Sanità: affollata assemblea all’Alcli. Pressione sulla Regione

Grande presenza di cittadini all’assemblea sulla sanità che si è svolta nel pomeriggio del 27 agosto presso la sede dell’Alcli “Giorgio e Silvia”. Si direbbe sia il un segnale di crescente consapevolezza dei rischi che sta correndo il sistema sanitario locale in forza degli aggiustamenti necessari secondo Governo e Regione.

Una sensazione di pericolo cui senz’altro hanno contribuito anche le polemiche sulla sorte dell’ospedale Grifoni di Amatrice, al momento destinato a diventare “casa della salute”.

Come già al primo incontro di inizio mese, erano presenti primari ospedalieri, medici e infermieri, ma anche pazienti, volontari, associazioni di categoria, rappresentanti dei sindacati e delle diverse categorie sociali. Circa 500 persone tutt’altro che rassicurate dalle note stampa diffuse dalla Regione, rispetto alle quali si chiedono piuttosto concreti atti amministrativi.

E tra i problemi emergenti c’è quello della politica del personale: «se non sostituiscono i primari, i medici, gli infermieri che vanno in pensione il de’ Lellis muore da solo» spiega la presidente Alcli, Santina Proietti.

Altro aspetto è quello della cosiddetta “mobilità passiva”: che secondo il dott. Mario Santarelli (Radioterapia oncologica) si spiega perché il De Lellis è un buon ospedale di primo livello, ma in quanto tale è privo delle specialistiche importanti. La forza “gravitazionale” dell’ospedale di Terni – a mezz’ora di auto – fa il resto. Un fenomeno cui solo il potenziamento del nosocomio provinciale potrebbe porre rimedio.

Presenti in sala anche cinque sindaci del territorio reatino: il primo cittadino di Rieti, Simone Petrangeli, ha sottolineato la posizione della conferenza dei sindaci a tutelare la sanità sul territorio. Una difesa – ha aggiunto il sindaco – possibile solo se ci si presenta uniti per difendere i presidi del territorio.

Da parte dei sindacati l’invito alla redazione di un documento unitario da sottoporre alla Regione. Un’occasione potrebbe essere la visita del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, prevista a settembre.

La prossima assemblea è prevista per il 30 settembre, e sarà aperta ai politici. Ieri oltre ai cinque sindaci, era arrivato da Roma anche il consigliere del Movimento 5 Stelle Davide Barillari, membro della Commissione Sanità della Regione Lazio. Ma non ha avuto la parola.

Foto Massimo Renzi.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *