Solidarietà

VespAMATRICE sulle orme di Francesco

Lo scorso 8 luglio in occasione del Vespa Raduno Internazionale organizzato dal Vespa Club Rieti per raccogliere fondi e per testimoniare alle popolazioni terremotate che il mondo della Vespa non li ha dimenticati, centinaia di vespisti si sono recati da Rieti ad Amatrice.

L’8 Luglio 2018, in occasione del Vespa Raduno Internazionale organizzato dal Vespa Club Rieti per raccogliere fondi e per testimoniare alle popolazioni terremotate che il mondo della Vespa non li ha dimenticati, centinaia di vespisti si sono recati da Rieti ad Amatrice.

Grazie alla presenza e al sostegno del direttivo mondiale del Vespa World Club nella persona del presidente Martin Peter Stift e del segretario generale Marco Manzoli, nonché del Direttivo Nazionale del VC Italia nelle persone del Presidente Leardi, dei consiglieri Cruciani e Benignetti, del referente regionale Bonanno, del sindaco di Amatrice e del consigliere regionale Pirozzi, si è svolta una commovente cerimonia.

Il momento di preghiera è stato presieduto dal vescovo Domenico e con l’occasione è stato anche inaugurato un monumento per testimoniare la vicinanza del mondo della Vespa alle popolazioni terremotate.

Prima dell’arrivo ad Amatrice il club reatino dei vespisti non ha perso l’occasione per visitare le altre bellezze del territorio di impronta francescana. Di conseguenza il primo giorno a Rieti è stato possibile visitare il castello di Rocca Sinibalda e consumare un aperitivo sul lago Turano, scalare il Terminillo per far visita al Templum Pacis, visitare musei e Rieti sotterranea, e naturalmente attraversare i quattro santuari della Valle Santa.

 

 

Rispondi