Il vescovo Domenico racconta il terremoto all’undicesima festa di «Avvenire»

Si concentra su “Parola& Parole” la serata centrale di oggi, in occasione dell’undicesima «Festa dell’Avvenire e de Il Popolo», a Bibione. Ospite quest’anno è il vescovo Domenico Pompili che, intervistato dal giornalista di Avvenire Vito Salinaro, porterà l’attenzione sulla situazione dei luoghi colpiti dal terremoto a quasi un anno dal sisma del 24 agosto 2016.

Saranno presenti alla serata anche il direttore di «Avvenire», Marco Tarquinio, il direttore de «Il Popolo», Simonetta Venturin e il sindaco di San Michele al Tagliamento, Pasqualino Codognotto.

Parteciperanno all’evento anche tutti i presidenti di categoria (Bibione spiaggia, Ascom, Albergatori, Consorzio Turistico, ecc..) che, sostenendo le iniziative della parrocchia, hanno permesso la realizzazione della festa.

«È una bella coincidenza – spiega il parroco don Andrea Vena – perché quando ho iniziato con le Feste di Avvenire, alla segreteria delle Comunicazioni sociali della Cei, ho incontrato proprio don Domenico Pompili. È con lui e grazie a lui che tutto ha preso il via ed è ora una gioia averlo come ospite della nostra Festa, come vescovo di Rieti».

Bibione stessa, ricorda don Andrea, si è prontamente attivata per le zone colpite dal terremoto. Sia a livello di parrocchia, che di comunità, raccogliendo rispettivamente venti e venticinquemila euro.

One thought on “Il vescovo Domenico racconta il terremoto all’undicesima festa di «Avvenire»”

Rispondi