliante in Via Marco Curio Dentato a Rieti con il supermercato Carrefour che offrirà la colazione ai partecipanti prima della partenza prevista alle 9,30. Si raggiungerà la località di Colli sul Velino per entrare sul percorso della tappa arrivando verso le 12,30 a Campoforogna per un totale di 60 chilometri che è la distanza complessiva della cicloturistica.

Solo per i partecipanti che hanno formalizzato regolarmente l’iscrizione al comitato organizzatore, saranno messe a disposizione le docce presso l’Hotel Togo Palace prima del pranzo e poi si potrà finalmente gustare la tappa regina di questa edizione della Tirreno-Adriatico con la sfida ravvicinata tra i big del calibro di Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), Fabio Aru (Astana) e Nairo Quintana (Movistar Team) prossimi protagonisti nel mese di maggio anche con il Giro d’Italia.

La Tirreno-Adriatico arriva a Rieti: percorso e orari chiusura strade

La Prefettura di Rieti comunica che l’11 marzo, in occasione del transito della IV tappa della 52° Tirreno Adriatica, sarà disposta, per ragioni di sicurezza pubblica, la chiusura al traffico del percorso della manifestazione.

Di seguito si indicano in tabella il percorso e gli orari di chiusura.

  • 1° INGRESSO IN PROVINCIA DI RIETI ( provenienza Provincia di Viterbo/Ponte fiume Tevere SR.3 ) ORE 13.15 c.ca
Località Orario transito Orario chiusura
Loc. FRANGELLINI di Magliano Sabina 13.18 12.18
  • INGRESSO IN PROVINCIA DI TERNI LOC. OTRICOLI ORE 13.30
  • 2° INGRESSO IN PROVINCIA DI RIETI ( provenienza Provincia di Terni Piediluco SR.79) ORE 14.30 c.ca 
Località Orario transito Orario chiusura
MADONNA DELLA LUCE 14.33 13.33
COLLI SUL VELINO 14.39 13.39
RIETI_QUATTRO STRADE_VIA FORESTA 14.59 13.59
CASTELFRANCO 15.12 14.12
VAZIA 15.16 14.16
PIAN dé VALLI 15.37 14.37
TERMINILLO _ Arrivo loc. Campoforogna 15.59 14.59

 

Il 12 marzo, in occasione del transito della V tappa della 52° Tirreno Adriatica, sarà disposta, per ragioni di sicurezza pubblica, la chiusura al traffico del percorso della manifestazione.

Di seguito si indicano in tabella il percorso e gli orari di chiusura.

Località Orario transito Orario chiusura
RIETI _ PARTENZA 11.05 10.05
INNESTO SS.4 SALARIA 11.08 10.08
SS.4 _ TERME DI COTILIA 11.17 10.17
SS.4 _ CASTEL SANT’ANGELO 11.22 10.22
SS.4 _ ANTRODOCO 11.31 10.31
SS.4 _ POSTA 11.50 10.50
SS.4 _ SVINCOLO DI CITTAREALE 12.03 11.03
SS.4 _ SVINCOLO DI AMATRICE 12.18 11.18
SS.4 _ SVINCOLO DI ACCUMOLI 12.28 11.28 
  • INGRESSO IN PROVINCIA DI ASCOLI PICENO_ svincolo Pescara del Tronto ore 45 C.ca

Per entrambe le occasioni, la Prefettura ribadisce che la chiusura si intende fino al passaggio del veicolo recante il cartello mobile “fine gara ciclistica” e, comunque, fino a cessate esigenze.

Forano in azzurro con il ciclista Marco Bernardinetti al GP Industria e Artigianato di Larciano

Il ciclista foranese Marco Bernardinetti ritrova la maglia azzurra al GP Industria e Artigianato di Larciano domenica 5 marzo con la nazionale italiana di Davide Cassani e Marino Amadori.

L’impegno e la costanza hanno premiato l’impegno del neoprofessionista di Forano in forza all’Amore&Vita-Selle Smp protagonista di un sontuoso inizio di stagione che lo ha visto nei primi 15 in una tappa al Challenge Maiorca in Spagna e in fuga al Tour du Haut Var in Francia con la conquista della maglia degli scalatori.

Bernardinetti ha già vestito la maglia azzurra della nazionale da juniores nel 2009 quando si distinse in Lussemburgo al Gran Premio General Patton, gara a tappe che terminò in ottava posizione nella classifica generale.

Nella città natale di Bernardinetti, soddisfazione alle stelle per il sodalizio de I Reccapezzati (organizzatore della Granfondo del Velodromo di Forano del prossimo 2 aprile per il quale Marco Bernardinetti è testimonial) che segue sempre da vicino le gesta del proprio concittadino che porta in giro per l’Europa e del mondo il nome di Forano e dei Reccapezzati.

Foto di Roberto Fruzzetti

La Eos Ritmica Rieti conquista 15 medaglie d’oro, 3 d’argento e 2 di bronzo

La Eos Ritmica fa il pieno di medaglie alla prima prova del Campionato regionale OPES che si è svolto sabato 4 marzo a Latina. Le ginnaste del settore promozionale aprono la lunga giornata di gara con le competizioni individuali e di coppia nelle categorie Open, junior e senior.

Elisa Ramacogi conquista la prima medaglia d’oro del campionato con la palla , subito dopo sale sul primo gradino del podio Ester de Salmeida nel cerchio, entrambe categoria junior individualiste. La gara della Eos prosegue con due coppie junior nell’esercizio con i cerchi che si aggiudicano il primo posto a pari merito: Natalia Marrelli con Tatiana Pochini e Beatrice Fusacchia con Ester De Salmeida. Nella categoria senior Benedetta Pavan e Gaia Papò conquistano l’oro nell’esercizio a copia con la palla, infine Sara Lo Bue nella categoria senior individualiste, presenta un esercizio molto bello e complesso con il cerchio, ma commette qualche errore d’esecuzione e non riesce ad ottenere il podio ma dimostra una buona tecnica nel maneggio d’attrezzo.

La squadra agonistica scende in pedana di gara nell’orario serale e nonostante una lunga attesa dell’inizio della competizione per il settore agonistico, riesce ad ottenere i meritevoli risultati con 10 medaglie d’oro, 3 d’argento e 2 di bronzo. Nella categoria senior 2 livello Alice Cattani vince nelle specialità cerchio, palla e clavette, Laura Beccarini è la migliore nella categoria junior 2 livello nella palla e nastro, Giulia Leoncini conquista la medaglia d’oro nel nastro, argento nelle clavette e bronzo nel cerchio, altre sue compagne di squadra sempre nella categoria allieve 1 livello, Francesca Fondi vince il corpo libero e la medaglia d’argento nella palla come Agnese Meza nel corpo libero, Viola Ciaramelletti terza nelle clavette e Marila Ciaramelletti vince nella categoria esordienti 1 livello corpo libero, cerchio e palla.

Decima vittoria consecutiva della Npic

Arriva la decima vittoria consecutiva della Npic Rieti (16 punti) che al Palacordoni supera 48 a 30 la Asdd Don Orione Roma (6 punti). Nonostante qualche difficoltà di troppo i reatini restano imbattuti e guidano il proprio girone con 4 punti di vantaggio sulla seconda. Primo quarto molto equilibrato con i padroni di casa guidati da un incontenibile Scagnoli (Mvp con 19 punti realizzati) che, sfruttando la propria superiorità fisica sotto le plance, guida i suoi sul 12 a 11. Nel secondo periodo la Npic piazza un mini break di 8 a 0 e va al riposo lungo sopra 27 a 18. Nella ripresa i locali controllano il risultato e, grazie alla vena realizzativa di Obino, si portano, a termine del terzo tempo, sul 36 a 23 per poi chiudere agevolmente 48 a 30. “Ormai è diventato il leit motive delle ultime uscite – afferma il coach della Npic Rieti, Carlo Di Giusto – abbiamo bisogno di andare sotto prima di iniziare a giocare. Dobbiamo migliorare molto sotto questo aspetto ed essere piu’ concentrati sia in attacco sia in difesa. Dobbiamo avere un approccio alla partita diverso ed aggredire subito i nostri avversari. Fortunatamente avremo tre settimane per preparare al meglio il big match con il Lecce, sfida che non possiamo assolutamente sbagliare”. Queste le altre gare della quarta giornata di ritorno del campionato di serie B, girone C. Lupiae Team Salento (12) – Pol. Asd Sportinsieme Foligno (0) 79-17; Crazy Ghosts Battipaglia (4) – Pol. Amicacci B (fuori classifica) 36-70; riposa Fly Sport Inail Molise Teramo.

RIETI: Scagnoli 19, Spadoni, Limoncelli, Trulli 2, Bifolchi 4, Gunnella, Boccacci 8, Obino 13, Cimarelli 2, Petrangeli, Calvelli. All. Di Giusto
DON ORIONE: Tartufolo 2, De Santis 5, T. Marian Gebreab 6, Ijrola 7, Nutu, Calò 4, Nuwaisi 6. All. Arioli

Lo Sporting Club Poggio Mirteto è campione regionale Uisp di tennis

Per la prima volta nella storia lo Sporting Club Poggio Mirteto è riuscito nell’impresa di alzare il trofeo del Campionato Metropolitano della Lega Tennis Uisp

Dopo un cammino lungo 5 mesi, con ottime prestazione sia nel girone eliminatorio e successivamente anche nel girone dei play off, nonché anche nella difficilissima semifinale contro il Circolo Tennis Ostia la squadra allenata e capitanata da Fabrizio Tabellini è riuscita nell’impresa vincendo contro la squadra del Tennis Club Villa De Santis di Roma detentori del trofeo del 2016.

L’incontro si è disputato sui campi del Daily Training sede del CT La Pineta e quartier generale della Lega Uisp Tennis di Roma alla presenza del Presidente Vittorio Rinaldi e del responsabile delle attività Uisp Simone Menichetti.

I due singolari previsti dal regolamento si sono conclusi 1 a 1 con la vittoria di Simone Longarini (Sporting Club) su Scamutzi Siro (Villa De Santis) per 6/3 6/2 e di De Pedis Gianluca (Villa De Santis) su Angelucci Luca (Sporting Club) 6/4 6/2. Dopo una breve pausa, servita sia per prendere fiato dopo i singolari e decidere la formazione del doppio, l’incontro è ripreso con il doppio di spareggio con la coppia Simone Longarini e Fabrizio Tabellini e fin dai primi punti si è vista la differenza tecnica e l’esperienza della coppia di Poggio Mirteto e l’incontro terminava con uno schiacciante 6/1 6/1 in poco meno di 1 ora di gioco.

Al termine della finale si è svolta la premiazione di rito con la consegna del trofeo alla squadra e brindisi finale con tutti i componenti tra cui anche Fabrizio Manfrè che per l’occasione non è sceso in campo ma è stato nello stesso tempo riserva tifoso e fotografo.

Adesso tutta la squadra osserverà uno stop per quanto riguarda gli impegni agonistici ma continuerà negli allenamenti fino al 30 di maggio nella struttura di Poggio Mirteto scalo dove oltre ai 2 campi da tennis sia i ragazzi che adulti hanno a disposizione 2 palestre e 2 piscine per finalizzare al meglio la preparazione.

Per info sulla scuola tennis rivolgersi direttamente in segreteria o chiamare il n. 0765.26324

Nona vittoria consecutiva per la Npic Rieti

Diventano nove le vittorie consecutive della Npic Rieti (14 punti) che a Giulianova supera i padroni di casa della Pol. Amicacci B (fuori classifica) con un convincente 61 a 47. Nonostante il risultato fosse ininfluente ai fini della classifica generale la formazione reatina è riuscita a conquistare l’intera posta in palio ed a mantenere così l’imbattibilità in campionato e la vetta solitaria del proprio girone con 4 punti di vantaggio su Lecce che osservava un turno di riposo. Inizio gara non facile per la Npic che nel primo quarto riesce, comunque, ad andare sopra 15 a 8 e nel secondo, grazie all’ottima vena realizzativa di Scagnoli (top scorer con 20 punti) e Boccacci, si porta sul 33 a 20. Nella ripresa gli ospiti controllano agevolmente il risultato che li vede sopra nel terzo periodo 46-34 fino al 61 a 47 finale. “Non è stata sicuramente la nostra migliore partita – dichiara il coach della Npic, Carlo di Giusto – complice, ovviamente, il fatto che il risultato non influisse sulla classifica. Siamo stati, comunque, bravi a mantenere l’imbattibilità. Queste sono gare che ci servono, soprattutto, per migliorare la fase difensiva e per provare nuovi schemi in attacco”.

Questi gli atri risultati della terza giornata di ritorno del campionato di serie B, girone C. ASDD Don Orione Roma (6) – Fly Sport INAIL Molise Teramo ( 66-57; Pol. Asd Sportinsieme Foligno (0) – Crazy Ghosts Battipaglia (4) 36-53; riposa Lupiae Team Salento (10).

GIULIANOVA: Badocco 7, Gemi 12, Piccioni, Accorsi 2, Maggiolini 2, Dutantini, Labedzky 24. All. Accorsi.
RIETI: Scagnoli 20, Spadoni 4, Trulli 4, Bifolchi, Boccacci 15, Obino 8, Cimarelli 10, Petrangeli, Calvelli. All. Di Giusto

La NPC Rieti Rieti strapazza la Mens Sana Siena

Rieti cala la quinta vittoria consecutiva, sbanca il Palasclavo con una grandissima prestazione che annulla la pericolosità dei biancoverdi. Una vittoria corale e mai messa in discussione per gli uomini del presidente Cattani.

Nel Palasport di viale Sclavo, con la curva piena di tifosi reatini partiti in oltre 200 da Rieti per andare a sostener Sims e compagni, Rieti approccia alla gara in maniera aggressiva. Dopo un paio di minuti conduce per 2-6, anche se presto la Mens Sana si porta a contatto e la gara procede in equilibrio per qualche minuto (11 a 4:07). E’ nella seconda parte della prima frazione che la NPC allunga andando a chiudere sul 15-24.

La difesa attenta, un’ottima fluidità in attacco portano Benedusi (autore di due bombe) e compagni, tutti ispirati dalla lunga distanza, a far crescere il vantaggio fino al 16-32 a 7:34 con 6 uomini a referto. Siena però reagisce e piazza un break di 7-0 arrivando a 26-34 quando mancano 3 minuti al termine. In questi ultimi minuti, gli uomini di Nunzi prestano più attenzione ai dettagli e con vigore ricacciano indietro la rimonta della Mens Sana, chiudendo il periodo sul 28-40.

Al rientro in campo non cambiano gli equilibri di forza tra le due squadre. Zanelli guida i suoi nella costruzione di un vantaggio crescente, che nella metà frazione si concretizza sul +19 (31-50). I giocatori in campo sono tutti coinvolti, quattro di loro sono in doppia cifra (Pepper, Chillo, Zanelli e Sims) e quando, verso la fine del periodo, arriva la decima tripla di Rieti, ancora a firma di Pepper, la NPC giunge sul massimo vantaggio +23 (38-61) che diventeranno +24 qualche secondo dopo. La frazione si chiude sul 41-63.

Nell’ultimo periodo Rieti continua a difendere con attenzione e Siena non riesce ad entrare in ritmo. La NPC gestisce il vantaggio e sfiora i 30 punti di vantaggio 44-72 a metà frazione. Sette uomini sono a referto, 4 in doppia cifra, Pepper ha realizzato 30 punti. La gara termina con un risultato storico: 55-90 per gli amarantocelesti.

Con questa vittoria che era stata considerata un crocevia, le ambizioni dei reatini possono innalzarsi e, messa in cassaforte la salvezza nella categoria, si potrebbe cominciare ad aspirare ad un posticino nella griglia dei playoff.

Tabellini. Pepper 30, Benedusi 6, Della Rosa 6, Casini 9, Zanelli 14, Chillo 10, Eliantonio, Sims 18, Pipitone. All. nunzi. Ass. Rossi e Matteucci.

Siena Vildera 5, Masciarelli, Mascolo 2, Neri, pichi, Harrel 18, Saccaggi 7, Flamini 3, Myers 17, Tavernari 3. All Griccioli.

Ottava vittoria consecutiva per la Npic Rieti

Ottava vittoria consecutiva per la Npic Rieti (14 punti) che al Palacordoni supera il Crazy Ghosts Battipaglia (2) con un netto 73 a 40. La formazione reatina resta così solitaria in vetta al girone, unica compagine ancora imbattuta. Gara subito in discesa per i padroni di casa che dopo i primi 10 minuti conducono già 20 a 12. Nel secondo periodo la Npic, ispirata da uno Scagnoli incontenibile (top scorer con 22 punti), allunga andando sul + 12 (33-21). Nella ripresa stesso leit motive dei primi due quarti con i locali che, grazie ai soliti Boccacci e Obino ed a un chirurgico Bifolchi (7 punti con il 100% dal campo), volano sul 51 a 33. Nel finale ampio spazio a Limoncelli, Petrangeli ed a Calvelli e Gunnella che trovano anche il primo canestro stagionale e fissano il punteggio sul 73 a 40 finale. “Come al solito abbiamo iniziato con il freno a mano tirato – dichiara il coach della Npic, Carlo Di Giusto – impiegando qualche minuto di troppo per entrare in partita. Poi, nonostante alcuni nostri giocatori importanti come Trulli e Cimarelli non fossero al meglio fisicamente, siamo riusciti a condurre la gara dall’inizio alla fine. L’importante, comunque, era mantenere l’imbattibilità e conservare il primo posto in classifica, posizione che dobbiamo assolutamente mantenere sino al termine della prima fase”.

Questi gli atri risultati della seconda giornata di ritorno del campionato di serie B, girone C, le sfide Fly Sport INAIL Molise Teramo ( – Pol. Amicacci B Giulianova (fuori classifica) 45-67; Lupiae Team Salento (10) – ASDD Don Orione Roma (4) 80-34; riposa la Pol. Asd Sportinsieme Foligno (0).

RIETI: Scagnoli 22, Limoncelli, Trulli 7, Bifolchi 7, Gunnella 2, Boccacci 15, Obino 12, Cimarelli 6, Petrangeli, Calvelli 2. All. Di Giusto
BATTIPAGLIA: Grisi, Ripa 9, Quaranta 14, Spinelli 5, Filpi 2, Navarra 10, Nuschese, Di Santi, Belfiore. All. Spinelli

Presentate al Perseo le tappe reatine della Tirreno-Adriatico / LE FOTO

Sono state presentate ieri pomeriggio presso il Centro Commerciale Perseo, le tappe reatine della Tirreno-Adriatico, in programma sabato 11 marzo, con la tappa Montalto di Castro-Monte Terminillo, e domenica 12 marzo, con la Rieti-Fermo, partenza da Piazza Vittorio Emanuele II.

Ospite dell’evento Claudio Chiappucci, professionista dal 1986 al 2000 famoso per le sue imprese sulle montagne del Giro d’Italia e del Tour de France:  “Terminillo è un marchio, va sfruttato. È una delle salite più importanti”.

Presenti anche il sindaco Simone Petrangeli, l’assessore Vincenzo Di FazioPaolo Ferri di H4F Sport e l’A.S.D. Rieti Riding Sport Club.

(foto di Massimo Renzi)

 

 

Oggi pomeriggio al Perseo presentazione delle due tappe della Tirreno-Adriatico

Il sindaco Simone Petrangeli e l’assessore allo Sport Vincenzo Di Fazio presenteranno mercoledì 15 alle 18 presso il Centro Commerciale Perseo, le tappe reatine della Tirreno-Adriatico, in programma sabato 11 marzo, con la tappa Montalto di Castro-Monte Terminillo, e domenica 12 marzo, con la Rieti-Fermo, partenza da Piazza Vittorio Emanuele II.

Alla presentazione dell’evento sportivo e delle iniziative che si svolgeranno in città in concomitanza – grazie alla sinergia tra il Comune di Rieti, H4F Sport e all’A.S.D. Rieti Riding Sport Club – parteciperà anche Claudio Chiappucci, professionista dal 1986 al 2000 famoso per le sue imprese sulle montagne del Giro d’Italia e del Tour de France.

La Npic Rieti conquista la settima vittoria a Foligno

Prosegue la marcia inarrestabile della Npic Rieti (12 punti) che conquista la settima vittoria consecutiva battendo a Foligno i locali della Pol. Asd Sportinsieme (0) per 76 a 24. La formazione reatina consolida così il primato in classifica portandosi a +4 dalle inseguitrici e rimanendo a punteggio pieno. Gara senza storia con Scagnoli e compagni che archiviano la pratica Foligno già nei primi 10 minuti piazzando un break di 11 punti (15-4). Nel secondo periodo continua il dominio assoluto degli ospiti che, grazie ai canestri di Trulli, Boccacci e del top scorer dell’incontro, Obino (19 punti alla fine per lui), vanno sopra addirittura di 31 (37 a 6 al riposo lungo). Nella ripresa Di Giusto ruota tutti gli effettivi a disposizione dando più spazio a chi finora è rimasto pazientemente in panchina come Limoncelli, Calvelli, Petrangeli e capitan Spadoni. Limoncelli e gli altri ripagano la fiducia del coach continuando a segnare punti importanti (8 Spadoni, 4 Petrangeli) e andando così sul 56 a 14 nel terzo periodo per poi chiudere l’incontro con un netto 76 a 24.

Questi gli altri risultati della prima giornata di ritorno del campionato di serie B, girone C. Pol. Amicacci B Giulianova (fuori classifica) – Lupiae Team Salento ( 54-53; Crazy Ghosts Battipaglia (2) – Fly Sport INAIL Molise Teramo ( 62-72; riposa ASDD Don Orione Roma (4).

FOLIGNO. Catarinucci 12, Del Citerna 2, Ugolini 4, Alicini, Bordoni, Castellani A. 2, Galli, Castellani F. 4, Cagiola, Ventura. All. Valdata
RIETI. Scagnoli 11, Spadoni 8, Limoncelli, Trulli 15, Bifolchi 4, Boccacci 15, Obino 19, Petrangeli 4, Calvelli. All. Di Giusto.

La NPC batte Eurobasket: è la terza vittoria consecutiva

Il primo quarto della sfida tra Eurobasket ed NPC Rieti si gioca in maniera molto equilibrata, a metà periodo le due squadre sono sul 7-8. Il pubblico reatino gremisce un’ala del palazzo, facendo da contorno alla panchina amarantoceleste, e l’intera curva in galleria. Le bandiere amarantocelesti sventolano senza contraddittorio, i cori dei reatini riempiono il Palatiziano. In campo il gioco non è dei più belli, Rieti agiste con grinta e altrettanta forza ci mettono i romani, tanto che le motivazioni che animano entrambe le squadre sono ben chiare. Il periodo termina sul 18-17.

Il confronto energico e fisico tra le due squadre continua nella seconda frazione che procede in grande equilibrio (5:06 siamo sul 29-29). Il pubblico reatino non gradisce alcune decisioni arbitrali (Roma 0 falli di squadra quando Rieti ha superato il bonus) e lo manifesta apertamente mentre accoglie, incitandoli, i propri giocatori che sul time put vanno a raccogliere le indicazioni di coach Nunzi. Roma riesce ad avanzare di qualche lunghezza verso la fine del periodo (37-33 a 2:06), ma Rieti riaggancia subito (39-39 a :1:18) con Pipitone autore anche di una notevole schiacciata, Pepper e Sims. Piacevole vedere in campo il grintoso duello tra i due italoargentini Stanic e Casini che nella penultima azione lottano sulla stessa palla, mentre è la bomba di Zanelli a siglare la chiusura di questa prima parte di gara 39-41.

In avvio della terza frazione quattro punti consecutivi di Sims portano Rieti a rosicchiare qualche punto di vantaggio, ma Roma recupera immediatamente e si torna in perfetta parità 45-45 a 7:13. I nostri sono concentrati e lucidi. Sul finire del periodo i nostri riescono a costruire un piccolo prezioso vantaggio grazie anche al talento offensivo della pantera nera che produce 11 punti nella frazione. Il periodo termina 52-57.

All’inizio dell’ultima frazione a Sims vengono fischiati nel giro di un amen, antisportivo e tecnico, tanto che il giocatore è costretto a sedere in panchina. Roma riesce a recuperare e a riportarsi in equilibrio. E’ una partita nervosa, fisica, aggressiva e tosta, ma che ancora non ha trovato il padrone. Il pubblico reatino incita. Casini risponde con una tripla. Poi nell’azione seguente viene fischiato tecnico a coach Nunzi, forse reo di aver commentato con i suoi collaboratori, un mancato fischio di passi dell’americano romano che è appena andato a segnare. Il punteggio torna in parità 66-65 a 5:15. A questo punto si spengono i tabelloni e la gara va in pausa forzata. Viene concesso un minuto alle panchine mentre i tabelloni vengono ripristinati. Stanic segna una tripla che accende i suoi i quali riescono a guadagnare un po’ di vantaggio (71-65), ma Rieti non ci sta’ e crea dei giochi per capitan Benedusi che con 4 punti consecutivi riporta Rieti a contatto (71-69 a 2:16). E’ il canestro di Pepper a riportare la perfetta parità. Nel Palatiziano risuona solo il tifo del pubblico reatino. Pepper tira dalla lunga distanza, il canestro risputa la palla e Sims prende il rimbalzo e la piazza dentro. E’ vantaggio amarantoceleste: 71-73 a 1:05 dal termine. Le due squadre non hanno ancora raggiunto il bonus falli. Benedusi recupera un pallone importantissimo e lo consegna nelle mani di Zanelli che riceve fallo ed in lunetta realizza entrambi i liberi (71-75 a 24 secondi). Roma torna in attacco, ma Rieti recupera la palla. Casini subisce fallo, va in lunetta e manda i titoli di coda su questo derby in cui i tifosi di Rieti cantano “Su jemo a Terminillu” mentre la NPC con la terza vittoria consecutiva può cominciare a pensare di aver definitivamente ritrovato la retta via. La partita termina con Zanelli che va a riempire gli ultimi cinque secondi di gara con due liberi per fallo subito e un tiro da sotto canestro. La festa continua sotto la curva che ringrazia i suoi giocatori con lunghi e festosi cori.

Basket: la Npc Rieti batte il Legnano

Un Palasojourner caldo e partecipativo accoglie la sfida tra la NPC Rieti e la TWS Legnano, seconda in classifica.

Le due squadre approcciano alla gara con intensità e tanto agonismo. Il pubblico del Palasojourner è un mare amarantoceleste, con le bandierine che sventolano tra le mani e si fa sentire, incitando e applaudendo i ragazzi del presidente Cattani. I grintosi leoni sabini ce la mettono tutta fin dal primo momento e si confrontandosi a viso aperto con una delle squadre più importanti del girone Ovest (a 6:16 dal termine della prima frazione il punteggio è sul 7-69).
In questa grintosissima prima frazione capitan Benedusi guida i suoi realizzando ben 11 punti (100% con 2/2 da due 2/2 da tre e 1/1 ai liberi) e Rieti chiude il primo periodo conducendo su TWS Legnano per 24-20.

Al rientro in campo un break di 0-9 di Legnano frutto di un gioco da tre di Raivio, una bomba di Fiocco ed una di Palermo, porta la squadra lombarda in vantaggio. E’ Della Rosa a spezzare l’avanzata di Legnano con una tripla, ma all’azione seguente Mosley schiaccia dentro il canestro un rimbalzo e poi Navarini realizza dalla lunga. Sul 27-34 la panchina amarantoceleste blocca il gioco con un altro time out, il secondo per coach Nunzi in questo periodo. Mentre in area si lotta duro, Casini trova il modo di battere la difesa: prima segna dalla lunga distanza, poi ruba palla e subisce un fallo antisportivo che lo manda in lunetta a realizzare due liberi utili a riportare Rieti a contatto 32-34 a 4:45 ed infine con un gioco da tre Casini spinge Rieti in vantaggio 35-34. Recuperato il break lombardo e rientrati in equilibrio, si procede punto a punto fino a chiudere la frazione 43-41

All’intervallo viene presentata la NPiC, la squadra di basket in carrozzina del gruppo NPC, attualmente prima in classifica nel proprio girone, che si prende un sentitissimo appaluso dal pubblico reatino in piedi ad omaggiarla.

Al rientro delle due contendenti sul parquet la lotta è intensa, la squadra di casa non si risparmia sostenuta anche da un pubblico bellissimo e grazie anche ad un ottimo Pepper a metà frazione Rieti conduce per 51-43 (a 5:48) mentre i lombardi faticano a trovare la via del canestro.
Legnano è costretta al time out. I ragazzi di Nunzi, con tanta concentrazione e gioco di squadra riescono a gestire il vantaggio andando a chiudere la frazione sul 61-50.

L’intensità non cala nell’ultima frazione di gioco, anzi i ragazzi di Nunzi mostrano prepotentemente le loro intenzioni agli avversari, forse anche un po’ sorpresi da questa Rieti. Un Chillo che sembra ormai aver riacquistato la sua forma va a segnare dalla distanza, Pepper mostra il suo splendido atletismo in una pulitissima schiacciata (67-50) mentre Casini realizza una bomba. Della Rosa esce tra gli applausi per Zanelli mentre il vantaggio amarantoceleste è di 16 punti (70-50) e bisognerà saperlo gestire fino in fondo ancora per altri 5 minuti, mentre coach Ferrari chiama time out. L’inerzia della gara non cambierà.
La bomba di Zanelli e la schiacciata a due mani di Casini sul 79-62 siglano di fatto la fine di questa partita in cui la splendida prestazione degli amarantocelesti porta gli appassionati di Rieti a tornare a sperare per un veloce raggiungimento degli obiettivi societari. Mentre i ragazzi fanno il giro a dare il cinque ai tifosi scesi sulla prima fila degli spalti, la curva continua a cantare per i suoi ragazzi ed un amore ritrovato e mai finito.

Tabellini. Rieti Casini 21, Della Rosa 3, Benedusi 13, Eliantonio 4, Zanelli 10, Trevisan, Chillo 3, Sims 11, Pipitone 1, Pepper 13, Godoy. All. Nunzi, Ass Rossi e Matteucci
Legnano.Navarini 3, Maiocco 9, Frassineti 8, Palermo 11, Martini 14, Ihedoha 5, Sacchettinine, Gastoldi ne, Raivio 9, Mosley 5. All. Ferrari