Eventi

Walk&Learn, presentata la App di realtà immersiva geo-localizzata

Sala piena nella Biblioteca Paroniana di Rieti per il lancio nazionale della rivoluzionaria App Walk&Learn, la prima App di realtà immersiva geo-localizzata che consente di trasformare un cammino, un sentiero, una randonné, una riserva, un parco archeologico in un'esperienza di conoscenza

Sala piena nella Biblioteca Paroniana di Rieti per il lancio nazionale della rivoluzionaria App Walk&Learn, la prima App di realtà immersiva geo-localizzata che consente di trasformare un cammino, un sentiero, una randonné, una riserva, un parco archeologico in un’esperienza di conoscenza.

Un progetto nazionale ideato dalla società faentina “Zeranta”, realizzato grazie al finanziamento della regione Lazio, POR 2014-2020 del FESR Fondo Europeo Sviluppo Regionale.

Molto partecipata la tavola rotonda “ La piccola grande bellezza” sul tema della valorizzazione del grande patrimonio diffuso nella provincia italiana. Hanno relazionato, portando ognuno proposte e approfondimenti interessanti, Paolo Piacentini Presidente nazionale Federtrek, Mauro Trilli della Fondazione Amici di Francesco, Maurizio Forte del Cammino di San Benedetto, Miriam Cipriani, Direttore della Direzione Cultura e politiche giovanili Dirigente Regione Lazio, Augusto Palombini Ispc del Cnr in video messaggio e Jader Giraldi, Fondatore e Ceo di Zeranta Edutainment srl che ha espresso soddisfazione per questa giornata che è il frutto di un complesso lavoro che ha coinvolto tante competenze per un prodotto che sa coniugare innovazione tecnologia e narrazione dei territori.

Dopo i saluti istituzionali dell’Assessore alla cultura del Comune di Rieti, Gianfranco Formichetti e di Simone Petrangeli della Regione Lazio, il fondatore di Zeranta ha incuriositi i presenti sull’app rilanciando l’invito per l’imminente tour cittadino.

«Giornata intensa piena di emozioni che abbiamo condiviso con una platea folta formata da addetti ai lavori, dalla filiera degli stakeholders, studenti, insegnanti, guide turistiche, albergatori, organizzazioni intermedie, associazioni culturali, sindaci, assessori – ha dichiarato soddisfatto Giraldi – E’ importante per noi, in questa fase di lancio, confrontarci con persone che vivono, sperimentano e sostengono la valorizzazione del patrimonio culturale. Il racconto del museo diffuso italiano è il nostro obiettivo e Wlak & Learn è una grande occasione per tutta la filiera di produzione di conoscenza , per tutti gli operatori legati al turismo. Con questa app – conclude Giraldi – mettiamo in rete un piccolo ma prezioso territorio come quello di Rieti, il centro Italia dal quale siamo partiti, con altri “ sistemi minori” con altre piccole e grandi storie italiane ed europee. Vogliamo unire il bello delle storie e il buono di chi ha la capacità di generare valore da tutto questo».

La App racconterà e custodirà le meraviglie dei piccoli e grandi comuni italiani ad iniziare da Rieti i cui percorsi sono stati possibili grazie al prezioso contributo dell’associazione culturale Next Rieti impegnata da tempo in un lavoro di mappatura del territorio individuando i luoghi e i personaggi di maggior rilevanza storica e culturale per il territorio reatino ed elaborando i contenuti narrativi di ogni storia da quella di San Francesco a quella di Varrone.

Il lancio da Rieti è stato accolto positivamente dagli addetti ai lavori, come il Presidente nazionale di Federtrek, Paolo Piacentini: – Una app innovativa per i Cammini non poteva non partire da Rieti, una provincia che ha una vocazione particolare per i cammini, rappresentando un crocevia unico di cammini religiosi, naturalistici, artistici. E’ davvero una terra dalla grandi potenzialità – evidenzia Piacentini – E questa app è uno strumento per il viandante perché non toglie nulla all’esperienza diretta, radicale tradizionale del cammino. E’ una finestra sul mondo delle “presenze” architettoniche, artistiche lungo i cammini di tutto il Paese, luoghi poco noti e in genere chiusi senza gestori per mancanza di risorse.

PROGETTO COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA

«Metti un giorno a passeggio con Marco Terenzio Varrone»…, questa è l’esperienza vissuta dal cospicuo gruppo di ospiti tra cui gli attenti e incuriositi studenti del Liceo Scientifico Carlo Jucci di Rieti, subito dopo la conferenza. Un divertente silent disco-tour accompagnati dall’illustro storico presente nell’App Walk & Learn che ha portato il gruppo alla scoperta del centro storico di Rieti. In particolare i visitatori per un giorno, hanno verificato subito l’utilità dell’app davanti alla Chiesa di S.Francesco chiusa per inagibilità. E’ stato attivato infatti il video a 360° girato mesi prima all’interno della Chiesa dal team di Zeranta.

Infatti l’ App grazie infatti a un sistema di guide video a 360° e alla realizzazione di semplici virtual tour, consente di rendere visibili al pubblico le piccole chiese, i palazzi ed i musei che spesso sono chiusi per mancanza di fondi e sicurezza nel territorio della provincia. Ogni sito, normalmente chiuso può essere finalmente liberato e diventare fruibile 24 ore su 24 ogni giorno dell’anno.

Presenti all’evento di lancio una delegazione della Regione Lazio, che ha finanziato il prodotto tramite il Bando Atelier ABC e molti addetti ai lavori.

Da Rieti, terra dei Cammini, inizia il cammino di Walk & Learn.

Rispondi