Archivio Tag: Chiesa Cattolica

8x1000

Alla scoperta dei valori del “Sovvenire”. 8xmille e sostegno ai sacerdoti spiegati in un incontro a Santa Rufina

Prende il via dalla parrocchia di Santa Rufina un ciclo di iniziative per la diffusione di maggiore consapevolezza sui temi dell''8xmille e delle offerte per il sostentamento dei sacerdoti

Prende il via dalla parrocchia di Santa Rufina un ciclo di iniziative per la diffusione di maggiore consapevolezza sui temi dell”8xmille e delle offerte per il sostentamento dei sacerdoti

Papa Francesco

Papa Francesco: «No a populismi e nazionalismi»

«Una risposta comune, concertata da tutti i Paesi, senza preclusioni e nel rispetto di ogni legittima istanza, sia degli Stati, sia dei migranti e dei rifugiati»: è l'appello centrale del sesto discorso del Papa al Corpo diplomatico, in cui Francesco mette in guardia da populismi e nazionalismi e chiede all'Europa di fuggire la tentazione di erigere «nuove cortine», a 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino. Tra i tanti temi affrontati dal Pontefice, l'accordo provvisorio sulla Cina e gli abusi sui minori.

«Una risposta comune, concertata da tutti i Paesi, senza preclusioni e nel rispetto di ogni legittima istanza, sia degli Stati, sia dei migranti e dei rifugiati»: è l’appello centrale del sesto discorso del Papa al Corpo diplomatico, in cui Francesco mette in guardia da populismi e nazionalismi e chiede all’Europa di fuggire la tentazione di erigere «nuove cortine», a 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino. Tra i tanti temi affrontati dal Pontefice, l’accordo provvisorio sulla Cina e gli abusi sui minori.

Papa Francesco

Papa Francesco al Corpo diplomatico: «Per recenti emergenze su migrazioni serve risposta comune e concertata»

«Tra i deboli del nostro tempo che la comunità internazionale è chiamata a difendere ci sono, insieme ai rifugiati, anche i migranti»: è il tema della parte centrale del sesto discorso del Papa al Corpo diplomatico.

«Tra i deboli del nostro tempo che la comunità internazionale è chiamata a difendere ci sono, insieme ai rifugiati, anche i migranti»: è il tema della parte centrale del sesto discorso del Papa al Corpo diplomatico.

Giornata Mondiale della Gioventù 2019

Gmg 2019, don Falabretti (Cei): «Tempo di verifica per giovani e adulti. Nello zaino il ricordo dell’incontro di agosto con Francesco»

Tutto pronto o quasi per la spedizione italiana per la Gmg di Panama: circa 900 i giovani azzurri guidati da 15 vescovi, tra i quali il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei. 

Tutto pronto o quasi per la spedizione italiana per la Gmg di Panama: circa 900 i giovani azzurri guidati da 15 vescovi, tra i quali il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei. 

Chiesa

Linee guida della Santa Sede per le chiese dismesse, cardinal Ravasi: «Per nuova destinazione comunità ecclesiale dialoghi con comunità civile»

La ricerca della nuova destinazione di una chiesa ridotta a uso profano deve far parte di un progetto di cui sia protagonista la comunità ecclesiale in dialogo con la comunità civile. E se in alcuni casi la desacralizzazione è legittima, non è mai ammissibile la dissacrazione. Parola del cardinale presidente del Pontificio Consiglio della cultura Gianfranco Ravasi.

La ricerca della nuova destinazione di una chiesa ridotta a uso profano deve far parte di un progetto di cui sia protagonista la comunità ecclesiale in dialogo con la comunità civile. E se in alcuni casi la desacralizzazione è legittima, non è mai ammissibile la dissacrazione. Parola del cardinale presidente del Pontificio Consiglio della cultura Gianfranco Ravasi.

Chiesa

I vescovi della Terra dei fuochi: «La Chiesa non sta zitta, non restare indifferenti davanti al male»

Nasce dalla «grande preoccupazione per il continuo degrado della nostra terra» e, in particolare, dai «gravissimi incendi che ci sono stati in questi ultimi mesi proprio nei luoghi che erano stati adibiti alla raccolta, allo stoccaggio e, in qualche modo, già al trattamento dei rifiuti» la Giornata di digiuno e preghiera, promossa oggi, 29 novembre, dai vescovi di Caserta, monsignor Giovanni D’Alise, Acerra, monsignor Antonio Di Donna, Aversa, monsignor Angelo Spinillo, Nola, monsignor Francesco Marino.

Nasce dalla «grande preoccupazione per il continuo degrado della nostra terra» e, in particolare, dai «gravissimi incendi che ci sono stati in questi ultimi mesi proprio nei luoghi che erano stati adibiti alla raccolta, allo stoccaggio e, in qualche modo, già al trattamento dei rifiuti» la Giornata di digiuno e preghiera, promossa oggi, 29 novembre, dai vescovi di Caserta, monsignor Giovanni D’Alise, Acerra, monsignor Antonio Di Donna, Aversa, monsignor Angelo Spinillo, Nola, monsignor Francesco Marino.

Riconoscimenti

Laurea ad honorem in psicologia a don Luigi Ciotti: «Sulla strada ho cercato di saldare il cielo e la terra»

La motivazione del prestigioso riconoscimento da parte dell'Università di Parma è per “l’impegno sociale nell’accogliere le varie forme di disagio e nel proporre interventi innovativi, l’alto senso etico, il richiamo alla responsabilità delle azioni individuali e collettive, l’adesione a una visione delle comunità educanti fondata su legalità e giustizia sociale”.

La motivazione del prestigioso riconoscimento da parte dell’Università di Parma è per “l’impegno sociale nell’accogliere le varie forme di disagio e nel proporre interventi innovativi, l’alto senso etico, il richiamo alla responsabilità delle azioni individuali e collettive, l’adesione a una visione delle comunità educanti fondata su legalità e giustizia sociale”.

Chiesa

I poveri inquietano, interrogano e ci costringono a essere «Chiesa in uscita»

Appassionare alla vicenda dei poveri non è una ossessione, ma una sfida antropologica che riguarda l’annuncio del Vangelo, quella evangelizzazione per attrazione che si può fare a tutti, nella universalità, proprio se facciamo nostro il grido dei poveri come comunità di discepoli che sa incontrare, giorno dopo giorno, un Gesù povero, sconfitto e svuotato della sua onnipotenza.

Appassionare alla vicenda dei poveri non è una ossessione, ma una sfida antropologica che riguarda l’annuncio del Vangelo, quella evangelizzazione per attrazione che si può fare a tutti, nella universalità, proprio se facciamo nostro il grido dei poveri come comunità di discepoli che sa incontrare, giorno dopo giorno, un Gesù povero, sconfitto e svuotato della sua onnipotenza.

Chiesa

“Pietà” di Michelangelo, cardinale Comastri: «Nuova illuminazione per comprendere meglio il valore universale dell’opera»

Con queste parole il cardinale Angelo Comastri, presidente della Fabbrica di San Pietro spiega la nuova illuminazione grazie alla quale il celebre capolavoro di Michelangelo può godere oggi di nuova luce.

Con queste parole il cardinale Angelo Comastri, presidente della Fabbrica di San Pietro spiega la nuova illuminazione grazie alla quale il celebre capolavoro di Michelangelo può godere oggi di nuova luce.

Chiesa

Clima: i vescovi di tutto il mondo uniti contro gli “effetti devastanti” del riscaldamento globale

Un appello ai leader di tutto il mondo, in vista della Cop24 sul clima che si terrà in Polonia a dicembre, perché intervengano per contrastare gli effetti devastanti del riscaldamento globale. E' stato firmato a Roma dai presidenti delle Conferenze episcopali regionali di Europa, Asia, Africa, America Latina ed Oceania.

Un appello ai leader di tutto il mondo, in vista della Cop24 sul clima che si terrà in Polonia a dicembre, perché intervengano per contrastare gli effetti devastanti del riscaldamento globale. E’ stato firmato a Roma dai presidenti delle Conferenze episcopali regionali di Europa, Asia, Africa, America Latina ed Oceania.

Sinodo dei giovani

Papa Francesco ai giovani: «scusateci se non vi abbiamo dato ascolto»

Due "mea culpa" del Papa, a cui si è aggiunto quello, implicito, contenuto nella lettera dei padri sinodali ai giovani. Si è concluso così il terzo Sinodo convocato da Papa Francesco, dopo quello in due tappe sulla famiglia. "Ascoltare, farsi prossimi, testimoniare", i tre imperativi dell'omelia. Perché "la fede passa per la vita", "è questione di incontro, non di teoria"

Due “mea culpa” del Papa, a cui si è aggiunto quello, implicito, contenuto nella lettera dei padri sinodali ai giovani. Si è concluso così il terzo Sinodo convocato da Papa Francesco, dopo quello in due tappe sulla famiglia. “Ascoltare, farsi prossimi, testimoniare”, i tre imperativi dell’omelia. Perché “la fede passa per la vita”, “è questione di incontro, non di teoria”

Sinodo dei giovani

Papa Francesco: “La Chiesa non va sporcata”. Approvato a maggioranza documento finale del Sinodo

"La Chiesa non va sporcata", e "il Sinodo non è un Parlamento" né può ridursi a un documento. Lo ha detto il Papa, chiudendo il Sinodo dei giovani con un discorso a braccio. Approvato il documento finale, punto per punto, ben oltre la maggioranza qualificata dei due terzi.

“La Chiesa non va sporcata”, e “il Sinodo non è un Parlamento” né può ridursi a un documento. Lo ha detto il Papa, chiudendo il Sinodo dei giovani con un discorso a braccio. Approvato il documento finale, punto per punto, ben oltre la maggioranza qualificata dei due terzi.

Accoglienza

Arriva in Messico la carovana di profughi dall’Honduras, i vescovi: «Il Governo si è completamente ritirato»

L’arrivo della carovana dei migranti honduregni sta scuotendo il Messico e sta impegnando le strutture ecclesiali: le diocesi, i referenti della Mobilità umana e delle Caritas, ma anche e soprattutto parroci, religiosi e religiose, tanti laici, gente semplice che dona quello che può.

L’arrivo della carovana dei migranti honduregni sta scuotendo il Messico e sta impegnando le strutture ecclesiali: le diocesi, i referenti della Mobilità umana e delle Caritas, ma anche e soprattutto parroci, religiosi e religiose, tanti laici, gente semplice che dona quello che può.

Caritas

Caritas: 200mila persone incontrate dai centri d’ascolto, più uomini che donne

Il Rapporto riassume tutti i principali elementi delle statistiche note sulla povertà assoluta e nel contempo propone un punto di vista assolutamente speciale, quello dei centri d'ascolto della Caritas. Hanno partecipato alla rilevazione 1.982 strutture collocate in 185 diocesi, a cui nel 2017 si sono rivolte 197.332 persone.

Il Rapporto riassume tutti i principali elementi delle statistiche note sulla povertà assoluta e nel contempo propone un punto di vista assolutamente speciale, quello dei centri d’ascolto della Caritas. Hanno partecipato alla rilevazione 1.982 strutture collocate in 185 diocesi, a cui nel 2017 si sono rivolte 197.332 persone.

Papa Francesco

Papa Francesco convoca riunione con i presidenti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo su abusi

«Il Papa, sentito il Consiglio di Cardinali, ha convocato una riunione con i presidenti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo per parlare della prevenzione di abusi su minori e adulti vulnerabili»: a renderlo noto, la vicedirettrice della Sala Stampa della Santa Sede, Paloma Garcia Ovejero.

«Il Papa, sentito il Consiglio di Cardinali, ha convocato una riunione con i presidenti delle Conferenze episcopali di tutto il mondo per parlare della prevenzione di abusi su minori e adulti vulnerabili»: a renderlo noto, la vicedirettrice della Sala Stampa della Santa Sede, Paloma Garcia Ovejero.

Papa Francesco

Papa in Irlanda: la festa delle famiglie e la richiesta di perdono per il “grave scandalo” degli abusi

Sono i due temi che hanno caratterizzato la visita di Papa Francesco in Irlanda, il 24° viaggio apostolico per un totale di 36 Paesi visitati. L'occasione è stata fornita dall'Incontro mondiale delle famiglie, che si è tenuto a Dublino dal 22 al 26 agosto, dal titolo “Il Vangelo della famiglia: gioia per il mondo” sullo sfondo dell’esortazione apostolica post-sinodale Amoris Laetitia.

Sono i due temi che hanno caratterizzato la visita di Papa Francesco in Irlanda, il 24° viaggio apostolico per un totale di 36 Paesi visitati. L’occasione è stata fornita dall’Incontro mondiale delle famiglie, che si è tenuto a Dublino dal 22 al 26 agosto, dal titolo “Il Vangelo della famiglia: gioia per il mondo” sullo sfondo dell’esortazione apostolica post-sinodale Amoris Laetitia.

Papa Francesco

Papa Francesco: a Santa Marta, «con chi cerca soltanto scandalo e divisione, silenzio e preghiera»

La voglia di “scandalo” e “divisione” può essere contrastata solo con il silenzio e la preghiera. Così Papa Francesco, nell’omelia della prima Messa mattutina celebrata nella cappella della Casa Santa Marta dopo la pausa estiva.

La voglia di “scandalo” e “divisione” può essere contrastata solo con il silenzio e la preghiera. Così Papa Francesco, nell’omelia della prima Messa mattutina celebrata nella cappella della Casa Santa Marta dopo la pausa estiva.

Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato

Papa Francesco: prendersi cura dell’acqua è urgente, non possiamo lasciare che i mari si riempiano di plastica

Dedicato al tema dell’acqua il messaggio di Papa Francesco per la celebrazione della IV Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato. “Custodire ogni giorno questo bene inestimabile - scrive - rappresenta oggi una responsabilità ineludibile, una vera e propria sfida”. “Non possiamo permettere che i mari e gli oceani si riempiano di distese inerti di plastica galleggiante. Anche per questa emergenza siamo chiamati a impegnarci, con mentalità attiva, pregando come se tutto dipendesse dalla Provvidenza divina e operando come se tutto dipendesse da noi”

Dedicato al tema dell’acqua il messaggio di Papa Francesco per la celebrazione della IV Giornata mondiale di preghiera per la cura del creato. “Custodire ogni giorno questo bene inestimabile – scrive – rappresenta oggi una responsabilità ineludibile, una vera e propria sfida”. “Non possiamo permettere che i mari e gli oceani si riempiano di distese inerti di plastica galleggiante. Anche per questa emergenza siamo chiamati a impegnarci, con mentalità attiva, pregando come se tutto dipendesse dalla Provvidenza divina e operando come se tutto dipendesse da noi”

Nave Diciotti, don Maffeis: «la nostra è una risposta di supplenza». Generosità spontanea da tante diocesi

La disponibilità della Chiesa italiana, dell'Irlanda e dell'Albania ha sbloccato la situazione di stallo della nave Diciotti, ferma al porto di Catania per una settimana per volontà del Viminale. Don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, spiega come si svolgerà l'accoglienza della Chiesa italiana.

La disponibilità della Chiesa italiana, dell’Irlanda e dell’Albania ha sbloccato la situazione di stallo della nave Diciotti, ferma al porto di Catania per una settimana per volontà del Viminale. Don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, spiega come si svolgerà l’accoglienza della Chiesa italiana.

Verso il Sinodo

#SiamoQui: i giovani italiani con Papa Francesco. Il bilancio degli incaricati regionali dopo l’evento di Roma

Dal dialogo tra il Papa e i giovani al Circo Massimo e dal saluto rivolto in piazza san Pietro prima della preghiera dell’Angelus, sono emersi spunti e riflessioni che tracciano una strada, in attesa del Sinodo di ottobre. Il commento “a caldo” degli incaricati regionali della pastorale giovanile.

Dal dialogo tra il Papa e i giovani al Circo Massimo e dal saluto rivolto in piazza san Pietro prima della preghiera dell’Angelus, sono emersi spunti e riflessioni che tracciano una strada, in attesa del Sinodo di ottobre. Il commento “a caldo” degli incaricati regionali della pastorale giovanile.

Terra Santa

Incontro di Bari. Padre Patton (Custode Terra Santa): «Solo incontrandosi con Dio gli uomini impareranno a incontrarsi tra di loro»

«Su di te sia la pace. Cristiani insieme per il Medio Oriente»: è il motto ufficiale della visita di Papa Francesco a Bari per l’Incontro ecumenico di preghiera per la pace in programma domani 7 luglio. Il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, ribadisce l'importanza della preghiera nella quale, afferma, «si può sperimentare una forma di unione e di azione determinata per la pace, per il dialogo e l'incontro».

«Su di te sia la pace. Cristiani insieme per il Medio Oriente»: è il motto ufficiale della visita di Papa Francesco a Bari per l’Incontro ecumenico di preghiera per la pace in programma domani 7 luglio. Il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, ribadisce l’importanza della preghiera nella quale, afferma, «si può sperimentare una forma di unione e di azione determinata per la pace, per il dialogo e l’incontro».

Geografia ecclesiale e ministeri

Germania: laici al timone delle parrocchie. Lavoro di squadra con i preti, nel rispetto dei carismi

Diminuiscono i sacerdoti, il clero invecchia. E si ripropone il tema della corresponsabilità dei laici nella conduzione delle comunità parrocchiali. La Chiesa tedesca fa i conti con i tempi che cambiano: lo certifica uno studio pubblicato sul sito katholisch.de. Le esperienze di Aachen, Essen, Limburg, Magdeburg e Trier (dove le parrocchie passano da 900 a 35). Modelli diversi, in fase di sperimentazione

Diminuiscono i sacerdoti, il clero invecchia. E si ripropone il tema della corresponsabilità dei laici nella conduzione delle comunità parrocchiali. La Chiesa tedesca fa i conti con i tempi che cambiano: lo certifica uno studio pubblicato sul sito katholisch.de. Le esperienze di Aachen, Essen, Limburg, Magdeburg e Trier (dove le parrocchie passano da 900 a 35). Modelli diversi, in fase di sperimentazione

Collegio Cardinalizio

Concistoro. Ecco chi sono i 14 nuovi cardinali

Il 28 giugno si terrà il quinto Concistoro indetto da Francesco in cinque anni di pontificato. Ecco il "volto" delle nuove porpore, che faranno salire a 227 cardinali, di cui 125 elettori e 102 non elettori, il Collegio cardinalizio. 53 provengono dell’Europa, 17 dall’America del Nord, 5 dall’America Centrale, 13 dall’America del Sud, 16 dall’ Africa, 17 dall’Asia e 4 dall’Oceania.

Il 28 giugno si terrà il quinto Concistoro indetto da Francesco in cinque anni di pontificato. Ecco il “volto” delle nuove porpore, che faranno salire a 227 cardinali, di cui 125 elettori e 102 non elettori, il Collegio cardinalizio. 53 provengono dell’Europa, 17 dall’America del Nord, 5 dall’America Centrale, 13 dall’America del Sud, 16 dall’ Africa, 17 dall’Asia e 4 dall’Oceania.

Papa Francesco: nomina mons. Nunzio Galantino presidente dell’Apsa

Papa Francesco ha accolto la rinunzia, presentata per raggiunti limiti di età dal card. Domenico Calcagno, all’incarico di presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Sede Apostolica ed ha chiamato a succedergli nel medesimo incarico mons. Nunzio Galantino, vescovo emerito di Cassano all’Jonio, finora segretario generale della Conferenza episcopale italiana. Lo rende noto la Sala Stampa vaticana.

Migrazioni

I migranti presentati come il nemico, ma non tutto è perduto

Nelle istituzioni, nel terzo settore, nella Chiesa c’è un esercito di persone di buona volontà che sanno ancora immaginare una società migliore dove la parola solidarietà viene pronunciata con orgoglio. Sono loro a cui dobbiamo guardare con rispetto, nutrendo quella fiducia che viene continuamente messa in discussione ma che al contempo sarà il vero motore del cambiamento. È questione di tempo

Nelle istituzioni, nel terzo settore, nella Chiesa c’è un esercito di persone di buona volontà che sanno ancora immaginare una società migliore dove la parola solidarietà viene pronunciata con orgoglio. Sono loro a cui dobbiamo guardare con rispetto, nutrendo quella fiducia che viene continuamente messa in discussione ma che al contempo sarà il vero motore del cambiamento. È questione di tempo

Politica, cardinal Bassetti: «saremo coscienza critica» a partire dai «principi irrinunciabili»

Nella conferenza stampa di chiusura dell'Assemblea della Cei, il card. Bassetti non si è sottratto alle domande dei giornalisti sull'attuale scenario politico. "Saremo coscienza critica" a partire dai "principi irrinunciabili", ha assicurato: "Vigileremo". Gli auguri al nuovo governo, ma senza collateralismo. Al presidente del Consiglio incaricato, il presidente della Cei addita l'esempio dell'umanesimo fiorentino. Più "formazione" per i cattolici impegnati in politica: la società ha bisogno di loro

Nella conferenza stampa di chiusura dell’Assemblea della Cei, il card. Bassetti non si è sottratto alle domande dei giornalisti sull’attuale scenario politico. “Saremo coscienza critica” a partire dai “principi irrinunciabili”, ha assicurato: “Vigileremo”. Gli auguri al nuovo governo, ma senza collateralismo. Al presidente del Consiglio incaricato, il presidente della Cei addita l’esempio dell’umanesimo fiorentino. Più “formazione” per i cattolici impegnati in politica: la società ha bisogno di loro

Un progetto pastorale “ambizioso” per la Chiesa del Messico

Da pochi giorni la Chiesa messicana ha pubblicato il Piano pastorale globale 2031-2033, un documento atteso appunto fin dalla visita del Papa. “Finalmente ci siamo", spiega il segretario generale della Conferenza episcopale messicana (Cem), mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola: "E’ stato un lavoro intenso, abbiamo consultato vescovi, sacerdoti, religiosi, laici, uno studio rivolto sia ad intra che ad extra, con la prospettiva di una duplice scadenza: i 500 anni dell’apparizione della Vergine di Guadalupe, nel 2031, e il bimillenario della redazione, nel 2033"

Un progetto pastorale “ambizioso”. Frutto di un lavoro di approfondimento e consultazione durato due anni, che chiede “una conversione pastorale” a tutta la Chiesa e vuole contribuire a “ricostruire il tessuto sociale del Messico”. “Abbiamo preso sul serio l’invito che Papa Francesco ci ha rivolto durante la sua visita nel febbraio 2016”, spiega al Sir da Città del Messico il segretario generale della Conferenza episcopale … Continua a leggere Un progetto pastorale “ambizioso” per la Chiesa del Messico »

Mons. Krajewski nuovo cardinale, la gioia di Polonia

“Contiamo che il cardinale Konrad Krajewski possa essere un efficace sostenitore della Chiesa in Polonia”, ha detto il presidente dei vescovi polacchi mons. Stanislaw Gadecki

appena venuto a conoscenza della decisione di Papa Francesco riguardante la nomina al cardinalato dell’elemosiniere pontificio. In nome dell’intera Conferenza episcopale polacca, mons. Gadecki ha augurato al prossimo cardinale “le benedizioni di Dio necessarie nell’adempimento dei suoi nuovi compiti tanto rispettabili quanto impegnativi”, sottolineando “l’immensa gioia” per il conferimento dell’incarico al 55enne arcivescovo nato a Lodz e dal 1999 cerimoniere pontificio di Giovanni Paolo II, … Continua a leggere Mons. Krajewski nuovo cardinale, la gioia di Polonia »