San Domenico

Tra san Domenico e Valle del Primo Presepe: la delegazione della città di Caleruega accolta dal vescovo Domenico

Nella mattina del 23 agosto la delegazione ufficiale di Caleruega ha incontrato mons. Domenico Pompili. Al centro del dialogo le figure di san Domenico, san Francesco e sant'Antonio

Accompagnata dalla prof. Elisabetta Occhiodoro, presidente del Comitato gemellaggi, e dalla prof.ssa Letizia Rosati, consigliera del Comune di Rieti, nella mattina del 23 agosto la delegazione ufficiale di Caleruega ha incontrato mons. Domenico Pompili. Presenti anche alcuni membri del comitato.

Nel corso del cordiale colloquio Lidia Arribas Delgado, sindaca di Caleruega, ha ricordato con piacere sia la visita della delegazione reatina, nei primi giorni di aprile, durante la quale si sono riallacciati i rapporti con Rieti dopo alcuni anni di silenzio, che quella più recente, nella prima decade di agosto, quando altri rappresentanti del Comune si sono recati nella cittadina spagnola per partecipare ai festeggiamenti dedicati alla figura di san Domenico di Guzmán.

Mons. Pompili si è detto lieto di incontrare la delegazione, soprattutto in occasione dei giorni nei quali la nostra città ricorda il grande santo, attraverso un ricco programma di eventi culminati nella rievocazione storica della sua canonizzazione, avvenuta a Rieti nel 1234 ad opera di papa Gregorio IX. Il Vescovo ha sottolineato che accanto al Fondatore dei Frati predicatori, Rieti ha da sempre espresso una grande attenzione e devozione alla figura di san Francesco e san Antonio di Padova, riferimenti di indubbio valore nella storia della Chiesa cattolica. argomento che ha aperto interessanti scenari di collaborazione e scambi culturali, soprattutto intorno al tema dei “cammini”.

Promuovere e intessere rapporti tra le due città mediante iniziative e progetti capaci di favorire la conoscenza e la frequentazione reciproca, è la prospettiva sulla quale sia la delegazione spagnola che il vescovo credono e che desiderano percorrere. Un primo e concreto segno di una tale volontà è stato espresso dal sindaco Delgado in quanto, in vista delle attività previste dalla Valle del Primo presepe, certamente Caleruega parteciperà mediante un presepe che donerà alla Diocesi di Rieti.

Rispondi