Teatro

Si conclude la prima edizione del Festival del Teatro Politico di Rocca Sinibalda

Si conclude la prima edizione del festival di teatro e musica dedicato a temi politici che per tre giorni ha esplorato, attraverso l’arte temi politici di attualità sia affrontandoli direttamente che facendo riferimento a fatti storici collegati ai nostri giorni

Terzo ed ultimo incontro questa sera alle ore 19.00 agli antichi lavatoi di Rocca Sinibalda, con il primo Festival del Teatro Politico di Rocca Sinibalda.

Si tratta della prima edizione di un festival di teatro e musica dedicato a temi politici che per tre giorni ha esplorato, attraverso l’arte temi politici di attualità sia affrontandoli direttamente che facendo riferimento a fatti storici che in qualche modo siano collegati ai nostri giorni. A curare gli incontri il musicista e professore Gioachino Lanotte.

Oggi si chiude con ”Canzoni e cultura politica dal ‘68 al ‘78” Per il teatro, dopo i momenti magici di “Drunken Boat, versi metafisici di Rocco Scotellaro” portato in scena ieri sera dal Teatro Rigodon, oggi si chiude, piazza del Comune ore 22 con il risultato del laboratorio internazionale Endecameron Youth Exchange, progetto del teatro Rigodon finanziato dalla Ue. Si tratta del terzo incontro internazionale organizzato a Rocca Sinibalda negli ultimi anni che vede oltre il teatro Rigodon, la Trans Parigi, Ex quorum Évora, Vagalume Vigo.

Venticinque giovani artisti sono arrivati a Rocca Sinibalda per scrivere una novella – ispirata al poema Decameron di Boccaccio – che intende essere una continuazione delle dieci giornate in chiave moderna. Il tema della novella dell’undicesima giornata è Inquisition & Female Power. La messa in scena verrà creata nella prima settimana di agosto dai giovani sotto la guida dei registi Internazionali Bruno Freyssinet, Hugo Coelho e Maria Isabel Gonzalez.

La rappresentazione è dedicata al potere femminile ed ala persecuzione che ha subito dai tempi dell’inquisizione fino si nostri giorni.

Rispondi