Terremoto: i beni donati agli sfollati sono più del necessario, smistati alle associazioni per i poveri

Il vestiario, i prodotti per l’igiene donati con incredibile generosità da tutta Italia agli sfollati del terremoto sono al di sopra delle necessità e la Protezione civile sta smistando i prodotti in eccesso alle associazioni che lavorano con i poveri.

Sta accadendo nella tendopoli di Accumoli (qui il servizio completo) che accoglie 94 persone, ma anche negli altri 5 campi (4 ad Amatrice e un altro ad Accumoli-Illica) allestiti dalla Protezione civile della Regione Lazio, che in totale assiste con 355 volontari 664 persone di giorno e 452 di notte. Per non sprecare nulla, i beni in esubero vengono donati alla Comunità di Sant’Egidio ed altre associazioni che lavorano quotidianamente con le persone in difficoltà. La valanga di generi alimentari, vestiario e prodotti per l’igiene sono pervenuti alla Protezione civile tramite il contact center  800840840 da tutta Italia. Ci sono montagne di carta igienica e pannoloni per adulti, migliaia di spazzolini, saponi, dentifrici, vestiti e giocattoli per bambini.

Rispondi