Spending review in Regione. Stretta sulle spese di rappresentanza

Stretta sulle spese di rappresentanza della Regione Lazio. Il presidente Nicola Zingaretti ha emanato una direttiva che fornisce precise indicazioni in materia, per garantire un contenimento delle uscite nel rispetto dei principi di economicità, ragionevolezza e proporzionalità.

“Abbiamo ritenuto necessario agire su questo fronte – dichiara il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – sulla base della recente normativa in materia di spending review che individua nelle spese di rappresentanza un settore critico su cui intervenire. Quello che vogliamo è ridurre la spesa e soprattutto proseguire il percorso virtuoso basato sulla trasparenza che stiamo portando avanti, spiegando in questo modo ai cittadini come e chi spende i soldi pubblici”.

La direttiva fissa dei principi stringenti sui soggetti autorizzati a effettuare le spese di rappresentanza (presidente, vicepresidente e assessori). Gli uffici competenti sono tenuti a verificare lo scopo e la compatibilità della spese con le finalità istituzionali; la congruità e l’economicità della spese rispetto all’evento in programma, anche con riferimento ai vincoli di bilancio; la natura della spesa, che deve essere destinata prevalentemente a promuovere o realizzare manifestazioni ufficiali, idonee a richiamare l’attenzione di ambienti qualificati o dei cittadini.

Sono spese di rappresentanza quelle sostenute per l’ospitalità di soggetti investiti di cariche pubbliche, autorità nazionali o straniere, nonché quelle sostenute per le visite ufficiali promosse dalla Regione, in occasione di inaugurazione di opere pubbliche o dell’attivazione di nuovi servizi; rientrano nella categoria le risorse economiche destinate a comunicazione e informazione televisiva, audiovisiva e radiofonica.

Tutte le uscite devono essere rigorosamente giustificate specificando, caso per caso, l’interesse istituzionale, il rapporto tra l’attività della Regione e la spesa, la qualificazione del soggetto destinatario e l’occasione della spesa stessa, motivando adeguatamente i provvedimenti presi. Gli uffici preposti svolgono le procedure amministrative necessarie, assicurando il rigoroso rispetto delle disposizioni vigenti in materia di contenimento della spesa e predisponendo la necessaria rendicontazione. Le strutture competenti a liquidare le spese provvedono entro il 30 aprile di ciascun anno a pubblicare sul sito web www.regione.lazio.it il prospetto di tutte quelle sostenute, in questo modo i cittadini possono verificare, se e quando lo vogliono, come vengono usati i soldi a disposizione dell’ente e con quali finalità.

Rispondi