Special Olympics: duecento atleti alla Settimana Europea del Calcio

Più di duecento gli atleti che hanno preso parte alla Settimana Europea del Calcio, che si è svolta nella cornice dell’impianto sportivo Ex Scia di via del Terminillo, il primo di una serie di appuntamenti dedicati allo “sport nazionale”, che si concluderà con i Giochi Regionali di Ciampino di domenica 22 maggio. Per il terzo anno consecutivo Special Olympics Italia Team Rieti ha organizzato uno degli incontri dell’appuntamento che si tiene in contemporanea in 50 Paesi europei e coinvolge 50.000 atleti. L’evento si è svolto in collaborazione con l’ufficio Educazione Fisica e Sportiva dell’USP di Rieti e rientrava nel “Progetto Scuola” rivolto agli alunni con disabilità intellettiva. Durante la giornata di sport sono stati svolti dei percorsi e delle partite in cui gli alunni con e senza disabilità hanno giocato insieme secondo quelle che sono le regole dello Sport Unificato di Special Olympics.

Ad introdurre la Settimana Europea del Calcio c’è stata anche quest’anno la “Scesa in Campo” che ha coinvolto tutte le squadre di Serie A e Serie B nel fine settimana tra il 15 ed il 16 maggio. Tutti i club si sono uniti nel dichiarare il proprio sostegno, in favore dell’inclusione sociale delle persone con disabilità intellettiva, nel pieno rispetto della mission di Special Olympics. Un’occasione importante, quella sottoscritta dai club professionistici, che ha siglato l’apertura di un evento internazionale. La manifestazione di calcio unificato più partecipata del continente è stata presentata a Roma nella sede della Federazione Italiana Gioco Calcio, alla presenza del presidente della Figc Giancarlo Abete e del presidente della Lega Serie Bwin Andrea Aboldi. Un incontro che ha coinvolto anche una rappresentanza di atleti del team reatino guidato da Morena De Marco ed Enrico Faraglia. L’European Football Week prevede anche un’asta di beneficenza che, fino al 23 maggio, sul sito eBay, metterà in palio i biglietti d’ingresso per le partite di campionato della Serie A e B, oltre che numerose maglie originali e palloni autografati dai fuoriclasse del rettangolo da gioco.

 

Rispondi