Terminillo

Una giornata ecologica al Terminillo. La Cisl: «coniugare lo sviluppo con il rispetto dell’ambiente»

Domenica 19 luglio si svolgerà sul monte Terminillo una giornata ecologia promossa da Cisl Roma Capitale e Rieti insieme alla Fai Cisl, a Legambiente e FareAmbiente. Tra gli obiettivi, quello di sollecitare gli Enti competenti alla bonifica di un tratto montano ricoperto di plastica e di rifiuti

Si svolgerà domenica 19 luglio sul monte Terminillo una giornata ecologia promossa da Cisl Roma Capitale e Rieti insieme alla Fai Cisl, a Legambiente e FareAmbiente. Immersi nel verde, in località “Pian de Rosce”, tutti i promotori dell’iniziativa, ribadiranno la necessità di un impegno comune per la salvaguardia e il rispetto della natura e dell’ambiente. Dopo l’edizione del 2019, anche quest’anno la Cisl promuove il messaggio ecologista, in un tempo in cui coniugare lo sviluppo con il rispetto dell’ambiente è fondamentale.

«La visione Green della nostra società e del vivere quotidiano – spiegano dal sindacato – deve essere un valore costante che regoli i processi sia di vita che economici delle persone. Coniugare economia, sviluppo e tutela ambientale sono valori che devono saper convivere. In questa direzione proseguiamo nella nostra battaglia a difesa dell’ambiente e del lavoro che lo stesso può generare. La Green economy significa una maggiore responsabilizzazione dell’economia rispetto al diritto di felicità e benessere delle future generazioni a partire dal godimento del bene base dell’esistenza umana: le risorse naturali: dalla qualità dell’aria, a quella delle risorse idriche e alimentari, alla bellezza degli spettacoli che ci offre la biodiversità. L’economia verde, deve essere guidata nell’interesse delle prossime generazioni nella direzione del buono e corretto utilizzo delle risorse naturali e materiali che dovranno essere disponibili, compatibili e sufficienti per le loro necessità».

Durante i lavori del 19 luglio la Cisl, la Fai Cisl, Legambiente e FareAmbiente, rilanceranno questo messaggio in ambiente montano, in una zona gravata da una serie di criticità ambientali, come quelle delle aree verdi utilizzate, nel recente passato, come discariche, prima dell’entrata in vigore delle nuove norme sui rifiuti. Con la scelta di “Pian de Rosce” i promotori dell’iniziativa torneremo a sollecitare gli Enti competenti alla bonifica di un tratto montano che è completamente ricoperto di plastica e di rifiuti. La manifestazione è patrocinata dalla Provincia di Rieti, dal Comune di Rieti e dall’Azienda Servizi Municipali di Rieti.

Rispondi