Archivio di Stato

Torna “Domenica di carta” con un progetto per Amatrice

Torna “Domenica di carta”, l’iniziativa del Mibac in programma il 14 ottobre che prevede l’apertura straordinaria degli Archivi di Stato ed è promossa dal ministero per valorizzare i “monumenti di carta”, un patrimonio imponente e ricco, conservato in splendidi luoghi della cultura del nostro Paese.

Torna “Domenica di carta”, l’iniziativa del Mibac in programma il 14 ottobre che prevede l’apertura straordinaria degli Archivi di Stato ed è promossa dal ministero per valorizzare i “monumenti di carta”, un patrimonio imponente e ricco, conservato in splendidi luoghi della cultura del nostro Paese.

A Rieti, l’Archivio di Stato dedicherà la giornata a un incontro, alle 10,30 nella sala conferenze di via Canali 7, nel corso del quale sarà nuovamente possibile visitare l’esposizione “Le carte tra le macerie”, aperta in via straordinaria per l’occasione. Si tratta della mostra riservata all’attività di recupero del patrimonio archivistico nel terremoto del 2016.

Sarà, inoltre, presentato il progetto di digitalizzazione di una serie documentaria dell’archivio storico del Comune di Amatrice, recuperata anche questa dopo il sisma. Il materiale sarà successivamente consultabile da una postazione appositamente dedicata all’interno della sala, in corso di allestimento ad Amatrice, intitolata a Saverio Urciuoli, già Soprintendente ai Beni archeologici, Belle arti e paesaggio per le province di Latina, Rieti e Frosinone e recentemente scomparso.

“Domenica di carta” è realizzata in collaborazione con la Direzione generale Archivi, la Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio e l’amministrazione comunale di Amatrice.

Rispondi