Scienza, tecnologia e letteratura camminano insieme tra i corridoi del Rosatelli

Affollata l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “Celestino Rosatelli” lo scorso venerdì 31 marzo in occasione della consegna da parte della Regione Lazio del “Kit scuola 3D”. Una giornata importante perché, oltre a ricevere il nutrito kit tecnologico (stampante 3D, scanner 3D e 15 tablet), gli studenti hanno vissuto un significativo momento di confronto con le autorità locali.

Dopo i saluti di rito e gli interventi di rappresentanti di alcune aziende e associazioni partners dell’istituto (Lombardini, Sogea, Fondazione Varrone), i ragazzi hanno avuto modo di presentare i numerosi progetti di ambito scientifico–tecnologico che stanno portando avanti, sottolineando quanta importanza rivesta il kit ricevuto proprio per la specificità del loro indirizzo di studi.

È infatti necessaria per sviluppare adeguate competenze anche una adeguata fornitura di materiali, strumenti e supporti all’avanguardia.

In particolare sono stati ricordati due progetti, presentati lo scorso 21 marzo a Roma in occasione dell’ Hackathon, evento che ha riunito esperti informatici, sviluppatori software, programmatori e grafici web, organizzato da Mondo digitale e Fondazione Lars Ericsson. Una proposta del “Rosatelli”, in particolare, è entrata nella terzina vincente: si tratta di Mediclock, un dispencer di medicine intelligente, programmabile da app su smartphone, grazie al quale ognuno potrà ricordare o far ricordare quando assumere medicinali. L’altro progetto, Sixthsense, è una scarpa sensibile per ipovedenti, che avvisa della presenza di ostacoli chi le indossa. A Roma sono stati presentati i prototipi sui quali gli studenti stanno assiduamente lavorando nei laboratori del proprio istituto.

Al termine dell’incontro, stimolati da alcuni interventi del consigliere Mitolo e dell’assessore Massimi sull’importanza dell’aspetto umanistico-letterario per la formazione dell’individuo, gli studenti hanno avuto modo di riportare le loro ultime esperienze relative questo ambito, in particolare hanno ricordato che all’interno dell’Istituto è presente un Circolo dei lettori che dal 1999 organizza incontri con gli autori e partecipa ad eventi culturali.

Altra bella esperienza quella della crociera letteraria “aMare leggere”, organizzata dalla rivista «Leggere», alla quale hanno partecipato recentemente. Inoltre, in occasione del maggio dei libri, gli studenti stanno attivamente lavorando alla realizzazione di alcuni incontri: restano solo le date da stabilire, ma i libri sono già scelti e gli autori sono stati già contattati.

Foto di Massimo Renzi

Rispondi