Scuola

“Sciare in sicurezza”, Francesco Persio spiega ai ragazzi della Sisti le regole da rispettare sulla neve

Svolta nell’aula magna della “Basilio Sisti” una lezione attorno alla sicurezza sulle piste da sci in vista della settimana bianca organizzata annualmente dalla scuola

Sembravano segnali stradali quelli nelle slide proiettate sullo schermo dell’aula magna della “Basilio Sisti”. A una lezione di educazione stradale, in effetti, somigliava l’incontro svolto martedì mattina alla scuola media del quartiere Fiume de’ Nobili. Ma quelli spiegati ai ragazzini delle classi prime dall’avvocato Francesco Persio sono segnali più particolari: non per la circolazione su strada, ma per muoversi sulle piste da sci.

Arriva a pennello a pochi giorni dalla partenza per la settimana bianca l’iniziativa promossa dalla dirigenza dell’istituto comprensivo Minervini-Sisti di ospitare il lancio del progetto di formazione scolastica “Sciare in sicurezza”. Presente anche, in rappresentanza dell’Ufficio scolastico provinciale, la professoressa Laura Spagnoli, che coordina l’ufficio educazione fisica e sport, l’incontro, introdotto dalla docente Simonetta Micheli, – coordinatrice nell’istituto del progetto sci che vedrà a breve i ragazzini delle prime, secondo tradizione, partire alla volta delle giornate sulla neve in quel di Roccaraso –, si è avvalso della competenza di Persio, una vita dedicata agli sport invernali anche come maestro di sci, autore del libro La tua sicurezza sugli sci che buon successo sta riscuotendo in tutta Italia.

Un buon comportamento sulle piste innevate non è certo meno importante di quello da tenersi quando si va in bici (o quando, fra qualche anno, si andrà in scooter) per le strade: e la mattinata puntava proprio a educare gli alunni sul delicato tema della prevenzione e della sicurezza, informando sulle regole che valgono con gli sci ai piedi, in particolare i principi introdotti dalle recenti normative, oltre a fornire agli sciatori in erba quelle preziose indicazioni da osservare per poter procedere sicuri sulla neve e approfondimenti riguardo l’individuazione delle piste, la segnaletica, le regole di condotta e via dicendo.

Un’esposizione, quella dell’avvocato Persio, arricchita da foto e filmati, e seguita dall’interessante intervento del comandante Luigi Aldini – lui che le altitudini usa ammirarle anche dal cielo, con la passione per il volo a vela la cui bellezza, con apposita proiezione, ha voluto condividere con il giovane uditorio – che ha ribadito l’importanza di rispettare pienamente le regole in montagna: un luogo dove, d’inverno ancor più che d’estate, non ci si può distrarre e procedere “a caso” ma restando fedeli a un codice di comportamento basilare per la sicurezza propria e altrui.

Rispondi