Archivio Tag: Le parole del vescovo Domenico

Chiesa di Rieti

Imparare da Maria a tradurre la Parola in vita

Due gli auguri dal vescovo per il nuovo anno: il primo è che il 2022 segni una ripresa demografica senza della quale non ci sarà alcuna altra ripartenza, l'altro è non accontentarsi delle idee, ma tradurle in azioni concrete e verificabili

Due gli auguri dal vescovo per il nuovo anno: il primo è che il 2022 segni una ripresa demografica senza della quale non ci sarà alcuna altra ripartenza, l’altro è non accontentarsi delle idee, ma tradurle in azioni concrete e verificabili

Te Deum

Generosi e generativi come una madre: lo sguardo di Maria illumina di speranza il mondo

È l’augurio di un nuovo anno aperto alla speranza quello rivolto dal vescovo a quanti si sono ritrovati in Cattedrale per la celebrazione dei primi vespri nella solennità di Maria Santissima Madre di Dio

È l’augurio di un nuovo anno aperto alla speranza quello rivolto dal vescovo a quanti si sono ritrovati in Cattedrale per la celebrazione dei primi vespri nella solennità di Maria Santissima Madre di Dio

Natale

Quell’umorismo di Dio che illumina la storia

Dai ragazzi in fuga da un mondo rabbuiato da una competizione che genera senso di inadeguatezza, alla luce del Natale, che nel Dio che si fa bambino ci ricorda che non serve essere superuomini, basta essere uomini

Dai ragazzi in fuga da un mondo rabbuiato da una competizione che genera senso di inadeguatezza, alla luce del Natale, che nel Dio che si fa bambino ci ricorda che non serve essere superuomini, basta essere uomini

Discorso alla Città

Il vescovo alla città: «Qualcosa sta accadendo. Se solo ce ne accorgessimo!»

È stato un invito a guardare al futuro con fiducia, riconoscendo alcuni segnali positivi e le opportunità che si rendono disponibili, il cuore del Discorso alla Città del vescovo Domenico. Tra i riferimenti, alcune positive tendenze demografiche e le risorse della ricostruzione e del Pnrr, con l'avvertimento della necessità di avere un'idea chiara delle vocazioni del territorio

È stato un invito a guardare al futuro con fiducia, riconoscendo alcuni segnali positivi e le opportunità che si rendono disponibili, il cuore del Discorso alla Città del vescovo Domenico. Tra i riferimenti, alcune positive tendenze demografiche e le risorse della ricostruzione e del Pnrr, con l’avvertimento della necessità di avere un’idea chiara delle vocazioni del territorio

Incontro Pastorale 2021

Camminando s’apre il cammino: le indicazioni del vescovo nel primo giorno dell’Incontro Pastorale

L’intervento con cui monsignor Pompili ha chiuso il pomeriggio al centro pastorale di Contigliano nel primo giorno dell'Incontro Pastorale è stato calibrato in prospettiva dei successivi momenti che, dopo quello diocesano comune, si svolgeranno sul territorio, con assemblee a carattere parrocchiale e zonale

L’intervento con cui monsignor Pompili ha chiuso il pomeriggio al centro pastorale di Contigliano nel primo giorno dell’Incontro Pastorale è stato calibrato in prospettiva dei successivi momenti che, dopo quello diocesano comune, si svolgeranno sul territorio, con assemblee a carattere parrocchiale e zonale

RIcostruzione

Il vescovo: «Finché siamo inquieti… possiamo star tranquilli»

Ha parlato di ricostruzione, il vescovo Domenico, in occasione della Messa in diretta Rai da Leonessa. Chiarendo che non basterà risolvere i problemi materiali se il tutto non sarà rivolto a una prospettiva più grande e appassionante

Ha parlato di ricostruzione, il vescovo Domenico, in occasione della Messa in diretta Rai da Leonessa. Chiarendo che non basterà risolvere i problemi materiali se il tutto non sarà rivolto a una prospettiva più grande e appassionante

Infrastrutture

Il vescovo torna sul tema della ferrovia dei due mari e delle altre infrastrutture: «Bisogna avere il coraggio osare»

Questa mattina, nel contesto dell'inaugurazione della nuova sede reatina della Uil, il vescovo Domenico è tornato sul tema delle infrastrutture

Questa mattina, nel contesto dell’inaugurazione della nuova sede reatina della Uil, il vescovo Domenico è tornato sul tema delle infrastrutture

Chiesa di Rieti

Nell’Eucaristia si misura lo scarto tra la promessa di Dio e i risultati umani

È stata vissuta attraverso un intenso momento di adorazione eucaristica la solennità del Corpus Domini nella celebrazione presieduta dal vescovo Domenico in Cattedrale

È stata vissuta attraverso un intenso momento di adorazione eucaristica la solennità del Corpus Domini nella celebrazione presieduta dal vescovo Domenico in Cattedrale

Chiesa di Rieti

Un lavoro generativo e da rigenerare: il richiamo del vescovo per il primo maggio

Rappresentanze delle sigle sindacali, del comparto imprenditoriale, e delle istituzioni si sono ritrovate nella chiesa di Regina Pacis per partecipare alla Messa presieduta dal vescovo Domenico nel giorno della festa di san Giuseppe lavoratore

Rappresentanze delle sigle sindacali, del comparto imprenditoriale, e delle istituzioni si sono ritrovate nella chiesa di Regina Pacis per partecipare alla Messa presieduta dal vescovo Domenico nel giorno della festa di san Giuseppe lavoratore

Chiesa di Rieti

La Pasqua irrompe per assicurarci che vivere è abitare nella possibilità

Accompagnando i fedeli al senso della Pasqua, il vescovo Domenico ha colto il contrasto tra l'energia dinamica dei discepoli che corrono al sepolcro e il fiato corto dei nostri giorni

Accompagnando i fedeli al senso della Pasqua, il vescovo Domenico ha colto il contrasto tra l’energia dinamica dei discepoli che corrono al sepolcro e il fiato corto dei nostri giorni

Chiesa di Rieti

La fede nell’incredibile segna la differenza tra chi si rassegna e chi continua a cercare

Il vescovo Domenico ha presieduto in Cattedrale la Veglia Pasquale, vivendo insieme ai fedeli la ricchezza di significati del passaggio dal buio della notte alla luce del giorno

Il vescovo Domenico ha presieduto in Cattedrale la Veglia Pasquale, vivendo insieme ai fedeli la ricchezza di significati del passaggio dal buio della notte alla luce del giorno

Chiesa di Rieti

La coscienza della morte ci rende umani

Accogliere la vita mortale - ha spiegato il vescovo Domenico in occasione della liturgia del Venerdì Santo - è la premessa per vivere la morte vitale dell’amore ‘senza misura’

Accogliere la vita mortale – ha spiegato il vescovo Domenico in occasione della liturgia del Venerdì Santo – è la premessa per vivere la morte vitale dell’amore ‘senza misura’

Giornata Mondiale della Pace

La via della pace? È nelle “mani della madre”, non nella “mano invisibile del mercato”

È attraverso i gesti dell'amore materno di Maria che mons Pompili ha introdotto i presenti ai temi della Giornata Mondiale della Pace e del messaggio scritto per l'occasione da papa Francesco durante la Messa celebrata nella solennità di Maria Santissima Madre di Dio.

È attraverso i gesti dell’amore materno di Maria che mons Pompili ha introdotto i presenti ai temi della Giornata Mondiale della Pace e del messaggio scritto per l’occasione da papa Francesco durante la Messa celebrata nella solennità di Maria Santissima Madre di Dio.

Te Deum

L’augurio del vescovo per il nuovo anno: «Saper costruire il futuro come hanno fatto i nostri nonni»

Una riflessione sul tempo: su come siamo schiacciati sul presente, sul passare delle generazioni, sul senso del limite. È quella che ha caratterizzato i vespri celebrati dal vescovo Domenico nella sera del 31 dicembre, in Cattedrale

Una riflessione sul tempo: su come siamo schiacciati sul presente, sul passare delle generazioni, sul senso del limite. È quella che ha caratterizzato i vespri celebrati dal vescovo Domenico nella sera del 31 dicembre, in Cattedrale

Natale

Messa di Natale a Greccio: la lezione di Francesco nel bue e nell’asino

Si è soffermato sulle figure del bue e dell’asino, il vescovo Domenico, in occasione della Messa nella notte di Natale, celebrata a Greccio, riflettendo sul perché san Francesco chiese soltanto un po’ di fieno e i due animali vivi per dare vita alla sua intuizione

Si è soffermato sulle figure del bue e dell’asino, il vescovo Domenico, in occasione della Messa nella notte di Natale, celebrata a Greccio, riflettendo sul perché san Francesco chiese soltanto un po’ di fieno e i due animali vivi per dare vita alla sua intuizione

Festa della patrona

Il vescovo: «L’educazione è il rimedio a una società che pensa solo al presente e non si cura del futuro»

È tornato sugli argomenti del suo Discorso alla Città, il vescovo Domenico, rivolgendosi ai fedeli riuniti in Cattedrale in occasione della solennità di santa Barbara

È tornato sugli argomenti del suo Discorso alla Città, il vescovo Domenico, rivolgendosi ai fedeli riuniti in Cattedrale in occasione della solennità di santa Barbara

Chiesa di Rieti

Il vescovo nel giorno dell’Assunta: «L’uomo e la donna nel loro intreccio sono l’immagine di Dio»

Nel giorno dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, il vescovo Domenico ha presieduto la Messa ad Amatrice parlando di quella tensione tra uomo e donna che rende la vita dinamica, feconda e creativa

Nel giorno dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, il vescovo Domenico ha presieduto la Messa ad Amatrice parlando di quella tensione tra uomo e donna che rende la vita dinamica, feconda e creativa

Chiesa di Rieti

L’Eucaristia ci rende capaci di toccare Dio e di creare comunità

L’Eucaristia è ciò che fa la Chiesa. Per questo, durante il tempo del lockdown, quando la pandemia ha proibito per ragioni comprensibili di vivere l'Eucaristia in forma pubblica, abbiamo intuito che essa era il punto decisivo

L’Eucaristia è ciò che fa la Chiesa. Per questo, durante il tempo del lockdown, quando la pandemia ha proibito per ragioni comprensibili di vivere l’Eucaristia in forma pubblica, abbiamo intuito che essa era il punto decisivo

Chiesa di Rieti

La Trinità? È l’immagine di un mondo che sfugge alla logica binaria

Io o tu, persona o società, Stato o mercato: la Trinità è la chiave per uscire dalla logica binaria, che si muove per contrapposizioni e conflitti senza riuscire a leggere la complessità della realtà

Io o tu, persona o società, Stato o mercato: la Trinità è la chiave per uscire dalla logica binaria, che si muove per contrapposizioni e conflitti senza riuscire a leggere la complessità della realtà

Chiesa di Rieti

Responsabilità, unione d’intenti e stili di vita sostenibili per trovare la chiave dello sviluppo

Messaggio per il Primo Maggio del vescovo Domenico: «ritrovare lo scopo profondo del lavoro, che è quello di trasformare e migliorare il mondo»

Messaggio per il Primo Maggio del vescovo Domenico: «ritrovare lo scopo profondo del lavoro, che è quello di trasformare e migliorare il mondo»

Quaresima

Il vescovo Domenico: «Le tentazioni ci fanno capire chi siamo»

Nella Cattedrale di Rieti, il vescovo Domenico ha presieduto la Celebrazione eucaristica della I domenica di Quaresima indugiando sul filo sotterraneo che lega il peccato delle origini di Adamo ed Eva e le tentazioni sopportate da Gesù nel deserto

Nella Cattedrale di Rieti, il vescovo Domenico ha presieduto la Celebrazione eucaristica della I domenica di Quaresima indugiando sul filo sotterraneo che lega il peccato delle origini di Adamo ed Eva e le tentazioni sopportate da Gesù nel deserto

Religiose e religiosi sono «Traghettatori efficaci della vita»

La Giornata Mondiale della Vita Consacrata ha visto il vescovo Domenico proporre una riflessione sul rapporto tra le generazioni, su come la tendenza a proteggere troppo i più piccoli impedisca loro di crescere, indicando nella testimonianza della vita religiosa un antidoto prezioso ed efficace

La Giornata Mondiale della Vita Consacrata ha visto il vescovo Domenico proporre una riflessione sul rapporto tra le generazioni, su come la tendenza a proteggere troppo i più piccoli impedisca loro di crescere, indicando nella testimonianza della vita religiosa un antidoto prezioso ed efficace

Chiesa di Rieti

Tre parole per l’anno nuovo: dialogo, riconciliazione e conversione ecologica

Tre condizioni per ottenere la pace cui tende il cuore di ciascuno quando ci si trova sulla soglia del nuovo anno. Sono quelle indicate dal vescovo Domenico in occasione della recita del Te Deum in Cattedrale, traendole dal Messaggio di papa Francesco per la cinquantatreesima Giornata Mondiale Della Pace

Tre condizioni per ottenere la pace cui tende il cuore di ciascuno quando ci si trova sulla soglia del nuovo anno. Sono quelle indicate dal vescovo Domenico in occasione della recita del Te Deum in Cattedrale, traendole dal Messaggio di papa Francesco per la cinquantatreesima Giornata Mondiale Della Pace

Chiesa di Rieti

Notte di Natale, il vescovo: «L’unico tempo a nostra disposizione è il presente, senza fughe in avanti o nostalgie all’indietro»

La Nascita di Gesù come occasione per riflettere sul nostro rapporto con il tempo, e dunque sulla nostra vita. È stato questo l’invito fatto dal vescovo Domenico nella notte di Natale, celebrando la Messa nella chiesa del santuario francescano di Greccio

La Nascita di Gesù come occasione per riflettere sul nostro rapporto con il tempo, e dunque sulla nostra vita. È stato questo l’invito fatto dal vescovo Domenico nella notte di Natale, celebrando la Messa nella chiesa del santuario francescano di Greccio

Chiesa di Rieti

Imparare la paternità da san Giuseppe: uomo silenzioso, coraggioso e capace di ascoltare il cuore

Partecipatissima e gioiosa in Cattedrale la messa della IV domenica di Avvento, che ha visto ai primi banchi di Santa Maria tanti bambini pronti a far benedire il Bambinello del proprio presepe

Partecipatissima e gioiosa in Cattedrale la messa della IV domenica di Avvento, che ha visto ai primi banchi di Santa Maria tanti bambini pronti a far benedire
il Bambinello del proprio presepe

Chiesa di Rieti

Il vescovo: «Non si può essere credenti senza essere credibili»

I cristiani diventano testimoni credibili del Vangelo rispetto alla Carità. «Nel corso della storia – ha ricordato don Domenico – i veri credenti sono stati quelli che hanno saputo dare una risposta a problemi emergenti: dalla cura degli ammalati all’educazione delle giovani generazioni», ma non solo, perché perfino «negli ambiti più economici e sociali i veri credenti hanno sempre saputo fare qualcosa di concreto»

I cristiani diventano testimoni credibili del Vangelo rispetto alla Carità. «Nel corso della storia – ha ricordato don Domenico – i veri credenti sono stati quelli che hanno saputo dare una risposta a problemi emergenti: dalla cura degli ammalati all’educazione delle giovani generazioni», ma non solo, perché perfino «negli ambiti più economici e sociali i veri credenti hanno sempre saputo fare qualcosa di concreto»

Ottobre Francescano

San Francesco maestro dell’incontro e del dialogo tra le civiltà

A 800 anni dall’evento, è stato l’incontro tra il poverello di Assisi e il sultano Malik al-Kamil ad essere al centro della riflessione del vescovo Domenico in occasione della festa di san Francesco

A 800 anni dall’evento, è stato l’incontro tra il poverello di Assisi e il sultano Malik al-Kamil ad essere al centro della riflessione del vescovo Domenico in occasione della festa di san Francesco

Dedicazione delle Cattedrale

Il vescovo: «Nella chiesa e nel campanile la dimesione verticale dell’esistenza»

Gli spazi del sacro come segno della presenza di Dio in mezzo agli uomini: è stato questo il messaggio consegnato dal vescovo Domenico in occasione della Solennità della Dedicazione della Cattedrale, celebrata il 9 settembre a Rieti

Gli spazi del sacro come segno della presenza di Dio in mezzo agli uomini: è stato questo il messaggio consegnato dal vescovo Domenico in occasione della Solennità della Dedicazione della Cattedrale, celebrata il 9 settembre a Rieti

Incontro Pastorale

Incontro Pastorale, il vescovo: tre vie per riscoprire la Domenica

Un ulteriore elemento di riflessione, nel secondo giorno di lavori per la comunità diocesana radunata al centro pastorale, è il vescovo Domenico a offrirlo all’assemblea tornata “in plenaria” dopo essersi divisa nei gruppi che hanno esaminato diverse sfaccettature del vivere il giorno del Signore

Un ulteriore elemento di riflessione, nel secondo giorno di lavori per la comunità diocesana radunata al centro pastorale, è il vescovo Domenico a offrirlo all’assemblea tornata “in plenaria” dopo essersi divisa nei gruppi che hanno esaminato diverse sfaccettature del vivere il giorno del Signore

Giugno Antoniano Reatino

Il vescovo: imparare da sant’Antonio «la speranza che spinge e non blocca»

Rivolgendosi alla città al termine della Processione dei Ceri, il vescovo Domenico ha voluto sottolineare il senso del lungo cammino compiuto nel nome di sant’Antonio

Rivolgendosi alla città al termine della Processione dei Ceri, il vescovo Domenico ha voluto sottolineare il senso del lungo cammino compiuto nel nome di sant’Antonio