Eventi

Trentesima edizione per Frasso Musica: dal canto lirico ai Terraross

Musica da vedere, da ascoltare e da vivere a cura del Comune di Frasso Sabino, della Pro Loco di Frasso Sabino e la PF Association

Dal 4 Agosto all’11 Agosto il Comune di Frasso Sabino (RI) e la Pro Loco di Frasso Sabino presentano la XXX edizione di “Frasso Musica“, kermesse musicale sotto la direzione esperta di Fabrizio Fiorini. «Frasso Musica nasce come un festival lirico culturale per estendersi nel tempo a più realtà musicali», racconta lo stesso direttore artistico. Oltre alla musica classica abbiamo cominciato negli anni a rinnovare la tradizione con spettacoli di tango e musica popolareL’edizione 2019 si aprirà con l’esibizione dei talentuosi allievi del Conservatorio di Santa Cecilia per concludersi con lo spettacolo dei Terraross, suonatori e Menestrelli della Bassa Murgia, che con la loro musica fatta di tarantelle, pizziche e tammuriate della bellissima Puglia intratterranno e divertiranno i presenti. Non solo: quest’anno anche serate swing e jazz.

Giunto alla 30esima edizione, Frasso Musica è il festival di musica classica e moderna che vanta l’anzianità più alta nella Sabina. La manifestazione è diventata un appuntamento consolidato e atteso dal pubblico sabinese ed è ormai considerato tra gli eventi di maggiore richiamo del territorio.

Le serate e gli ospiti

  • 4 agosto, gli Allievi del Conservatorio di Santa Cecilia: Beatrice Zappalenti (violino), Simone Coccia (tromba), Ilaria Violetti (pianoforte), Marzia Marianantoni (sassofono), Veronica Aracri (soprano), Federica Paganini (mezzosoprano accompagnate al pianoforte da Michele BikiPanitti . 
  • 5 agosto, Rosabella Tour 2019”: Lavinia Mancusi (voce, violino, chitarra, percussioni), Monica Neri (organetto, lira calabrese, ciaramella, percussioni), Rita Tumminia (organetto, voce, percussioni), Gabriele Gagliarini (percussioni). 
  • 6 agosto, “Tango del retorno”ad esibirsi: Rubén Peloni (voce), Adrian Fioramonti (chitarra), Dario Polonara (bandoneon), Fabrizio Pieroni (pianoforte), Vincenzo Albini (violino), Virgilio Monti (contrabbasso)Marcelo Álvarez e Sabrina Amato (ballerini)
  • 7 agosto, “Opera che passione”Tiziana Fabietti (mezzosoprano)Carlo Di Cristoforo (basso)pianoforte Michele Biki Panitti, coro Nova Arcadia, Direttore Piergiorgio Dionisi. 
  • 8 agosto,Jumpin’ Jive Orchestra” (C’era una volta l’Italia dello swing)Romeo Alfredo (batteria)Bochicchio Alfredo (chitarra)Gallinelli Marco (contrabasso)Sanna Agnese (pianoforte)Centofanti Rossano, Ferrazzi Vito, Olimpio Riccardi (sax)Collacchi Enzo, Di cori Stefano (trombe)Coccia Stefano (trombone)Seragusa Laura, Clara Simonoviez, Talone Chiara (voci), Arrangiamenti e direzione – Ciafrei Massimiliano
  • 9 agosto, Concerto dell’ Art & Jazz Big Band diretta da Felice Porazzini
  • 10 agosto, Musica sotto le stelle” – Arie Classiche e non solo per una notte “lucente”Maria Rosaria De Rossi (soprano)Selene Fiaschi (soprano)Alessandro Calamai (basso)Sandro Sacco (flauto Traverso)Paolo Paniconi (pianoforte)A seguire osservazione e musiche all’Osservatorio di Frasso Sabino
  • 11 agosto, “I Terraross” – Tour 2019

La location

Frasso Sabino sorge a 412 metri di altezza sul livello del mare, sulle propaggini meridionali dei monti Sabini. È convinzione diffusa che il nome derivi dall’abbondanza dei frassini che circondavano il paese, benché oggi non ve ne sia quasi più traccia. A fare da cornice alle esibizioni artistiche lo splendido Castello Sforza Cesarini, dal nome della famiglia che più a lungo ne detenne il possesso. “E’ un festival che si svolge per tradizione all’interno di un castello – chiosa il neo Sindaco Quirino Bonaventura. La parola Frasso infatti deriva dal latino fraxare, ovvero fare la guardia. Il Castello Sforza Cesarini era uno dei castelli a guardia dell’Abbazia Benedettina di Farfa”.  

Rispondi