Scuola

Una festa della scuola e della famiglia: riparte dal Terminillo l’anno scolastico degli istituti paritari della Diocesi di Rieti

Anche quest’anno inizio di scuola al Terminillo per le Scuole Paritarie della Diocesi di Rieti

Anche quest’anno inizio di scuola al Terminillo per le Scuole Paritarie della Diocesi di Rieti. Occasione di festa, nello spirito della domenica cristiana quella del 22 settembre. Un inizio di scuola allegro e colorato come solo il carisma delle scuole cattoliche sa fare.

Dopo la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Domenico alle 9.45, all’interno del Templum Pacis e fino all’ora di pranzo bambini, genitori, maestre e suore con magliette colorate, distintive di ciascuna scuola, si sfideranno nel campo di altura con tanti giochi e minisport diversi tra loro.

Ad operare per la realizzazione della mattinata, il comitato “ai confini della famiglia”: genitori entusiasti e dirigenti scolastiche che hanno saputo mettere un grande amore cristiano a servizio delle loro scuole.

Un’occasione ripetuta e migliorata rispetto allo scorso anno, nata anche per “vivere” un territorio, e una realtà come la scuola paritaria che con con le rispettive diversità ha prodotto sempre occasioni d’incontro e di crescita come queste, istaurando un clima di amicizia e di serena famiglia. Al termine della mattinata, il pranzo presso gli esercizi convenzionati.

Una “Festa della Scuola Cattolica” che gli istituti paritari intendono ripetere anche in altre occasioni dell’anno scolastico e che hanno messo per iscritto nei loro PTOF lavorando a più mani alla stesura del secondo anno del progetto educativo e didattico “Camminiamo nella Valle Santa con Francesco da Rieti” coniugando le esigenze didattiche delle Scuole al territorio locale ma declinandolo con l’unicità carismatica di ciascuna scuola paritaria. Non va dimenticato infatti come la Scuola Cattolica sia da sempre una risorsa per la plurarità di proposte didattiche che offre ma anche umane e valoriali attraverso la sua presenza nella nostra diocesi. Ma essa ha anche la responsabilità di offrire un’esperienza esemplare, attraverso il proprio carisma e il proprio mandato missionario che la rende unica, capace di essere da stimolo nel sistema più ampio di istruzione nazionale.

Per tutte le informazioni o iscrizioni rivolgersi alle scuole paritarie o alla mail ircrieti@libero.it

Rispondi