Volley: bene Rieti alle finali under 15 e 16

Grande successo per le finali regionali di pallavolo a Rieti, il campo reatino scelto per l’ importante occasione dalla Federazione laziale. Nella cornice del Palacordoni si sono svolte le finali under 16 femminili 1° e 2° posto tra Canale 10 Ostia e Volleyrò Casal De Pazzi; ad avere la meglio la forte ed attrezzata formazione di Casal De Pazzi che ha strappato il biglietto per le finali nazionali vincendo 0-3 ( 13-25, 18-25, 16-25). Nel pomeriggio il podio maschile under 15 prima finale 3° e 4° posto tra la Pall. Olimpia Formia e Roma Nord V. T. Sempione; a portare a casa la vittoria il sestetto di Sempione per 0-3 (12-25, 15-25, 21-25). A seguire la finalissima 1° e 2° posto tra l’ASD VVolley Santa Monica e Pol. Roma 7 Volley AD che ha incoronato vincitori gli atleti del Santa Monica per 3-0 (25-15, 25-21, 25-21).

Da contorno le pallavoliste del mini volley che si sono date battaglia nei piccoli campi allestiti per l’ occasione nel parcheggio antistante il campo di gioco. Presenti le rappresentative delle società: Fortitudo Città di Rieti, Cittaducale, Quattro strade, Antrodoco, Amatrice e Magliano Sabina.

Apprezzamento da parte della presidentessa della Fortitudo Città di Rieti Antonella Buldini: “Speravamo di poter essere utili per organizzare l’evento e siamo contenti che ci sia stata data l’opportunità di farlo, per una società relativamente giovane come la nostra sono soddisfazioni”.

Congratulazioni, oltre che dal consigliere regionale Fipav Mario Mazzini anche da parte del Presidente provinciale FIPAV Roberto Maiolati: «È stato un pomeriggio pieno di sani principi; un ringraziamento va ai genitori delle future promesse; speriamo di fare qualcosa nel settore maschile per Rieti, un grazie al Comitato Regionale e alla Fortitudo Città di Rieti che ci ha coadiuvato in questa esperienza».

Presenti alla manifestazione anche il Sindaco di Rieti Simone Petrangeli, l’Assessore allo sport del Comune di Rieti Alessandro Mezzetti e il Delegato Provinciale del CONI Andrea Milardi.

Rispondi