Libri

“Senza parole”: sabato 11 maggio la presentazione del libro di poesie di Vincenzo Ciancarelli

Sabato 11 maggio alle ore 16.00 presso la sala Consiliare della Provincia di Rieti, si terrà la presentazione del libro di poesie del dottor Vincenzo Ciancarelli, introdotto dall’assessore all'Ambiente e ai Servizi sociali Maurizio Ramacogi

Sabato 11 maggio alle ore 16.00 presso la sala Consiliare della Provincia di Rieti, si terrà la presentazione del libro di poesie del dottor Vincenzo Ciancarelli, introdotto dall’assessore all’Ambiente e ai Servizi sociali Maurizio Ramacogi.

Una raccolta di poesie che è il risultato di un percorso interiore, originato altresì a un trauma affettivo. I versi tendono a manifestare in maniera immediata la varietà di emozioni e di sentimenti che si sono presentati alla coscienza in oltre un anno di vita e di riflessione, e al tempo stesso tratteggiano l’evolversi di una battaglia psicologica combattuta col massimo impegno.
Le emozioni, le esperienze, il rapporto con la propria interiorità e con gli altri trovano nel ritmo dei versi una via di estrinsecazione e di riscatto, vestendosi di volta in volta di malinconia o raccoglimento introspettivo, infinita tristezza o luce di speranza, colori e profumi, desiderio e voglia di vivere. Ci si può perdere nel dramma di eventi inspiegabili, ci si può ritrovare nelle espressioni d’affetto e nella potenza di incontri significativi. In ogni caso le parole consolano, le rime cullano, il metro snocciola ricordi, pensieri e riflessioni, invitando a un coinvolgimento profondo entro la vastità dell’animo umano.

Vincenzo Ciancarelli è nato a Rieti. Laureato in Medicina e Chirurgia presso La Sapienza di Roma, si è specializzato in Reumatologia e Geriatria. Attualmente pratica la professione di medico internista presso l’Ospedale San Camillo de’ Lellis di Rieti. Da circa due anni si dedica con passione alla poesia e alla commedia, partecipando a numerosi concorsi nazionali e internazionali. Appassionato tennista, ama cantare il ruolo della fortuna e del caso nelle vicende umane, riconoscendo nella sorte, imponderabile e a volte beffarda, un fattore determinante di riuscita o d’insuccesso. Deve molto al professor Don Giovanni Olivieri che ricorda con affetto e gratitudine.

L’evento sarà ad Ingresso libero.

www.amarganta.eu

Rispondi