Archivio Tag: Europa

Quando la Grecia primeggiava

Una supremazia scolpita nei marmi del Partenone che l’Europa dimentica C’è stato un tempo, il V secolo a.C., nel quale la supremazia artistica di Atene è stata indelebilmente scolpita nel marmo: quello del Partenone. Plutarco nella “Vita di Pericle” è stato testimone dell’importanza e dell’entusiasmo che si respirava intorno al grande tempio simbolo dell’intera Grecia: “Sorgendo i monumenti splendidi per grandezza, per forma, inimitabili per … Continua a leggere Quando la Grecia primeggiava »

Il tour di Cameron per un’Europa leggera

Colloqui con i vertici di Bruxelles e con numerosi capi di governo europei per illustrare le richieste. Nei prossimi due anni il Regno Unito si batterà con determinazione per allentare i legami che lo vincolano agli altri membri dell’Unione. Il referendum come spauracchio. La partita decisiva dell’immigrazione. Dopo la netta vittoria a sorpresa dei Conservatori di Cameron nelle recenti elezioni inglesi, il Discorso della Regina … Continua a leggere Il tour di Cameron per un’Europa leggera »

Un Paese diviso per cui la guerra non è mai finita

La testimonianza di Senadin Musabegovic, uno dei più autorevoli poeti contemporanei: “La Bosnia è di per sé un ponte tra Oriente ed Occidente, per le sue caratteristiche di Paese multietnico. Questo deve essere un punto di partenza per costruire una pace vera, duratura”. E ancora: “Mi auguro che prima o poi possiamo entrare a far parte dell’Europa”. L’attesa per la visita di papa Francesco a … Continua a leggere Un Paese diviso per cui la guerra non è mai finita »

Politico.eu: gli americani sbarcano a Bruxelles

Una joint-venture fra statunitensi e tedeschi dà vita a un nuovo mass media che si prefigge di informare su quanto accade nella “capitale” dell’Unione. Il concorrente a stelle e strisce stimolerà la comunicazione sul processo di integrazione, che finora non ha certo brillato? E la cittadinanza europea ne trarrà vantaggio? Bruxelles può essere intesa come una delle due “capitali del mondo”, se si considera che … Continua a leggere Politico.eu: gli americani sbarcano a Bruxelles »

Pegida, paura del futuro. Ma la Germania reagisce

Il movimento anti-islamico e nazionalista nato a Dresda alcuni mesi fa ha portato in piazza migliaia di persone: eppure i seguaci sono già in evidente calo. I partiti politici (tranne l’Afd), le Chiese e l’opinione pubblica hanno isolato questa forma di deriva xenofoba: un segno del vasto consenso democratico e della stabilità politica della Repubblica Federale. di Thomas Jansen L’ininterrotta crisi ha generato in tutta Europa … Continua a leggere Pegida, paura del futuro. Ma la Germania reagisce »

La laicità?

Un concerto, una pubblicità, una metropolitana. Ed una nota, una piccolissima postilla informativa in fondo al manifesto per dire che il ricavato dell’iniziativa sarebbe stato devoluto “in favore dei cristiani d’Oriente”. Nulla di sconvolgente se non fosse che il mix di tutti questi elementi è risultato “esplosivo” in una terra, come la Francia, patria e culla della laicità. I fatti sono questi: la “Régie autonome … Continua a leggere La laicità? »

La Francia politica: tre partiti e più donne

Dai risultati delle elezioni dipartimentali emergono alcune chiavi di lettura: il flop dei sondaggi che preconizzavano la vittoria del Front Nationale, l’emergere di tre partiti molto vicini nei consensi, il dominio mediatico della destra lepenista, la disfatta della sinistra, un nuovo personale politico più giovane e femminile. I francesi hanno votato nelle due ultime domeniche per eleggere i consigli provinciali (i dipartimenti). Almeno una parte … Continua a leggere La Francia politica: tre partiti e più donne »

Gli elettori francesi (cattolici compresi) hanno scelto la destra

Parla Jérôme Vignon, presidente delle Settimane Sociali di Francia. Nei confronti del Front National “ha giocato la presa di coscienza del rischio e del pericolo che rappresenta un partito estremista e razzista”. Il rifiuto della sinistra perché “ha sposato tesi libertarie e optato per una visione universalistica e individualista della politica che non è in armonia con l’identità e i valori religiosi”. La Francia volta … Continua a leggere Gli elettori francesi (cattolici compresi) hanno scelto la destra »

Rapporto Caritas Europa: una voragine sociale

È drammatica la fotografia scattata dal Rapporto Caritas Europa: 2,3 milioni di poveri assoluti Quasi la metà dei cittadini italiani che si trovano in condizioni di povertà assoluta risiede nel Mezzogiorno: 2,3 milioni di persone – delle quali oltre un milione costituito da minori – sono poveri e una famiglia su quattro vive senza alcuna prospettiva e in condizioni di disagio economico gravissimo. È questo il … Continua a leggere Rapporto Caritas Europa: una voragine sociale »

Fra Serbia e Croazia solo l’Europa può mettere il dito

L’analista politico serbo Dragan Janjic valuta lo stato delle relazioni: “L’Europa rimane l’unica via possibile di stabilità nei Balcani occidentali, e anche per l’Ue quest’area è importante, a causa dell’influenza crescente della Russia”. Pesa la memoria della guerra con la mancanza di verità storica. Attesa per la visita di Bergoglio: “Abbiamo bisogno di parole di pace e di tolleranza”. Vent’anni dopo lo storico accordo di … Continua a leggere Fra Serbia e Croazia solo l’Europa può mettere il dito »

La Chiesa d’Inghilterra scende in campo. Niente sconti ai politici

Nella lettera pastorale in vista del voto del 7 maggio, duri richiami a una politica segnata da cinismo, autoreferenzialità e perdita dei punti di riferimento etici, lontana dai problemi della gente, priva di una visione generale. Ribadito il diritto-dovere d’intervenire nello spazio pubblico. Appello al voto responsabile che richiede un riferimento ai valori provenienti dalla fede. Un testo particolarmente lungo, articolato, misurato in ogni sua … Continua a leggere La Chiesa d’Inghilterra scende in campo. Niente sconti ai politici »

UK: i movimenti regionali all’assalto di Tories e Labour

Le elezioni del 7 maggio all’insegna dell’incertezza. Yorkshire, Cornovaglia, North East vogliono autonomia, come Scozia e Galles. In crisi l’alternanza dei due partiti maggiori, conservatori e laburisti, che dura dal dopoguerra. Pressoché inevitabile la necessità di allearsi con un partito minore – si tratti dei Liberaldemocratici, dell’antieuropeo Ukip o dei nazionalisti scozzesi – per governare. A poco più di due mesi dalle elezioni generali del … Continua a leggere UK: i movimenti regionali all’assalto di Tories e Labour »

Europa al bivio: guai ad arrendersi alla nuova “cortina”

Passa dall’Ucraina alla Grecia e sfocia nel Mediterraneo, marcando un confine tutt’altro che nitido tra guerra e pace, tra economie solide e altre sul filo del default, fra l’Europa dell’integrazione comunitaria e i Paesi che, in Asia e Africa, di fatto non hanno mai imboccato la via dello sviluppo e oggi sono preda di povertà, conflitti e migrazioni di massa. Esiste una nuova “cortina di … Continua a leggere Europa al bivio: guai ad arrendersi alla nuova “cortina” »

L’integrazione parte dai bebè

Da Stoccolma si sta diffondendo un progetto per far incontrare cittadini e stranieri, tutti genitori di piccoli da zero a 2 anni ntegrazione: è diventato un imperativo per la Svezia, e per Stoccolma in particolare, sia alla luce dei recenti fatti di xenofobia e anti-semitismo registrati, sia perché la Svezia avrà bisogno di immigrati nei prossimi anni per far fronte a necessità in diversi settori … Continua a leggere L’integrazione parte dai bebè »

La crisi (forse) sta passando

Secondo le “Previsioni” della Commissione si avvicina il momento della ripresa. Ma restano disoccupazione e tanta incertezza. Mentre a Bruxelles il commissario Ue agli affari economici e finanziari, Pierre Moscovici, annunciava il 5 febbraio “una graduale ripresa in Europa”, e una discreta performance anche per la Grecia, ad Atene la Borsa stava crollando e i risparmiatori si accalcavano agli sportelli automatici di prelevamento delle banche … Continua a leggere La crisi (forse) sta passando »

Contro l’Europa, Putin fa campagna acquisti

Da alcuni mesi il Cremlino ha iniziato un’opera di avvicinamento a varie formazioni politiche europee accomunate da una forte contrarietà al processo d’integrazione e alla politica economica dettata da Bruxelles/Francoforte. Da Marine Le Pen a Salvini e Farage. Alle destre e ai populisti ora si aggiunge il comunista greco Tsipras. Tutti interlocutori scomodi per l’Unione. Il 2015 sembra destinato a vedere ancora la Russia come … Continua a leggere Contro l’Europa, Putin fa campagna acquisti »

La Grecia è viva e sogna insieme a noi

Viaggio serio, anzi serissimo nella memoria collettiva. Una cultura che non è mai tramontata sui nostri orizzonti. Le vicende di un’Europa che ha tentato l’unità economica prima di quella politica hanno fortemente penalizzato un Paese che sta ponendo drammaticamente anche l’altra grande questione della ricchezza delle differenze. Che hanno fatto la storia occidentale. La doppia notizia, quella della vittoria di Tsipras e della morte di … Continua a leggere La Grecia è viva e sogna insieme a noi »

Un voto di rabbia. Ma ora Tsipras dove troverà i soldi?

Monsignor Franghiskos Papamanolis, presidente della Conferenza episcopale greca, mette in guardia dalla sottovalutazione delle astensioni (circa il 40%): “Tsipras ha portato a casa il 36% del 60% di coloro che hanno votato. Questo deve spingere il nuovo leader a lavorare per ridare forza, voce e speranza anche a chi, davanti al baratro della crisi, ha scelto di non votare per disperazione e disaffezione”. “Un voto … Continua a leggere Un voto di rabbia. Ma ora Tsipras dove troverà i soldi? »

Grecia-Europa: la cravatta di Alexis e la tuta di Franz

Alexis Tsipras, vincitore delle elezioni greche, non mette mai la cravatta. Ne ha fatto un simbolo al contrario. La cravatta rappresenta un ordine precostituito, fa pensare ai banchieri, alla burocrazia, forse persino all’odiata troika che impone sacrifici al suo popolo e che agita lo spauracchio del debito pubblico. Tsipras non ha sottomano una ricetta sicura per risolvere i gravi problemi economici del suo Paese, ma … Continua a leggere Grecia-Europa: la cravatta di Alexis e la tuta di Franz »

Sulle elezioni in Grecia gli occhi degli europei

Il 25 gennaio si rinnova il Parlamento di Atene. Un voto nazionale con evidenti ripercussioni continentali. E altri Paesi si preparano alle urne… Secondo alcuni la sfida è tra eurocontrari ed eurofiduciosi. Secondo altri è – più drasticamente – tra popoli vessati e avidi mercati finanziari. Per altri ancora la tenzone contrappone, figurativamente, Atene rispetto all’accoppiata Bruxelles-Francoforte. E poi ci sono gli alfieri dei due schieramenti: da … Continua a leggere Sulle elezioni in Grecia gli occhi degli europei »

Grecia, Caritas: raddoppiata la mortalità infantile. +336% bambini abbandonati

In Grecia la mortalità infantile è aumentata del 43% dall’inizio della crisi. Inoltre è del 336% l’aumento del numero dei bambini abbandonati in cinque anni. È in corso anche la più grande fuga di cervelli della storia recente da un’economia occidentale avanzata: oltre 200.000 dallo scoppio della crisi. Sono i dati resi noti oggi da Caritas italiana, in un dossier pubblicato su www.caritasitaliana.it alla vigilia … Continua a leggere Grecia, Caritas: raddoppiata la mortalità infantile. +336% bambini abbandonati »

Europa libera per tutti: cristiani, ebrei musulmani e atei

Frans Timmermans, olandese, vice presidente vicario della Commissione: “La competenza in materia di sicurezza è degli Stati membri. Come Commissione stiamo però facendo il possibile per coordinare gli interventi e per fornire una risposta di scala europea”. Precisa che “Schengen non è in discussione” e che c’è il problema “di vigilare sulle frontiere esterne”. “È sbagliato parlare di foreign fighters”. Non si tratta, infatti, di … Continua a leggere Europa libera per tutti: cristiani, ebrei musulmani e atei »

Dopo Parigi: il corpaccione flaccido d’Europa reagisce d’istinto

Come scosso da una coltellata, che però ci si poteva aspettare, il corpaccione flaccido d’Europa reagisce d’istinto ai fatti di Parigi. Discussioni accese su satira, islam, integrazione, scontro di civiltà. Su molte questioni, come l’immigrazione, sentiamo argomenti banali (pensiamo forse possibile governare con le cannoniere un fenomeno epocale come lo svuotamento dell’Africa?). Per altre, come gli eccessi della satira, non è il momento opportuno. C’è … Continua a leggere Dopo Parigi: il corpaccione flaccido d’Europa reagisce d’istinto »

Terrorismo in Europa: tra risposta “chirurgica” e medicina preventiva

Le autorità belghe hanno giocato d’anticipo, tenendo d’occhio una possibile cellula jihadista e intervenendo prima di dover battersi il petto per un altro attentato riuscito, come quello al museo ebraico dello scorso anno a Bruxelles. Rimane però da rafforzare la risposta sul piano culturale, civile, interreligioso per disarmare tutti gli Amedy Coulibaly. Madrid, marzo 2004; Londra, luglio 2005; Bruxelles, maggio 2014; Parigi, gennaio 2015. E, … Continua a leggere Terrorismo in Europa: tra risposta “chirurgica” e medicina preventiva »

Nel cuore di Varsavia una casa di tutti gli ebrei credenti e non credenti

Il museo, costruito secondo il progetto dell’architetto finlandese Rainer Mahlamaki, sorge sul terreno del Ghetto, sul luogo in cui i nazisti, negli anni 1942-1944 istituirono un campo di concentramento dove perirono, secondo le varie stime, dai 20mila ai 35mila prigionieri. Jan Hartman dell’Università Jagellonica di Cracovia: “L’Olocausto è anche un dramma polacco”. C’è un legame diretto tra Polonia e storia del popolo ebraico. Così la … Continua a leggere Nel cuore di Varsavia una casa di tutti gli ebrei credenti e non credenti »

I musulmani francesi? Gran da fare nel campo dell’educazione

Monsignor Olivier Ribadeau Dumas, segretario generale e portavoce dei vescovi francesi: “Così permetteranno ai loro fedeli di vivere la società francese come un’opportunità e non come un’aggressione”. E ancora: “C’è nel Paese un rapporto difficile con il fattore religioso. Le moschee sono state attaccate ma degli ebrei sono stati uccisi e dei siti Internet cattolici sono stati piratati”. La Francia è stata colpita e proprio … Continua a leggere I musulmani francesi? Gran da fare nel campo dell’educazione »

Renzi all’Europa: “È una piazza non una trincea”

Il premier ha rilanciato l’Unione “dei valori”, ma ha ricordato che “l’Europa si declina al futuro”, ovvero “guarda avanti”. Rivendicato “il cambiamento profondo nella direzione dell’Unione”. Dinanzi alle paure (giustificate) e ai nazionalismi dilaganti, ha avuto parole di grande fermezza. Contrastanti i giudizi degli interlocutori europei, fortemente condizionati dalle appartenenze. L’Europa “è sulla strada giusta”: parola di Matteo Renzi, premier italiano, che arriva a Strasburgo … Continua a leggere Renzi all’Europa: “È una piazza non una trincea” »

Con le carte in regola la Lettonia al timone dell’Europa a ventotto

Il Paese baltico guidato da Laimdota Straujuma costretto a riscrivere l’agenda a causa della vicenda francese. Ora è necessario affrontare le questioni legate alla sicurezza interna e al terrorismo. Non mancherà l’impegno per “l’Europa competitiva, digitale e impegnata nel contesto globale”. L’incoraggiamento dell’arcivescovo metropolita di Riga, Zbignevs Stankevics. “Durante questo periodo in cui la Lettonia avrà la presidenza” del Consiglio dei ministri Ue, “i cristiani … Continua a leggere Con le carte in regola la Lettonia al timone dell’Europa a ventotto »

Terremoto Haiti: Unione Europea, bilancio degli aiuti a 5 anni dal sisma

Sono passati 5 anni da quando, il 12 gennaio 2010, il terremoto ha lasciato ad Haiti 222.750 morti, migliaia di feriti e un milione e mezzo di persone senza casa. “Oggi sono 85mila le persone che vivono ancora nei campi”, i cosiddetti “sfollati interni”, spiega una nota diffusa dalla Commissione europea. Dopo i soccorsi di emergenza, gli aiuti dell’Ue sono stati destinati alla “riabilitazione di … Continua a leggere Terremoto Haiti: Unione Europea, bilancio degli aiuti a 5 anni dal sisma »

Scozia: legge sul suicidio assistito. Deighan, “deboli garanzie per la vita”

Torna domani, nell’agenda politica scozzese, la legge che darebbe il via libera al suicidio assistito. La commissione Salute del Parlamento di Edimburgo comincerà, infatti, ad ascoltare le testimonianze favorevoli e contrarie al testo che prevede la non responsabilità penale e civile per chi favorisce e assiste il suicidio di un paziente che chiede di porre fine alla propria esistenza. L’ultima parola verrà pronunciata, il prossimo … Continua a leggere Scozia: legge sul suicidio assistito. Deighan, “deboli garanzie per la vita” »