Terremoto in Messico: Caritas italiana già attivata per l’emergenza, al via raccolta fondi

Caritas italiana rinnova oggi la sua vicinanza e solidarietà alla Chiesa e Caritas messicana colpite dal terremoto di ieri. In collegamento con la rete internazionale sta predisponendo interventi e risposte concrete ai bisogni più urgenti, parte di un piano complessivo di emergenza.

La collaborazione era già stata attivata dal terremoto nel 1985. Colpito il centro-sud del Paese, in particolare Morelos, Puebla, Tlaxcala, Guerrero, Oaxaca e Città del Messico. In un bilancio ancora provvisorio si contano già centinaia di morti, oltre a migliaia di sfollati, feriti, edifici distrutti, interruzione di corrente elettrica.

A Città del Messico è crollata una scuola uccidendo bambini e insegnanti. La Conferenza episcopale del Messico ha invitato tutti alla preghiera e alla solidarietà con le persone colpite, ringraziando in particolare le migliaia di volontari che “unendo le loro mani hanno formato catene di vita”.

È possibile sostenere gli interventi di Caritas italiana, utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o on line sul sito www.caritas.it o bonifico bancario (causale “Terremoto Messico”).

Rispondi