Archivio Tag: Giornata mondiale malato

Giornata mondiale del malato, il vescovo in ospedale: «Non parliamo di sanità, parliamo di salute»

Sono inziate dalla cappella dell’ospedale le celebrazioni per la Giornata del malato in onore della Vergine di Lourdes, nel giorno dell’anniversario della prima apparizione di Maria a Bernardette Soubirous. Il vescovo Domenico ha tracciato i tratti caratteriali della Madonna, soffermandosi sulle sue azioni, la sua vitalità: «Maria è una donna che è sempre stata in movimento, non dobbiamo farci affatto ingannare da un’immagine che sembra … Continua a leggere Giornata mondiale del malato, il vescovo in ospedale: «Non parliamo di sanità, parliamo di salute» »

Verso la Giornata del malato, a Regina Pacis il triduo in onore della Madonna di Lourdes

Al via a Regina Pacis il triduo in onore della Vergine di Lourdes, che prelude alla ricorrenza dell’11 febbraio, giorno anniversario della prima apparizione di Maria a Bernardette Soubirous, in cui si svolgono in tutto il mondo le celebrazioni per la Giornata mondiale del malato. Celebrazioni che, come di consueto, a Rieti si dipanano fra la parrocchia cittadina intitolata alla Regina della Pace e l’ospedale … Continua a leggere Verso la Giornata del malato, a Regina Pacis il triduo in onore della Madonna di Lourdes »

Papa Francesco: la vita non è «proprietà privata», no ad «aziendalismo» e «profitto a ogni costo»

La vita è un dono di Dio, non è «proprietà privata». Nel messaggio per la Giornata mondiale del malato, che si celebra l’11 febbraio in forma solenne a Calcutta, il Papa individua nella logica del dono l’antidoto alla «cultura dello scarto e dell’indifferenza», e indica in Madre Teresa il «modello» di carità verso i poveri e i bisognosi. Un «grazie» ai volontari e un monito alle strutture sanitarie cattoliche: no all’aziendalismo e al profitto a tutti i costi.

Giornata mondiale del malato: la logica accogliente di Gesù tiene insieme il sano e il sofferente

La presenza del Vicario della Zona pastorale di Rieti città, don Lorenzo Blasetti, ha concluso il triduo in preparazione alla festa di domenica 11 febbraio in onore della Beata Vergine Maria di Lourdes. Don Lorenzo ha ribadito la necessità di usare “misericordia” e l’obbligo di amore nei confronti delle tante persone abbandonate e lasciate sole in un mondo in cui predominano l’egoismo, l’indifferenza, l’abbandono.