Covid

Vaccino, la Commissione europea ha ordinato da BioNTech altre 300 milioni di dosi

La presidente della Commissione Ue: «L'Ue ha raggiunto l'accordo con BioNTech per avere altre 300 milioni di dosi del vaccino, per arrivare così a un totale di 600 milioni di dosi»

La Commissione Europea ha offerto agli Stati membri dell’Ue di acquistare 200 milioni di dosi aggiuntive del vaccino Covid-19 prodotto da BioNTech e Pfizer, con la possibilità di acquisire ulteriori 100 milioni di dosi. Ciò consentirebbe all’Ue di acquistare fino a 600 milioni di dosi di questo vaccino, che è già in uso in tutta l’Unione.

Lo si legge in una nota della Commissione europea. Le dosi aggiuntive verranno consegnate a partire dal secondo trimestre del 2021.

“L’Ue ha raggiunto l’accordo con BioNTech per avere altre 300 milioni di dosi del vaccino contro il Covid-19 per arrivare così a un ordine totale di 600 milioni di dosi” ha precisato la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, in una conferenza stampa.

Delle 300 milioni di altre dosi ordinate dall’Ue con un nuovo contratto con BioNTech-Pfizer, “75 milioni di dosi saranno consegnate nel secondo trimestre del 2021. Il nostro obiettivo è far vaccinare il massimo numero di europei nel tempo più breve possibile”. In merito ai vaccini “non ci saranno negoziati paralleli o contratti paralleli, stiamo negoziando assieme e assieme porteremo avanti il processo di vaccinazione. Abbiamo un accordo vincolante”.

L’Ue ha acquisito un ampio portafoglio di vaccini, basato su diverse tecnologie. Ha ottenuto fino a 2,3 miliardi di dosi dei vaccini più promettenti in fase di sviluppo per l’Europa e i Paesi vicini.

Oltre al vaccino BioNTech-Pfizer, un secondo vaccino, prodotto da Moderna, è stato autorizzato il 6 gennaio 2021. Altri vaccini dovrebbero essere approvati presto. Questo portafoglio di vaccini consentirà all’Ue non solo di coprire i bisogni dell’intera popolazione, ma anche di fornire vaccini ai Paesi vicini.

da avvenire.it

Rispondi