Archivio Tag: Chiesa locale

Frontiera

Paolo Ruffini: «La stampa cattolica serve a difendere uno spazio di libertà nella verità»

Non sono mancati auguri influenti, per il ritorno nelle edicole del nostro settimanale "Frontiera": il prefetto del Dicastero vaticano per la Comunicazione Paolo Ruffini ha firmato il primo editoriale sottolineando l'importanza di una comunicazione «che sappia distinguere il bene dal male»

Non sono mancati auguri influenti, per il ritorno nelle edicole del nostro settimanale “Frontiera”: il prefetto del Dicastero vaticano per la Comunicazione Paolo Ruffini ha firmato il primo editoriale sottolineando l’importanza di una comunicazione «che sappia distinguere il bene dal male»

Parrocchie

Lisciano festeggia santa Cecilia: «Torneremo a suonare insieme»

La comunità di Lisciano e i componenti della banda del paese si sono riuniti insieme al vescovo Domenico e al parroco don Zdenek, per celebrare insieme la solennità del Cristo Re concomitante con la festa di Santa Cecilia, patrona di musicisti e cantori

La comunità di Lisciano e i componenti della banda del paese si sono riuniti insieme al vescovo Domenico e al parroco don Zdenek, per celebrare insieme la solennità del Cristo Re concomitante con la festa di Santa Cecilia, patrona di musicisti e cantori

Chiesa di Rieti

L’infinita pazienza di ricominciare

«San Magno che è stato paziente, determinato e fragile ci faccia da battistrada per non lasciarci abbattere», ha detto il vescovo Domenico a Cittaducale, nel corso dei festeggiamenti per san Magno: ristretti, ma non certo meno emozionanti

«San Magno che è stato paziente, determinato e fragile ci faccia da battistrada per non lasciarci abbattere», ha detto il vescovo Domenico a Cittaducale, nel corso dei festeggiamenti per san Magno: ristretti, ma non certo meno emozionanti

Chiesa di Rieti

Di chi mi faccio fratello prossimo?

Gli amici, si dice, sono i fratelli che ci scegliamo liberamente. Questa è la strada per superare la contrapposizione tra la libertà e l'eguaglianza, perennemente in conflitto tra loro. La fratellanza fa da collante per questi due valori, che altrimenti non si metteranno mai in equilibrio

Gli amici, si dice, sono i fratelli che ci scegliamo liberamente. Questa è la strada per superare la contrapposizione tra la libertà e l’eguaglianza, perennemente in conflitto tra loro. La fratellanza fa da collante per questi due valori, che altrimenti non si metteranno mai in equilibrio

Chiesa di Rieti

Tre passi per immaginare il dopo pandemia

Nella sua consueta riflessione dopo il rosario, il vescovo Domenico ha ripreso il discorso aperto da papa Francesco nell’immaginare come riprendere dopo la pausa forzata dalla pandemia. Lo spunto per entrambi è nell’invito di Gesù risorto: «Rallegratevi»

Nella sua consueta riflessione dopo il rosario, il vescovo Domenico ha ripreso il discorso aperto da papa Francesco nell’immaginare come riprendere dopo la pausa forzata dalla pandemia. Lo spunto per entrambi è nell’invito di Gesù risorto: «Rallegratevi»

Chiesa di Rieti

Forse, non era tutto oro ciò che luccicava

«In questi giorni difficili siamo continuamente portati a formulare domande: “Per quanto tempo ancora? Perché è successo? Che cosa fare?”». A partire da questi interrogativi, giunge l'invito del vescovo a farsi mettere in questione dalla vita anche nei giorni del Covid-19, perché pure «in questa forma così inaspettata e severa ci sta dicendo qualcosa»

«In questi giorni difficili siamo continuamente portati a formulare domande: “Per quanto tempo ancora? Perché è successo? Che cosa fare?”». A partire da questi interrogativi, giunge l’invito del vescovo a farsi mettere in questione dalla vita anche nei giorni del Covid-19, perché pure «in questa forma così inaspettata e severa ci sta dicendo qualcosa»

Chiesa locale

Una tre giorni residenziale per i sacerdoti: in viaggio per la Chiesa che verrà

Si svolgerà dall’11 al 13 novembre l’incontro residenziale del vescovo con i sacerdoti, i diaconi e i religiosi a Borgo San Pietro: un’occasione per far crescere l’amicizia, l’impegno, la speranza

Si svolgerà dall’11 al 13 novembre l’incontro residenziale del vescovo con i sacerdoti, i diaconi e i religiosi a Borgo San Pietro: un’occasione per far crescere l’amicizia, l’impegno, la speranza

Pastorale familiare

Fidanzati, sposi, famiglie: si chiude un anno ricco di impegno per la Pastorale Familiare

Si è chiuso in poco più di una settimana un intenso anno di attività per l’Ufficio diocesano di Pastorale Familiare. Tutto nell’arco di nove giorni, per tirare le somme di un anno intensissimo e ricco di impegni

Si è chiuso in poco più di una settimana un intenso anno di attività per l’Ufficio diocesano di Pastorale Familiare. Tutto nell’arco di nove giorni, per tirare le somme di un anno intensissimo e ricco di impegni

La firma sull’8×1000: un aiuto per tutta la Chiesa, cioè per gli altri

Con la firma sull’8x1000 da parte dei contribuenti, ogni anno la Chiesa si affida alla libera volontà dei cittadini per dare risorse alla sua missione. E che restituisce decuplicato quanto riceve per il bene comune. E in un momento storico in cui la Chiesa molto deve fare per gli ultimi, è importante per laici e sacerdoti parlare dell’8x1000 e delle offerte per il sostentamento del clero, perché deve crescere l’informazione su come funziona il sistema ecclesiale di condivisione, corresponsabilità e redistribuzione.

Con la firma sull’8×1000 da parte dei contribuenti, ogni anno la Chiesa si affida alla libera volontà dei cittadini per dare risorse alla sua missione. E che restituisce decuplicato quanto riceve per il bene comune. E in un momento storico in cui la Chiesa molto deve fare per gli ultimi, è importante per laici e sacerdoti parlare dell’8×1000 e delle offerte per il sostentamento del clero, perché deve crescere l’informazione su come funziona il sistema ecclesiale di condivisione, corresponsabilità e redistribuzione.

Don Felice Battistini: «lavorare per la comunità, anche quando è piccola»

«La gente non c’è più, e i motivi sono tanti». È realista, ma non rassegnato, don Felice Battistini, parroco di Capradosso e Petrella Salto. Ma non si scoraggia e continua a portare avanti l’impegno pastorale: «si cerca di fare il catechismo dei bambini, anche se le famiglie rispondono poco. Il catechismo per la cresima a Petrella è stato accorpato con la parrocchia di Borgo San Pietro, ma poi i ragazzi non vengono comunque a messa».

«La gente non c’è più, e i motivi sono tanti». È realista, ma non rassegnato, don Felice Battistini, parroco di Capradosso e Petrella Salto. Ma non si scoraggia e continua a portare avanti l’impegno pastorale: «si cerca di fare il catechismo dei bambini, anche se le famiglie rispondono poco. Il catechismo per la cresima a Petrella è stato accorpato con la parrocchia di Borgo San Pietro, ma poi i ragazzi non vengono comunque a messa».