Archivio Tag: Bioetica

Figlio con tre genitori, Tully (Mov. Vita inglese): passo verso clonazione umana

A prendere posizione contro la “donazione mitocondriale”, la nuova tecnica di fecondazione in vitro, che porterà a bambini con tre genitori e che il Regno Unito ha deciso, ieri, di legalizzare, sono anche la Chiesa di Inghilterra e il Movimento per la vita. In un comunicato e in un blog i vescovi anglicani, che sono stati coinvolti direttamente nel processo col quale l’autorità britannica competente … Continua a leggere Figlio con tre genitori, Tully (Mov. Vita inglese): passo verso clonazione umana »

Vescovi inglesi e scozzesi: bambini con tre genitori? «Rispettare la vita»

All’indomani del voto del parlamento di Westmister, che ha detto sì alla creazione di “bambini con tre genitori”, con 382 voti a favore e 128 contro, i vescovi cattolici di Inghilterra e Galles ricordano che questa procedura “tratta la vita umana come materiale da buttare via”, mentre gli embrioni dovrebbero essere “rispettati e protetti” dal momento del concepimento. In un comunicato della conferenza episcopale, il … Continua a leggere Vescovi inglesi e scozzesi: bambini con tre genitori? «Rispettare la vita» »

Quei due bimbi sospesi tra la vita e la morte

A Milano, grazie anche all’abnegazione dei medici, riesce a nascere un piccolo dal grembo di una madre colpita da emorragia cerebrale e destinata a morire. A Corigliano Calabro una donna uccide il figlio con l’accordo di un medico che le procura un aborto. Obiettivo: incassare l’assicurazione di un finto incidente stradale. I medici non sono tutti uguali. E nemmeno i bambini nel grembo della madre. … Continua a leggere Quei due bimbi sospesi tra la vita e la morte »

Fine vita: presentata oggi la Dichiarazione dei vescovi francesi

Con un appello alla “fraternità” verso le persone più vulnerabili si conclude la Dichiarazione sul fine vita presentata oggi a Parigi dal pool di esperti promosso dalla Conferenza episcopale francese e guidato dall’arcivescovo di Rennes monsignor Pierre d’Ornellas. Il testo – suddiviso in cinque paragrafi – è stato presentato alla vigilia del dibattito sul fine vita che comincerà domani in Assemblea Nazionale dopo tre anni … Continua a leggere Fine vita: presentata oggi la Dichiarazione dei vescovi francesi »

I cattolici austriaci: «Così il governo si piega alla lobby riproduttiva»

La presidente della Katholische Aktion Österreich (Azione Cattolica austriaca), Gerda Schaffelhofer: “Per la prima volta si consentirà anche la Pid, diagnostica preimpianto, e conseguentemente la selezione, in casi eccezionali, tra vita degna e non degna di essere vissuta. Ciò rappresenta indubbiamente l’abbattimento di un argine etico. È da temere che le eccezioni diventino presto una regola”. Inizia il 21 gennaio la discussione finale, presso il … Continua a leggere I cattolici austriaci: «Così il governo si piega alla lobby riproduttiva» »

Scozia: legge sul suicidio assistito. Deighan, “deboli garanzie per la vita”

Torna domani, nell’agenda politica scozzese, la legge che darebbe il via libera al suicidio assistito. La commissione Salute del Parlamento di Edimburgo comincerà, infatti, ad ascoltare le testimonianze favorevoli e contrarie al testo che prevede la non responsabilità penale e civile per chi favorisce e assiste il suicidio di un paziente che chiede di porre fine alla propria esistenza. L’ultima parola verrà pronunciata, il prossimo … Continua a leggere Scozia: legge sul suicidio assistito. Deighan, “deboli garanzie per la vita” »

Ovulo “manipolato”. Aperta la strada alla brevettabilità

Un ovulo sottoposto al processo di attivazione per partenogesi è anche detto “partenote”. Ovvero, “indotto a iniziare un processo di divisione e sviluppo per partenogenesi sperimentale”, quindi senza bisogno di essere fecondato da uno spermatozoo. Il motivo per cui si vogliono brevettare i “partenoti” è che da essi si possono estrarre cellule staminali di tipo “embrionale” (pluripotenti), adatte per terapie sperimentali. Non c’è pace fra … Continua a leggere Ovulo “manipolato”. Aperta la strada alla brevettabilità »

La Francia strappa: eutanasia e stop all’obiezione

I nodi aperti: “sedazione profonda e continua fino al decesso” del paziente, obbligo dei medici di seguire le “direttive anticipate” del paziente. Il vescovo di Rennes, Pierre d’Ornellas, chiede una riforma sanitaria che sviluppi una cultura della cura palliativa e permetta al malato terminale di “morire bene”. Le reazioni delle associazioni familiari e degli studenti di medicina. Dibattito di nuovo aperto in Francia sull’eutanasia. Il … Continua a leggere La Francia strappa: eutanasia e stop all’obiezione »

Parliamo di aborto

Interrompere una gravidanza senza rendersi pienamente conto di quel che si fa: un dramma per molte donne, specialmente straniere. Se ne parla nell’incontro in programma giovedì prossimo alle ore 18 nella chiesa di S. Lucia, officiata da una comunità d’immigrazione, quella degli ortodossi romeni. «Aborto, cosa significa, cosa comporta. Il sacrificio di una vita futura», il titolo della relazione di Luigi Conti, dell’associazione Scienza & … Continua a leggere Parliamo di aborto »

Sarà meglio guardarsi dalla falsa compassione

Se la vita è dono, come è dono ogni concepito, come è dono ogni figlio o figlia venuto alla luce, lo è da sempre e per sempre. A qualsiasi condizione. Non deve superare un esame di qualità per essere immesso sul mercato, il fatto stesso che è supera di gran lunga il “come” è. Non un oggetto utile o disutile, ben congegnato, ma un essere … Continua a leggere Sarà meglio guardarsi dalla falsa compassione »

Papa Francesco: aborto e eutanasia, falsa compassione

“La vita umana è sempre sacra e sempre ‘di qualità’”, e bisogna “amarla sempre e comunque, soprattutto quando necessita di particolari attenzione e cure”. Lo ha detto il Papa, ricevendo in udienza oggi i membri dell’Associazione Medici cattolici italiani (Amci), in occasione del 70° anniversario di fondazione. “Non esiste una vita umana più sacra di un’altra, come non c’è una vita umana qualitativamente più significativa … Continua a leggere Papa Francesco: aborto e eutanasia, falsa compassione »

Eutanasia: l’utopia individualista arriva al capolinea

La vita di una ragazzina di dodici anni, sofferente di idrocefalo, affetta da meningite e setticemia, non può che suscitare dolore da parte di ciascuno di noi. Affetto umano quindi, denso e profondo, per la madre che ha deciso di “staccare la spina”. È questa la logica che ha indotto l’Alta Corte del Regno Unito a non processare Charlotte Fitzmaurice, riconoscendola non colpevole. Il caso … Continua a leggere Eutanasia: l’utopia individualista arriva al capolinea »

Alla fine, Brittany ”doveva” morire…

I dubbi ci assalgono: davvero ha scelto ”liberamente” di togliersi la vita? Quanto ha pesato nella sua decisione il fatto che, in un certo senso, ”ormai” si era ”esposta” agli occhi del mondo? E se avesse pensato di non poter più tornare indietro, perché il clamore suscitato era stato troppo grande? È andato in scena una sorta di terribile ”Truman Show”. Alla fine Brittany ha … Continua a leggere Alla fine, Brittany ”doveva” morire… »

Eutanasia: sul caso Brittany astenersi dal giudizio è un buon inizio

Salvino Leone, medico ginecologo e bioeticista: ”Nella dignità del morire includerei anche il rispetto (diverso dalla condivisione) per scelte così tragiche, senza giudizi affrettati e senza condanne, perché se qualcuno di noi si dovesse trovare malauguratamente nella stessa situazione, non so poi di fatto, anche in un orizzonte di fede cristiana, quale decisione prenderebbe”. È morta Brittany Maynard, 29 anni, statunitense, malata terminale di tumore … Continua a leggere Eutanasia: sul caso Brittany astenersi dal giudizio è un buon inizio »

Nascere a favore di telecamera

Su Mtv “16 anni e incinta-Italia” e su Real Tv “Partorirò tuo figlio” È ormai in onda da qualche tempo su Mtv “16 anni e incinta”, programma televisivo trasmesso per la prima volta negli Usa nel 2009 e oggi stabilmente approdato anche nel palinsesto italiano. Si tratta di un reality show che descrive le vicende di ragazze madri in attesa, dai quattro-cinque mesi di gravidanza … Continua a leggere Nascere a favore di telecamera »

I vescovi francesi lanciano un blog sul tema del fine vita

La Chiesa cattolica francese sceglie il web come piattaforma di pensiero e confronto. Vi possono partecipare tutti, tutte le opinioni sono accolte. Unica raccomandazione: essere disponibili ad ascoltare l’opinione altrui e a rispettarla. Ad animare e gestire la discussione è l’arcivescovo di Rennes, Pierre D’Ornellas, incaricato per le questioni bioetiche. Un blog per discutere su un tema delicato e complesso come quello del fine vita. www.findevie.catholique.fr è … Continua a leggere I vescovi francesi lanciano un blog sul tema del fine vita »

Aborto, smentita l’emergenza legata all’obiezione

Se pure gli obiettori sono tanti, il carico di lavoro per i non obiettori non è pesante, come dimostrano i dati: considerando le Ivg settimanali a carico dei medici che le praticano, a livello nazionale ogni non obiettore ne effettua 1,4 a settimana, un valore medio fra un minimo di 0,4 della Valle d’Aosta e un massimo di 4,2 per il Lazio. In aumento le … Continua a leggere Aborto, smentita l’emergenza legata all’obiezione »

Vendita di organi in Italia la guardia è sempre alta

Alessandro Nanni Costa, direttore del Centro nazionale trapianti, esclude forme di commercializzazione anche se “il nostro Paese è un territorio di passaggio per molte persone che, in condizioni disperate, scappano dai loro Paesi e non possiamo escludere che i trafficanti di uomini intercettino e sfruttino altrove queste situazioni”. Zone più a rischio: Est asiatico, Sud America, Medio Oriente e Africa. Crescono nel mondo i numeri … Continua a leggere Vendita di organi in Italia la guardia è sempre alta »

Brittany, non mollare! Hai ancora tanto da fare

Non mollare il primo novembre, perché il due è una splendida giornata per fare qualcos’altro di nuovo. E anche il tre, il quattro e il cinque e così via fino alla fine che sappiamo arriverà, inesorabile. Ma sarai tu a sorprenderla, perché ti troverà impegnata a fare qualcosa che ti piace con chi ti vuole bene. Brittany non vuole morire. Vuole arrendersi, ma non vuole … Continua a leggere Brittany, non mollare! Hai ancora tanto da fare »

Dopo l’adozione per gay. Pma e utero in affitto Francia: il passo è breve

Dalla Cassazione un duro colpo per le associazioni che si oppongono alla Legge Toubira. Il timore è che dopo il riconoscimento del matrimonio alle coppie gay, si consenta alle coppie omosessuali di accedere alle tecniche di Pma e Gpa (utero in affitto). La “Manif pour tous” ha indetto per il 5 ottobre una manifestazione, a Parigi e Bordeaux, “per dire no alle conseguenze della Legge … Continua a leggere Dopo l’adozione per gay. Pma e utero in affitto Francia: il passo è breve »

L’eterologa facile e l’adozione difficile

Famiglia

È sorprendente la rapidità con cui le Regioni sono arrivate a mettere a punto le Linee guida sulla fecondazione eterologa. Una rapidità del tutto inedita in un paese che sperimenta quotidianamente la farraginosità di un’amministrazione pubblica lentissima nei suoi processi decisionali. Ma su questa materia evidentemente le idee erano già molto chiare, nonostante si trattasse di una materia non facile, che ha profondamente diviso le … Continua a leggere L’eterologa facile e l’adozione difficile »

La libertà nel morire. Morire per condanna

Da una parte le decapitazioni decise dall’arbitrio prepotente di un altro uomo e la speranza di vivere annientata dall’ultimativo “tu morirai presto”. Dall’altra la rivendicazione di un teologo cattolico del diritto di scegliere da solo come e quando morire. Davvero tutto ruota attorno alla speranza, motore del credere. Non ho guardato il video della decapitazione del secondo ostaggio. A dire il vero, nemmeno quello del … Continua a leggere La libertà nel morire. Morire per condanna »

Sui bambini Down abortiti in Italia: dati non disponibili

Filippo Maria Boscia (Amci): ”Oggi nascono pochissimi bambini Down, anche grazie alle attuali possibilità di diagnosi prenatale più precoce e meno invasiva”. Anna Contardi (Aipd): ”Ma la diminuzione è inquadrabile nel calo generalizzato delle nascite nel nostro Paese”. Si invoca una corretta informazione che abbatta i pregiudizi e faccia emergere le potenzialità di queste persone. Anziché sottolineare ciò che non sono, far emergere chi sono … Continua a leggere Sui bambini Down abortiti in Italia: dati non disponibili »

Ai gemelli del “Pertini”: benvenuti in questo mondo di matti…

Quei due bimbi appena nati saranno per sempre “I gemelli del Pertini”, dal nome dell’ospedale romano in cui è avvenuto lo scambio di provette che li ha sottratti ai genitori biologici. Non conosciamo i nomi che la coppia “gestante” ha dato loro. E forse non li conosceremo mai, a meno che i loro attuali genitori non decidano di rivelarli a favore di telecamere. Non depone … Continua a leggere Ai gemelli del “Pertini”: benvenuti in questo mondo di matti… »

Eterologa: sì alla tracciabilità genetica, no alla compatibilità

Il genetista Domenico Coviello, co-presidente dell’Associazione Scienza & Vita: “Se passa nei Lea (livelli essenziali di assistenza) la fecondazione in vitro, deve passare anche tutto il procedimento dell’adozione normale che comporta una serie ingente di spese e adempimenti”. E ancora: “Tutti noi abbiamo un innato desiderio di conoscere la nostra origine”. La tormentata storia della fecondazione eterologa, prima vietata dalla legge 40 e poi ammessa … Continua a leggere Eterologa: sì alla tracciabilità genetica, no alla compatibilità »

Utero in affitto: Gammy ha strappato il velo delle ipocrisie

Gli ineffabili tutori e promotori delle libertà riproduttive di casa nostra tacciono, perché il caso è sgradevole, fastidioso, scomodo. Perché non si può più negare l’evidenza, cioè che l’utero in affitto non è un atto di amore e donazione da parte di donne generose per altre donne senza figli. È un intollerabile contratto firmato col sangue degli innocenti. Partiamo dal fondo. Inteso come editoriale sul … Continua a leggere Utero in affitto: Gammy ha strappato il velo delle ipocrisie »

Procreazione assistita: il dovere di regolare

Dopo le profonde modifiche subite dalla Legge 40 a causa delle sentenze della Consulta, occorrono punti fermi su questioni cruciali: l’anonimato del donatore, il numero di donazioni possibili, la gestione delle differenze tra le diverse “forme” della genitorialità, l’organizzazione delle varie banche dati, le procedure, la gestione dei possibili conflitti tra le diverse “maternità” che entrano in gioco… Davanti al grande dibattito in corso sulla … Continua a leggere Procreazione assistita: il dovere di regolare »

Quesito tra amici: «Al nostro posto ricorreresti all’eterologa?»

Cari amici sposi, in tutta sincerità credo di no, non ricorrerei all’eterologa, che per varie ragioni giudico inadeguata all’altezza della dignità del vostro amore e di quella del bimbo che verrebbe all’esistenza. L’amore sponsale autentico è capace di trovare molti modi per esprimersi e lasciare traccia di sé, anche oltre la possibilità di generare un figlio. “Che faresti al posto nostro? Ricorreresti all’eterologa?”. Potrebbe capitare, … Continua a leggere Quesito tra amici: «Al nostro posto ricorreresti all’eterologa?» »

L’eterologa è business e antropologia merita una legge

Il giurista Alberto Gambino: «Se al compimento del diciottesimo anno di età i nascituri volessero conoscere le proprie origini biologiche, verrebbe applicata la normativa sulla donazione dei tessuti (anonimato assoluto del donatore), o quanto affermato dalla Consulta nel caso di parto in anonimato (diritto inalienabile del nascituro di identità genetica)? Non possiamo ritenere che bastino delle linee guida». A poco più di tre mesi dalla sentenza … Continua a leggere L’eterologa è business e antropologia merita una legge »

Obiezione di coscienza ai farmaci contraccettivi: vittoria al Senato Usa

Da più parti, la bocciatura della mozione presentata per bloccare una Sentenza della Corte suprema che riconosceva l’esenzione per motivi religiosi all’obbligo di copertura dei farmaci contraccettivi, è stata salutata come una vittoria della libertà religiosa. La soddisfazione dei cardinali di Boston e Baltimora. Di fatto riconosciuto il diritto all’obiezione anche alle aziende profit. Il Senato americano ha bocciato il 16 luglio la proposta di … Continua a leggere Obiezione di coscienza ai farmaci contraccettivi: vittoria al Senato Usa »