Iniziative

Settimana mondiale per l’allattamento materno: a Rieti parte l’iniziativa di Alma Mater

L’Associazione di promozione sociale Alma Mater in occasione della Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno organizza a Rieti l'iniziativa "Goccia a goccia, un mare di supporto all'attamento, piccoli gesti che moltiplicano le buone informazioni"

L’Associazione di promozione sociale Alma Mater in occasione della Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno (1-7 ottobre in Italia) organizza a Rieti l’iniziativa “Goccia a goccia, un mare di supporto all’attamento, piccoli gesti che moltiplicano le buone informazioni”.

Il tema lanciato dal WABA (Word Alliance Breastfeeding Action, Alleanza Mondiale per gli Interventi a favore dell’Allattamento) per la Settimana mondiale per l’allattamento SAM2019 è:
“Potere ai genitori per favorire l’allattamento”.

Estendere il sostegno a entrambi i genitori e aumentarne la consapevolezza è determinante affinché questi ultimi possano realizzare gli obiettivi che si prefiggono in tema di allattamento.

Fornire informazioni imparziali e basate su evidenze scientifiche restituisce il potere decisionale ai genitori e contribuisce a creare le condizioni ottimali in cui le donne possano allattare.

L’allattamento è una prerogativa della madre ma, per avere maggiori possibilità di riuscita, richiede il sostegno di partner, familiari, colleghi e di tutta la comunità nel suo insieme.

Tutti possono supportare questo processo. L’allattamento è un lavoro di squadra: per renderlo possibile, ognuno di noi deve impegnarsi a proteggerlo, promuoverlo e sostenerlo.

Per questa SAM, Alma Mater propone sul territorio reatino il progetto: “Goccia a goccia, un mare di supporto all’attamento, piccoli gesti che moltiplicano le buone informazioni”.

Collaborando insieme, genitori e professionisti associati, sono state realizzate delle shoppers contenenti buone pratiche ed evidenze scientifiche per sostenere l’allattamento.

I genitori associati hanno individuato aree caldi, situazioni in cui non si sono sentiti sostenuti abbastanza e hanno pensato di donare ai professionisti cittadini i frutti delle loro ricerche, per sfatare inutili pregiudizi: centri medici, farmacie, laboratori analisi, luoghi in cui è importante veicolare informazioni corrette per sostenere e non pregiudicare l’allattamento.

Alma Mater ha pensato anche agli Asili nido, condividendo le informazioni sull’uso del latte di mamma estratto e puntando alle generazioni di domani, donando ai più piccoli un libro che parla di normalità dell’allattamento: “Lina, storia di una goccia di Latte”, scritto dall’ostetrica Consuelo Puxeddu.

A partire dalla prima settimana di ottobre, e proseguendo durante l’intero mese, i soci di Alma Mater saranno impegnati sul territorio nella consegna delle shoppers ai professionisti reatini, sfruttando gli incontri per promuovere, proteggere e sostenere l’allattamento.

Ad ogni “goccia di consapevolezza” consegnata, in accordo con tutti i partecipanti, verranno scattate delle foto, non solo per mantenere lo splendido ricordo del progetto ma per documentare una città in fermento a sostegno dell’allattamento: un impegno reciproco tra i genitori che pro-muovono l’allattamento ed il territorio che r-accoglie una partecipazione attiva!

Rispondi