Sport

Welcome day, inizia il raduno della NPC Rieti Pallacanestro

Dirigenza, staff tecnico e giocatori hanno definito i primi dettagli sulle attività, in particolar modo quelle relative ai controlli medici e ai protocolli relativi al contenimento del covid 19

Inizio ufficiale della stagione quest’oggi presso il Ristorante “La Foresta”: dirigenza, staff tecnico e giocatori hanno definito i primi dettagli sulle attività, in particolar modo quelle relative ai controlli medici e ai protocolli relativi al contenimento del covid19.

Il presidente ha accolto la squadra e dato inizio ufficialmente al raduno della NPC: «Abbiamo dato il giusto benvenuto ai nuovi arrivati e fa piacere aver rivisto chi è rimasto dallo scorso anno. Speriamo di poter fare il prima possibile anche un saluto con la presenza di tutti i tifosi, non un saluto a distanza, stiamo cercando di trovare le condizioni per farlo. La squadra è molto entusiasta e dal loro stesso entusiasmo ci siamo fatti contagiare. Voglio ringraziare tutti coloro che in questi ultimi giorni di preparativi si sono spesi affinché tutto andasse bene. Speriamo vada tutto per il verso giusto e che cambino le condizioni permettendo a tutti di fruire di questo fantastico spettacolo che è il basket».

Nella giornata odierna ufficializzato anche il calendario del campionato che vede gli amaranto celesti affrontare prima Ravenna, successivamente la NPC si fermerà per il turno di riposo e poi il primo incontro casalingo al PalaSojourner il 22 novembre contro Pistoia. Un inizio ostico che come terza avversaria vedrà anche San Severo ma per coach Rossi questo può essere solo uno stimolo in più: “Innanzitutto è una grandissima emozione essere tornati, inutile negarlo, è bello potersi ritrovare, mi sembra essere passata una vita dall’ultimo saluto a febbraio. Mi auguro che questo sia un nuovo inizio e che rappresenti una ripartenza per tutti. Il calendario ci pone subito tre partite molto difficili sin dall’inizio di cui due trasferte contro squadre attrezzate. È una partenza che non ci deve spaventare ma stimolare a lavorare bene sin da subito, in modo da portare in alto il nome di Rieti in giro per l’Italia anche nella prossima stagione.

Dopo il primo incontro staff e squadra saranno subito impegnati nei controlli sierologici che si svolgeranno domani presso il Laboratorio Analisi Cliniche Igea. Sabato 12 settembre i giocatori si sottoporranno alle visite mediche presso lo Studio Medico San Marco di Rieti e a partire da lunedì 14 settembre prenderà il via la preparazione fisica e tecnica agli ordini dello staff.

In vista dell’indisponibilità del PalaSojourner, in questa prima fase di preparazione, la NPC si allenerà al Pala Cordoni. Gli allenamenti si svolgeranno a porte chiuse come da disposizioni ministeriali relative al contenimento del Covid19.

Dirigenza, staff tecnico e giocatori hanno definito i primi dettagli sulle attività, in particolar modo quelle relative ai controlli medici e ai protocolli relativi al contenimento del covid19.

Il presidente ha accolto la squadra e dato inizio ufficialmente al raduno della NPC: «Abbiamo dato il giusto benvenuto ai nuovi arrivati e fa piacere aver rivisto chi è rimasto dallo scorso anno. Speriamo di poter fare il prima possibile anche un saluto con la presenza di tutti i tifosi, non un saluto a distanza, stiamo cercando di trovare le condizioni per farlo. La squadra è molto entusiasta e dal loro stesso entusiasmo ci siamo fatti contagiare. Voglio ringraziare tutti coloro che in questi ultimi giorni di preparativi si sono spesi affinché tutto andasse bene. Speriamo vada tutto per il verso giusto e che cambino le condizioni permettendo a tutti di fruire di questo fantastico spettacolo che è il basket».

Nella giornata odierna ufficializzato anche il calendario del campionato che vede gli amaranto celesti affrontare prima Ravenna, successivamente la NPC si fermerà per il turno di riposo e poi il primo incontro casalingo al PalaSojourner il 22 novembre contro Pistoia. Un inizio ostico che come terza avversaria vedrà anche San Severo ma per coach Rossi questo può essere solo uno stimolo in più: «Innanzitutto è una grandissima emozione essere tornati, inutile negarlo, è bello potersi ritrovare, mi sembra essere passata una vita dall’ultimo saluto a febbraio. Mi auguro che questo sia un nuovo inizio e che rappresenti una ripartenza per tutti. Il calendario ci pone subito tre partite molto difficili sin dall’inizio di cui due trasferte contro squadre attrezzate. È una partenza che non ci deve spaventare ma stimolare a lavorare bene sin da subito, in modo da portare in alto il nome di Rieti in giro per l’Italia anche nella prossima stagione».

Dopo il primo incontro staff e squadra saranno subito impegnati nei controlli sierologici che si svolgeranno domani presso il Laboratorio Analisi Cliniche Igea.

Sabato 12 settembre i giocatori si sottoporranno alle visite mediche presso lo Studio Medico San Marco di Rieti e a partire da lunedì 14 settembre prenderà il via la preparazione fisica e tecnica agli ordini dello staff.

In vista dell’indisponibilità del PalaSojourner, in questa prima fase di preparazione, la NPC si allenerà al Pala Cordoni. Gli allenamenti si svolgeranno a porte chiuse come da disposizioni ministeriali relative al contenimento del Covid19.

Rispondi