Il senso della carità e della povertà nel nostro tempo nell’incontro di don Fabrizio con addetti e volontari Caritas

Si è svolto il 24 febbraio, alla vigilia dell’incontro del vescovo con gli operatori pastorali, il primo incontro del direttore della Caritas diocesana, don Fabrizio Borrello, con gli addetti e i volontari dell’ufficio. Presso i locali della parrocchia di Santa Maria Madre della Chiesa si sono così riuniti gli operatori di Recuperandia, dell’Emporio della Carità e del progetto Sprar, i giovani del Servizio Civile e quanti collaborano all’attività della Caritas nei territori colpiti dal terremoto.

L’appuntamento ha visto don Fabrizio offrire una riflessione sul senso della carità e della povertà nei tempi che stiamo vivendo attraverso l’inno alla Carità di San Paolo di Tarso contenuto nella prima lettera ai Corinzi.

Quindi il direttore è entrato nello specifico dell’organizzazione diocesana, indicando il percorso che porterà alla progressiva realizzazione di una macrostruttura della Carità presso i locali dell’ex seminario vescovile. Un obiettivo da affiancare a quello di un efficace lavoro di squadra tra gli uffici dello stesso settore: Pastorale del Lavoro, Ufficio Migrantes, Centro missionario e Pastorale della Salute.

Al termine don Fabrizio ha presentato l’equipe Caritas diocesana composta da un sacerdote, una consacrata e una coppia. Diverse anime e sensibilità che dovrebbero tessere la trama degli interventi sul territorio.

Rispondi