Vittime della strada: Chiesa e Scuola unite alle famiglie nel ricordo e nella prevenzione

In occasione della Giornata Mondiale Onu in ricordo delle vittime della strada, si svolgeranno a Rieti tre iniziative promosse dalla Chiesa di Rieti e dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Rieti, con il Patrocinio della Prefettura e del Comune di Rieti.
Il programma comprende un primo appuntamento mercoledì 25 ottobre, aperto a tutta la cittadinanza, ma particolarmente rivolto ai giovani, presso il PalaSojourner. Il palazzetto dello sport, infatti, durante la mattinata accoglierà gli studenti reatini per un incontro con il vescovo Domenico.
Il discorso prosegue nella mattina di sabato 11 novembre presso l’Auditorium Varrone di Rieti, dove si terrà un incontro di formazione centrato sull’importanza del rispetto della legalità e sulle conseguenze sociali e psicologiche della violazione delle regole.
Il ciclo di iniziative si chiude domenica 12 novembre con la messa in ricordo delle vittime della strada presso la Cattedrale di Rieti. La liturgia sarà un modo per la comunità di stringersi ai familiari nel ricordo di quanti hanno perso la vita ed esprimere solidarietà a quanti devono fare i conti con la disabilità a causa degli incidenti stradali.
Con circa 5.000 vittime all’anno, il fenomeno richiede una seria riflessione sul dolore e sul costo sociale degli incidenti stradali, per le famiglie e per le comunità, e una costante sensibilizzazione, in particolare dei giovani, sul valore della vita umana e sulle drammatiche condizioni in cui versano molti sopravvissuti.
Le tre giornate saranno realizzate con la collaborazione della Polizia Stradale di Rieti, del Corpo dei Vigili del Fuoco di Rieti, dell’associazione Segnali di Fumo e dell’associazione familiari vittime della strada.

 

Rispondi