Spagna, Italia, Inghilterra: Rovira, Crescenzi, Schepherd

Queste le tre nazioni e i relativi tre riders che hanno composto il podio della categoria benjamin alla prima prova di Coppa Europa 2015. Sabato scorso in quel di Rosignano Solvay si è potuto assistere alle numerose evoluzioni  dei riders provenienti da tutta Europa all’interno del campo scuola di bike trial gestito dall’associazione Cicli Avis Rosignano  presieduta  da Massimo Iacoponi. Il percorso di gara era composto da cinque zone controllate salendo di livello in termini di difficoltà dalla numero uno alla cinque. Il primo era formato da bobine di legno a bancali, il secondo da enormi pietre di marmo Carrara, il terzo da assi di equilibrio, il quarto da enormi gomme e l’ultimo da grossi tronchi. Quattro i giri di gara e tre ore e mezzo il tempo totale a disposizione. Il reatino Crescenzi partiva subito fortissimo siglando uno zero dopo l’altro e concludeva il primo giro con una sola penalità, commessa nella difficilissima zona cinque dei tronchi. Precedeva così tutti gli altri partecipanti,  l’inglese Shepherd ne aveva 5 alla pari del catalano Rovira,  il ceco Veprek invece ne aveva sei e ben più distanziati tutti gli altri. Ancora in testa Diego Crescenzi anche al termine del secondo giro con quattro penalità totali e ci rimaneva fino alla fine del terzo giro quando per via di una scivolata della ruota anteriore su di un tronco, prendeva cinque penalità. Rovira andava a vincdere con solo sette penalià precedendo il reatino che ne aveva dodici, Shepherd con quattordici e Veprek con sedici. Ben più penalizzati tutti gli altri.
“Sono contento di aver conquistato questo secondo posto, ma non al 100 %” – racconta Diego – “potevo vincere questa prima tappa di Coppa Europa, ero davvero concentrato per non sbagliare ma le gare sono fatte così…..basta un niente e da primo che sei …vai indietro! Certo se la gara fosse stata ancora più difficile sarebbe stato meglio, avrei potuto recuperare, invece…. L’ideatore del percorso, Tarchi, ha saputo ben tracciare però secondo me doveva calcare di più la mano anche se alla ricognizione del giorno prima gli sembravano ben più dure. E’ che il nostro livello sale tantissimo in pochissimo tempo. Comunque spero di rifarmi alla prossima gara in Repubblica Ceca.”
Domenica 17 maggio Diego Crescenzi sarà ospite con la sua bici alla ormai affermata festa di Maglianello Alto dove si esibirà anche. Al giorno dopo sarà invece a Rieti Piazza Mazzini in occasione dell’evento “Rieti Città amica dei bambini! dove anche in quella occasione si potrà assistere ad una spettacolare esibizione che vedrà coinvolte anche diverse scuole reatine.

Rispondi