Comunità Laudato si'

Un «Sentiero Laudato si’» nella Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia

Prenderà il nome dell’Enciclica Laudato si’ di papa Francesco il sentiero 323 della Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia

Prenderà il nome dell’Enciclica Laudato si’ di papa Francesco il sentiero 323 della Riserva Naturale dei Monti Navegna e Cervia. Un’iniziativa che richiama alla Comunità Laudato si’ nata all’interno dell’ente, e pare implicitamente alludere anche anche alla radice francescana del territorio reatino, a quel Cantico delle creature in cui il san Francesco propone una visione positiva della natura, nella quale è riflessa l’immagine del Creatore. Un approccio da cui deriva il profondo senso di fratellanza fra gli uomini e degli uomini con tutto il creato che tanta parte occupa nella riflessione dell’attuale Pontefice.

La cerimonia di intitolazione del sentiero avrà luogo il 26 settembre. Alle 9 i partecipanti si ritroveranno sul posto per i saluti del presidente della Riserva naturale regionale, Giuseppe Ricci; avrà quindi luogo l’intitolazione con la benedizione del vescovo Domenico di una scultura in legno del Cristo donata dall’artista Marzio Gregori. Seguirà l’escursione sul Sentiero Laudato si’: un percorso di media difficoltà con un dislivello di 700 metri e un tempo di percorrenza di circa tre ore che richiede le scarpe da trekking. L’arrivo è previsto per le 13.30 presso il Rifugio della Forca di Varco Sabino.

Rispondi